Ansia per lei

dolcecasa
Membro
Messaggi: 148
Iscritto il: lun 12 gen 2015, 18:54

Re: Ansia per lei

Messaggio da dolcecasa »

Se solo il fegato fosse sano... cacchio!
oggi ha fatto la visita dall oncologo speriamo!!!
Ila
Membro
Messaggi: 14
Iscritto il: ven 19 dic 2014, 23:16

Re: Ansia per lei

Messaggio da Ila »

È la stessa cosa che ho detto io!! Se il fegato non fosse stato intaccato ora potrebbe operarsi :(
Facci sapere cosa ha detto l'oncologo... ma tua madre ha appetito? La mia non è mai stata una grande mangiatrice, quindi ora non ha proprio voglia di cibo :(
Adesso è entrata in sala operatoria per riposizionare lo stent! Speriamo sia la volta buona e inizi presto la chemio!!
dolcecasa
Membro
Messaggi: 148
Iscritto il: lun 12 gen 2015, 18:54

Re: Ansia per lei

Messaggio da dolcecasa »

Vedrai che va tutto bene!
mia mamma ha messo lo stent il 9 dicembre ed è metallico e lungo 6cm se non erro.

Gli oncologi hanno trovato mia mamma in condizioni OTTIME e l hanno inserita in un protocollo sperimentale date le condizioni.
È un mix di 2 chemioterapici che secondo loro sono assolutamente efficaci. Io me lo auguro.
le inserirannno una cannetta vicino alla scapola mi ha spiegato...

Mia mamma pesa 57 kg attualmente ma lei è sempre stata di corporatura magra! Al mio matrimonio era bellissima!!!
ha perso 2 kg in ospedale ed ora ne ha ripreso 1.

Mangia come ha sempre mangiato, ha appetito e non ha nausea per fortuna.

Tanti dicono che i malati di cancro non dovrebbro mangiare la carne ma lei personalmente mangia di tutto anche se la carne poca ma non perché sa che potrebbe essere pericolosa ma perché non ne ha mangiata tanta nemmeno prima!
Ila
Membro
Messaggi: 14
Iscritto il: ven 19 dic 2014, 23:16

Re: Ansia per lei

Messaggio da Ila »

Sono felicissima per tua madre! È davvero una gran cosa che sta bene e conduce la vita di sempre... magari potessi farle fare anche io quella cura sperimentale... :cry:
A mia madre le hanno appena messo lo stent metallico e l hanno sostituito con quello in plastica... mi chiedo cosa ci volesse a metterglielo dalla prima volta! :(
Speriamo che ora inizi la terapia...
dolcecasa
Membro
Messaggi: 148
Iscritto il: lun 12 gen 2015, 18:54

Re: Ansia per lei

Messaggio da dolcecasa »

Magari a lei appliçano la stessa terapia... con quale chemioterapico inizierà la chemio?
Ila
Membro
Messaggi: 14
Iscritto il: ven 19 dic 2014, 23:16

Re: Ansia per lei

Messaggio da Ila »

Purtroppo non abbiamo fatto in tempo a programmare un percorso chemioterapico perchè poi ha avuto la bilirubina di nuovo alta e l'abbiamo dovuta portare di nuovo al reparto gastro per lo stent :(
Io però non riesco a fidarmi della nostra oncologa, lei non vuole aiutare mia madre, non ci sta vicini, insomma non voglio appoggiarmi a questa donna, sento che si è arresa prima ancora di provare a curare mia madre.
posso chiederti un favore enorme, dolcecasa?
Potresti scrivermi in privato i numeri di Verona e il nome del vostro oncologo?
Vorrei provare a sentirli e vedere cosa mi dicono...
dolcecasa
Membro
Messaggi: 148
Iscritto il: lun 12 gen 2015, 18:54

Re: Ansia per lei

Messaggio da dolcecasa »

Ed eccoci qui, dopo 10 giorni di silenzio...
Le cose non sono cambiate, mia mamma vive da persona normale: come mai non ha nessun sintomo? Nessun dolore? Niente di niente?
Sono felicissima per questa cosa, ma mi chiedo se qualcuno ha avuto la stessa esperienza.
Domani è il fatidico giorno... le metteranno la cannetta vicino al collo per poi partire mercoledì con la prima infusione.
Il programma è questo:

"In considerazione della giovane età, dell'estensione della malattia, delle ottime condizioni cliniche e dell'assenza di significative comorbidità, si candida la paziente a trattamento chemioterapico di 1a linea (sec. regime modified-FOLFIRINOX o in alternativa sec regime FOLFOX + nab-paclitaxel)."

Qualcuno ha già usato questo chemioterapico?
La mia domanda è: nel caso le metastasi al fegato (sono 2 e piccole) dovessero scomparire... la operano oppure non la opereranno mai?
Frank80
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: lun 2 feb 2015, 20:03

Re: Ansia per lei

Messaggio da Frank80 »

Ciao Dolcecasa, purtroppo ho vissuto un' esperienza molto simile alla tua ma purtroppo mia madre in soli 7 mesi dalla scoperta, la sua battaglia l' ha persa.. mi son fatto una cultura in materia se cosi si puo' dire e posso dirti, in risposta ai quesiti che hai posto, che si e' probabile che una volta bruciate le due metastasi di cui parli, possa esserci la possibilita' di operare.. Fondamentale e' che la massa primaria del pancreas non abbia intaccato uno dei vasi principali ( mesenterica superiore ad esempio ), come purtroppo e' successo a mia mamma, perche' in quel caso la massa e' difficilmente dissociabile dalla vena e bisogna sperare solo nel benefico risultato della chemio per dissociare la massa stessa dalla Vena e renderla resecabile chirurgicamente. Per il resto di sintomi ce ne son pochi, nausea a parte, e quindi credo sia piu' o meno normale che per fortuna tua madre sia in forma, fattore fondamentale per sostenere le Chemio. In bocca al lupo, vi auguro tutto il meglio possibile. Se hai domande chiedi pure senza problemi.
dolcecasa
Membro
Messaggi: 148
Iscritto il: lun 12 gen 2015, 18:54

Re: Ansia per lei

Messaggio da dolcecasa »

Grazie grazie mille!
Per fortuna ha solo due microlesioni epatiche di cui la piu grande è di 6mm.
tua mamma ha seguito la stessa chemio!? Come stava?
Grazie per la tua risposta...
Frank80
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: lun 2 feb 2015, 20:03

Re: Ansia per lei

Messaggio da Frank80 »

mia madre ha fatto il Gemox, gemcitabina e oxiliplatino.. i protocolli sono standard.. Gemox o Folfirinox.. gli effetti collaterali sono molto soggettivi, mia madre purtroppo era intollerante e la prima settimana post chemio era infernale tra nausea permanente e vomito continuo.. poi successivamente viveva 15 gg piu che dignitosi fino alla successiva chemio.. I medici considerandola ahime ' malata terminale hanno pensato di ridurre il dosaggio della chemio (semmai dovessero dirlo anche a te combatti affinche' non la riducano chiedendo a tua madre di essere una guerriera e sopportarne gli eventuali effetti collaterali) per agevolarne la qualita' della vita e questo ha fatto si che la malattia si fermasse ma non regredisse.. purtroppo la massa al pancreas era troppo grande ed ha finito per bucarle l'intestino provocandole un' emoraggia interna.. sara' durissima ma combattete e non mollate mai, te lo dice uno che ha combattuto tanto, da solo, nonostante sapesse benissimo che la battaglia era persa in partenza.

Torna a “Tumore al pancreas”