adenocarcinoma polmonare

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da Erika76 »

Ciao Mardie, Russia e Chiarotta... sapete, rileggendo le vostre storie, specie in merito alla decisione di Diego di non proseguire le cure, ho ripensato a quanto mi aveva detto l'oncologa quel maledetto giorno: un anno senza chemio, due o tre mesi in più con... Ecco.... adesso a posteriori forse non farei quello che ho fatto o forse farei esattamente lo stesso. Dani si mise nelle mie mani dicendomi che avrebbe fatto quello che consideravo giusto. Credo che Dani davanti a quelle notizie fosse troppo frastornato per prendere una decisione in totale autonomia e io non ero messa meglio di lui. Il fatto è che non avevo creduto, se non per una manciata di secondi, a quella sentenza. Dani stava bene, era in ufficio e lavorava con me tutto il giorno. Com'era possibile che avesse davanti a lui un solo anno. Ricordo anche che l'oncologa mi disse: "la chemio non è purtroppo che una goccia nel mare, ci sono cose che vanno al di là di noi e anche per noi è una spina nel cuore".... mi sembrava di essere davanti a un prete piuttosto che a un medico. Una goccia nel mare? Ma allora a che pro fare cicli su cicli? A che pro sottoporre Dani a una serie d'interventi che gli hanno tolto tutto. Se non era che una goccia nel mare perché non dirmi chiaramente che era inutile. Io non sarei mai stata in grado di dire BASTA CHEMIO perché per me sarebbe stato lo stesso che dire Addio amore mio, è finita. L'oncologo lascia a noi la scelta, se fare o non fare. Magari parla di probabilità del 20 o del 30%, ma in soldoni, lascia a noi la decisione ultima ed è una delle decisioni più difficili che si possano prendere. Diego ha fatto un ragionamento serio e consapevole e non posso dargli torto quando dice che quando arriverà quel momento vuole arrivarci degnamente e non devastato dagli effetti della chemio. Ma il problema era che Dani stava male senza chemio, poi sopportava qualche ciclo e stava meglio e poi non la tollerava più e stava malissimo... Ma la cosa peggiore era il dolore e avrei voluto prima percepire la necessità di una terapia del dolore seria, mentre purtroppo questa è arrivata ormai l'ultimo mese insieme all'assistenza domiciliare.
Non si può definire in assoluto nessuna decisione giusta o sbagliata. Se fossi io, credo che mi ci sottoporrei solo per non lasciare in chi mi sta vicino, mio figlio per esempio, la sensazione che io non abbia voluto lottare per loro, ma si tratta probabilmente di una visione egoistica che è propria di chi non è malato. Ho sempre pensato che tra chi ha il cancro e chi è al suo fianco, esista una demarcazione netta che nemmeno l'amore più grande è in grado di valicare.
Mardie
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 9 feb 2014, 20:59

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da Mardie »

