aloe e graviola

In questo spazio è possibile confrontarsi sulle procedure diagnostiche, sui trattamenti e sui loro effetti collaterali, sui centri oncologici e sulle terapie palliative e del dolore, sempre attenendosi al regolamento del forum e in particolare agli articoli 2 e 3.
paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 »

quando abbiamo chiesto agli oncologi che hanno in cura mia figlia se l'aloe potesse essere compatibile con le cure ci hanno risposto di si: vuol dire che male non fa, depura dalla chemio, aiuta il sistema immunitario. Certo non fa miracoli... Per la ricetta conviene attenersi a quella suggerita sul sito .....

Vala77
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: dom 8 dic 2013, 20:35

Messaggio da Vala77 »

Ciao a tutti,

grazie a voi ho scoperto le proprietà dell'aloe arborescens come supplemento a terapie chemioterapiche.

Oltre alla produzione casalinga ho letto che si puo' acquistare il preparato .

HO trovato una erboristeria a firenze che vende preparati con Aloe Arborescens certificati dal ...... ....

sapete se gli stessi si possono trovare anche a Bologna? Grazie a tutti

Sarah
Membro
Messaggi: 343
Iscritto il: sab 23 feb 2013, 14:35

Messaggio da Sarah »

Mio padre ha usato il succo d'aloe anche durante le radio (aveva un carcinoma alla base della lingua) su consiglio dei medici stessi, per aiutare i tessuti a sopportare meglio le ustioni dei raggi.

Mia madre invece ha trovato ottima la micoterapia durante le chemio per il polmone. La maggior parte dei funghi hanno un alto potere chelante verso i metalli pesanti e aiutano l'organismo ad eliminarli più velocemente, dando un notevole aiuto al fegato. Li si trova in capsule in erboristeria, aiutano anche il sistema immunitario e anche se nessuno si aspetta i miracoli, su di lei hanno attenuato molto gli effetti della chemio ed è stata discretamente per tutto il tempo.

In Giappone li passa il sistema sanitario nazionale sotto forma di bustine solubili come supporto a chi comincia Chemio e Radio.

raggiox
Membro
Messaggi: 35
Iscritto il: mar 19 nov 2013, 16:42

Messaggio da raggiox »

Scusate l' aloe arborescens si può preparare in casa ( e come) o si trova già pronta?

grazie.

Vala77
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: dom 8 dic 2013, 20:35

Messaggio da Vala77 »

Grazie Sarah, io ho sentito parlare della ricetta casalinga : si cresce la pianta e si produce il succo mischiandolo con miele e grappa, ma qui sul sito dell'aimac ho letto della versione con pappa reale.

Raggiox, la ricetta casalinga la trovi facilmente sul web se inserisci le parole aloe e padre Zago.

Mi chiedo come mai i medici non siano sempre cosi' proattivi nel proporre l'assunzione dell'aloe arborescens per attenuare gli effetti negativi della chemio. Nel caso di mia zia e di mio padre non hanno detto nulla.

ernesto62
Membro
Messaggi: 110
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Messaggio da ernesto62 »

avevo letto anche io su questa pianta e addirittura dove si dice che appunto un prete missionario guari' se non ricordo male il cancro . Non so' se sia vero... perche' tutto questo oltre alimentare speranze mi fa' confondere. Leggo vari pensieri.Metodo Di Bella, o metodo Giovanni Puccio ecc ecc .....e mi confondo perche' mi chiedo; Vero o Falso? E allora perche' queste piante, questi metodi non sono riconosciute dalla comunita' scientifica? Penso tra me.... Magari è vero sono efficaci e forse, come succede nel mondo da che mondo è mondo , gli interessi di poteri finanziari comandano tutto, anche la vita degli essri umani.. Oppure penso: Se non sono riconosciuti dalla comunita' Scientifica ci sara' un motivo.....Insomma sono letteralmente confuso. Di certo vorrei sapere , se tanto perso per perso visto che ormai il Tumore cè( nel mio caso nella Prostata) ha delle controindicazioni biologige e sull'organismo questa mistura tra Miele Aloie E Graviloa? Dove li trovo? Magari gia' preparata, e quanto occorre bere per porzione?

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 »

Caro Ernesto, cercati su internet il sito di .... Del tutto gratuitamente lui racconta un po di cose interessanti e da la ricetta originale per preparare il succo di aloe arborescens. Non so se quello che si vende sia proprio la stessa cosa.... Le foglie vanno raccolte al buio, frullate... Insomma una preparazione che richiede tempo e pazienza oltre al fatto che ti devi procurare una bella e carnosa aloe.Arborescens, non aloe vera !! Male non fa, di questo sono certa perche' me l'hanno detto gli oncologi

romana218
Membro
Messaggi: 136
Iscritto il: lun 14 ott 2013, 4:43

Messaggio da romana218 »

Ci sono anche io. Abbiamo deciso con i miei familiari di dare l'aloe a mia madre. Sul libro del padre zago siamo riusciti a trovare un negozio indicato qui a roma dove il tutto è già preparato. Lo so che penserete: magari non facendola tu la ricetta chiasà che ci mettono.. E l'ho pensato anche io.. Ma essendo un posto indicato dal libro.. Beh, devo fidarmi.

Non ha controindicazioni. Perlomeno la dottoressa ci ha detto così. "Cosa posso dare a mia moglie come integratore?" Domanda di mio padre.. "Provi l'aloe, la papaya..". Senza dire nulla sull'aloe, ci è stata consigliata dai dottori. In più sta prendendo la papaya, sono delle bustine che vanno prese una volta al giorno.. L'aloe la prenderà stasera per la prima volta.

ernesto62
Membro
Messaggi: 110
Iscritto il: dom 17 nov 2013, 20:52

Messaggio da ernesto62 »

grazie Paola

vivi1972
Membro
Messaggi: 105
Iscritto il: ven 1 nov 2013, 22:37

Messaggio da vivi1972 »

Ciao a tutti, anche noi abbiamo deciso di dare a nostro padre l'aloe della ricetta di Zago. L'ho trovata subito in farmacia. Mi e' sembrato di capire che le farmacie ben fornite conoscono molto bene questo prodotto.

Anch'io ho pensato che il preparato fatto in casa possa essere piu' efficace, per il momento proviamo con questa poi, magari, mi informero' per acquistare la pianta dell'aloe arborescens e provero' a farla da me.

Speriamo che abbia qualche effetto benefico...

Torna a “Affrontare i tumori: trattamenti e riabilitazione”