4 mesi fa

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Danielina
Membro
Messaggi: 41
Iscritto il: sab 28 giu 2014, 15:36

4 mesi fa

Messaggio da Danielina »

Cerchietti... non ho piu avuto il coraggio di scrivere, ma non ho mai potuto fare a meno di leggervi, e di farmi mancare il fiato ascoltando i vostri racconti.
Dal 13 dicembre sono passati 4 mesi. A volte sembra ieri, a volte sembra un'eternità.
il 10 aprile del 2014 io scoprii che papà aveva un cancro ai polmoni; oggi è il 7, e io attendo con un'ansia terribile che sia venerdì 10, quasi avessi un appuntamento con la morte, di nuovo.
Mi sto sforzando di non farmi prendere dalla disperazione soprattutto quando penso che un cancro verrà anche a me, prima o poi. Oppure verrà a mio marito, oppure a mamma, e io dovrò di nuovo passare quello che ho già passato con papà. Mi sforzo di svagare la mente grazie al lavoro, o grazie ai pochi hobbies che mi sono creata per tenere la mente impegnata.
Queste giornate primaverili mi portano inevitabilmente indietro di un anno, a quando tutto ebbe inizio, a quando la mia vita cambiò all'improvviso. Sto cercando di vivere il piu normalmente possibile, d'altronde ho un marito che merita di avere di nuovo sua moglie, moglie che l'ha lasciato in stand by per quasi un anno per poter accudire il suo papà.
Mi manca terribilmente mio padre, mi manca la spensieratezza di qualche tempo fa, mi manca il non sapere cosa vuol dire la parola cancro.
Vi abbraccio.
Daniela
chiarotta
Membro
Messaggi: 303
Iscritto il: gio 7 nov 2013, 21:41

Re: 4 mesi fa

Messaggio da chiarotta »

Le date diventano una vera ossessione. .restano scolpite nella nostra mente. Chissà perché. .ho passato il primo anno senza mio padre ripensando a cosa facevo un anno prima..come avessi potuto cambiare qualcosa.
Ti abbraccio forte,lo sai.
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: 4 mesi fa

Messaggio da Erika76 »

Daniela, ho atteso anch'io il 10, per me era luglio del 2013. L'ho atteso ogni mese come se tutto dovesse ripetersi come in un incubo senza fine, l'ho atteso anche il 10 luglio 2014 come se quella data sancisse la fine di qualcosa e l'inizio di altro. Non è così. Le date sono numeri, e dovremmo tentare di non lasciarci imprigionare e imbrigliare nei loro meccanismi. Ricordo con quanta ansia attendessi quel 10 luglio 2014, ma alcuni giorni prima feci un sogno (che poi capii non essere un sogno, quanto una connessione). Dani era seduto a un tavolo, mangiava e mi guardava divertito, come se il mio stupore nel vederlo a quel tavolo, sano e guarito avesse qualcosa di anomalo. Quando gli dissi che io non ero morta poiché il mio cuore batteva, lui rispose: "anche il mio, e ricorda che puoi mandare avanti il tempo se vuoi". Mi aveva svelato qualcosa che può apparire scontato, ma per me non lo era affatto. Possiamo mandare avanti cervello e cuore oltre quella data che ci fa male, loro ci sono e ci guardano con amore.
AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: 4 mesi fa

Messaggio da AMJANTO »

Danielina non so chi ti da la forza di tornare ogni volta su questo forum.
Io quando il peggio accadrà non tornerò piu. Ho il voltastomaco ogni volta che sento e leggo parole come tumore metastasi morfina dolore ospedale terminale progressione.
Dopo questo stand by della vita avrò tempo per piangere disperarmi e stare male senza sosta ma quando mi riprenderò dalla botta, perché spero che mi riprenderò non vorrò mai piu sentire ne leggere ne informarmi su determinate cose. Sarà ogni volta come rivivere sempre le stesse angosce e dico che nella vita già una volta è più che sufficiente. La vita è una carogna purtroppo. Se c è una cosa che ho imparato è che la vita in se è importante solo se hai qualcuno da amare, che le persone si rispettano sempre non solo quando sono malate. ho imparato ad essere più buona, apprensiva nolto più tranquilla e calma nelle scelte quotidiane. Sono diventata una persona migliore almeno per ora. non rimurginare. Adesso puoi vivere senza paure e senza debolezze. Fai fi questa triste storia il pilastro per una vita migliore m magari piu in la starò peggio di te. Non so come ci si puo sentire ma lo saprò a breve. E sono stanca anche di piangere. Sii forte
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "
Danielina
Membro
Messaggi: 41
Iscritto il: sab 28 giu 2014, 15:36

Re: 4 mesi fa

Messaggio da Danielina »

Amjanto, la forza di tornare su questo forum me la da la disperazione per quello che ho passato.
Per tanti mesi ho letto le storie di persone come me, che stavano passando quello che stavo vivendo io, e siamo diventati una famiglia.
Molte volte durante la mia giornata penso a queste splendide persone che ho conosciuto qui, e per quanto mi faccia male tornare su questo forum, il conforto di poter condividere con loro certi momenti è maggiore del dolore.
Qui so che non sono sola.
Qui so che ogni mio pensiero e desiderio avuto durante la malattia di papà è stato capito e considerato normale
qui so che le mie sensazioni sono comuni a tutti noi cerchietti
qui trovo quell'amore e comprensione che al di fuori è difficile scorgere da chi non ha, grazie al cielo x lui, vissuto un'esperienza chiamata cancro.
Daniela
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: 4 mesi fa

Messaggio da Erika76 »

Dani, bellissime parole e aggiungo... che almeno per me, che sono qui da quasi due anni, qui posso restituire quel supporto e quel conforto che ho avuto, qui la mia esperienza può essere incanalata e diventare condivisione e aiuto per chi crede di non farcela, per chi ha bisogno di sfogarsi e di essere ascoltato. Qui l'esperienza del cancro non lascia solo un dolore che ti porti dentro a vita, ma esperienza di cui fare tesoro a vantaggio di questa meravigliosa famiglia.
Grazie Dani
Erika
AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: 4 mesi fa

Messaggio da AMJANTO »

È forse questa la mia indecisione. Da una parte rileggere puo farmi male. Dall altra anche io vorrei un giorno poter aiutare anche solo con le mie parole chi affronterà questo calvario. Qui manca poco. 20 fiale di morfina ma mio padre è ancora sveglio e vigile. È una persona molto intelligente e capisce ogni cosa. Il mio papà è intrappolato in un corpo avvelenato dal cancro.
Ma si... se non avessi letto ogni storia su questo forum sette giorni da non avrei mai capito che nio padre era quasi al capolinea. Anche se... non vuole mollare. Oggi le analisi presenteno i globuli bianchi a 22.300 che assurdita. Lui le ha volute leggere e ni ha detto di mandare il fax ad avellino per vedere quando deve fare la chemio. Non sa che è tutto finito che non esiste chemio per lui. Non c è piu nulla. Io ho detto xhe lo avrei fatto. I dottori sabato mi hanno detto che manca poco, giorni. A milano mi hanno detto di prenotare una visita tra due settimane. Tra due settimane io nn credo che lui ci sarà
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”