Grazie Chiarotta e grazie Erika per le vostre affettuose parole. Mi confortano molto. Attraverso vari stati d'animo tutti contrastanti:da una parte vorrei che proseguisse (ma è amore oppure egoismo il mio?),dall'altra vorrei che seguisse ciò che il suo cuore e anche la sua ragione gli dicono di fare. Siamo stati via 2 giorni,solo io e lui (ho affidato mio figlio a mio fratello. Grazie al cielo che c'è!). Avevo bisogno di portare per qualche ora un solo peso. Devo dire che sono stati due giorni sereni.,in cui abbiamo quasi dimenticato la spada di Damocle che abbiamo in testa. Abbiamo passeggiato mano nella mano come due fidanzatini,abbiamo scherzato,fatto una mangiata con amici che non hanno minimamente toccato l'argomento ed è sembrato tutto quasi normale. Avrei voluto fermare il tempo. Quando siamo rientrati,Diego mi ha fatto un discorso molto serio. Mi ha detto che non ha mai creduto nella chemioterapia (d'altra parte in questi ultimi 2 anni ha visto sua madre,un collega ed un amico andarsene per la bestia) e che aveva accettato di farla solo per me. Si era dato questa chance proprio per non avere rimorsi nei miei confronti. Ora,mi ha detto,vuole fare qualcosa per sé e che questo non è mancanza di amore verso di me,ma,proprio perchè mi ama,non vuole che io triboli per la sua devastazione. Lui è angosciato solo dal pensiero di farmi tribolare e che questo duri troppo a lungo,considerata anche la situazione di mio figlio. Leggo quanto ho scritto e mi sembra così..sterile,mi sembra che non sappia rendere l'idea delle sue affermazioni... Cerco di essere distaccata per non andare in pezzi. Sono arrivata a pensare che si comporti così perchè,almeno fino ad oggi lui non soffre fisicamente,non ha dolori e nemmeno limitazioni. Non gli manca il fiato,gli è solo tornata la tosse,ma con degli aerosol la controlla bene. Le chemio sono state sopportate benissimo,nessun effetto collaterale a parte un po' di stanchezza il terzo giorno dall'infusione.
Gli ha procurato molti più fastidi il liquido di contrasto della tac: un'ora dopo gli è salita la febbre e ha cominciato a tossire. Poi,nei giorni seguenti,si è coperto di mostruose bolle foruncolose ed ha avuto pure una leggera mucosite. Il medico ci ha detto che il liquido di contrasto può provocare questi effetti. Ricordo,infatti,che anche dopo la prima tac aveva avuto recrudescenza della tosse,un po' di alterazione febbrile e una leggera patina in bocca. Però avevamo pensato ad un malessere di stagione che,per combinazione,aveva coinciso con la tac. Ora è ufficiale: Il contrasto gli procura fastidi e questo sarà da tener presente nelle prossime indagini.,perchè quelle mi ha promesso che le farà. Non so che dire. Mi domando:se avesse dolore (ma non glielo auguro,per carità! è solo ..divagazione!) sarebbe altrettanto determinato? Dio mio!!! Come è difficile tutto,come è difficile non avere delle risposte... e poi ..sarebbero giuste oppure sbagliate?
Comunque oggi ha telefonato in ospedale per confermare all'oncologo la sua scelta. Il medico non c'era: la sentenza è sospesa fino a lunedì.. Chissà che non succeda qualcosa che gli faccia cambiare idea... Ho deciso che rispetterò le sue scelte. D'altra parte,se fossi io al suo posto,vorrei che anche le mie venissero rispettate.
A presto angeli miei e grazie per esserci sempre!
Mari
viki
Membro
Messaggi: 26
Iscritto il: mer 26 feb 2014, 19:17

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da viki »

ciao mardie, mi ha colpito profondamente la storia di tuo marito, la sua forza..
mi ha fatto ripensare alle parole di un medico dell'Ist.Naz.Tumori che, per alcuni tipi di tumore, afferma che la terapia a mezzo della chemio non serve..
ho cercato quella conferenza sul canale you tube, il link è questo https://www.youtube.com/watch?v=MPwYRjqWl8U (copia ed incolla)
in sintesi, lui parla della guarigione dai tumori, ed illustra varie statistiche sui tumori.
al minuto 9.30 in poi dice proprio che in alcuni casi la chemio non serve e che sarebbe meglio evitarla. ascoltalo se vuoi, lui è più chiaro di me
ancora, dal minuto 35 (nelle altre parti si dilunga con l'illustrazione delle statistiche) indica le regole alimentari e sociali per non far accelerare la crescita della neoplasia.
a mio parere è molto illuminante quello che dice, riesce a chiarire ed a dare supporto "scientifico" alla scelta di tuo marito.
coraggio e tanta forza...
chiarotta
Membro
Messaggi: 303
Iscritto il: gio 7 nov 2013, 21:41

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da chiarotta »

Non so che dire mari.non lo so davvero
Se lui ha deciso così è arduo fargli cambiare idea.l unica è un dialogo diretto con l oncologo che lo metta di fronte alle conseguenze della scelta. Per valutare i pro e i contro. .in pratica la qualità della vita che lo attende nell uno e nell altro caso...credo che a questo punto conti piu la qualità che la quantità. .
Astalya
Membro
Messaggi: 31
Iscritto il: sab 8 feb 2014, 0:01

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da Astalya »

Sono d'accordo con chiara...penso che dovete parlare bene con l'oncologo e chiedere i pro e i contro di entrambe le scelte sia in termini di qualità che quantità ...
Russia
Membro
Messaggi: 191
Iscritto il: lun 12 ago 2013, 22:36

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da Russia »

Che dire...la spada e' li sulla mia testa nonostante la chemio.. Credo sia solo giusto che a decidere sia il malato.. Il tumore e' l'inferno... Ti abbraccio. Mariangela
chiarotta
Membro
Messaggi: 303
Iscritto il: gio 7 nov 2013, 21:41

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da chiarotta »

Hai ragione..è l inferno..fa tabula rasa della nostra vita,ci toglie le speranze ad una ad una,fino a lasciare il vuoto . È come l atomica. .dopo per un po non fa crescere niente. .ma voi che ancora siete in ballo,ballate fino alla fine...la morte ci deve trovare vivi per la miseria!!
iside27
Membro
Messaggi: 34
Iscritto il: sab 12 apr 2014, 3:49

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da iside27 »

cara mardie,che decisione dofficile ha preso il tuo Diego.... quella che ad in certo punto ha preso il mio papà... ma lui era arrivato a non tollerarle più,a dare di matto quando aveva la terapia... poi ci si è messo anche che gli hanno proposto il port quando ormai non aveva più una vena disponibile. Io non so.cosa sia giusto fare e sono l'ultima persona a poter dare consigli. Io il mio papà l'ho pregato e ci ho anche litigato per farlo riprendere la terapia e lui voleva riprenderla,ma solo x non vedere me e la mamma che ci disperavamo per la sua scelta. Oggi non lo rifarei,gliele eviterei quelle torture e lo porterei piuttosto a farci l'ubriacata (non è sano lo so) che io e i miei fratelli gli avevamo promesso dopo tante limitazioni.
Ti abbraccio forte... te ed il tuo Diego
Astalya
Membro
Messaggi: 31
Iscritto il: sab 8 feb 2014, 0:01

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da Astalya »

Ciao mardie...come stai ? Oggi mio padre ha fatto la terza chemio e ci ha confermato la sua volontà : è l'ultima. Ora dobbiamo fare la tac e vedere se la chemio ha fatto effetto e se è operabile o no ...non lo so neanche io come mi sento. Il problema è che ancora non mi rendo bene conto,lui ora sta ancora bene e in forze,è apparentemente normale come se non fosse malato così gravemente. Non so cosa dire e non so cosa scrivere qui .
Mardie
Membro
Messaggi: 42
Iscritto il: dom 9 feb 2014, 20:59

Re: adenocarcinoma polmonare

Messaggio da Mardie »

cari i miei angeli!!!! Grazie a tutte!! Non ho molta voglia ultimamente di venire qua: mi sembra di leggere solo notizie negative e mi deprimerei di più. Chiedo scusa se non riesco a stare vicino,ad offrire una parola di conforto a chi ne ha bisogno,ma mi sento piuttosto svuotata.
Diego ha accettato di fare un consulto con un primario oncologico. La nostra amica dottoressa è stata molto convincente,oppure lui non aveva voglia di opporsi e le ha detto di sì (propendo per questa seconda ipotesi). La visita dovrebbe essere il 13 di maggio. Vedremo. Ma mi ha già detto che,comunque,lui non farà nè chemio nè radio se queste saranno le cure che gli verranno proposte.
In questi giorni continua la sua vita di sempre:forse è solo un po' più stanco,ma niente che con una dormita non passi. E io sono qua.spettatrice e allo stesso tempo protagonista di questo dramma... Non posso che accettare:credo che davvero sia giusto. In fin dei conti,se vivesse più a lungo,ma ridotto ad una larva a causa delle cure,penso che mi odierei. Di certo la sua sarebbe una nonvita e il mio solo egoismo e incomprensione.
Che dirti Astalya,tesoro? Spero che,almeno come Diego alla prima tac,il tuo papà abbia una risposta positiva e che questo lo faccia continuare a tentare. Ma sono quasi convinta che loro,nel loro cuore,avvertano quello che sarà. Ricordo che,pur di fronte ai risultati incoraggianti della prima tac, Diego mi disse che comunque fosse andata ne avrebbe fatte solo altre tre e non di più.... E' stato di parola.
E' difficile trovare le parole,Astalya e tu sei tanto giovane. Mi viene istintivo di abbracciarti per proteggerti dal dolore e per rassicurarti che andrà tutto bene,ma non sono in grado di darti questa rassicurazione e ciò mi fa soffrire. Ma sappi che,seppure virtualmente,ti abbraccio stretta stretta e ti esorto con un :CREDICI!
Un sorriso per te e per tutti coloro che soffrono
Mari
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore al polmone”