attesa controllata

ciak
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: lun 30 dic 2013, 3:07

Messaggio da ciak »

ciao a tutti sono nuovo ma condivido la stesso problema , ho letto molte vostre testimonianze ma non ho mai sentito parlare di attesa controllata, mi spiego: ho eseguito biapsia prostatica e su 12 prelievi uno e' risultato positivo al 20% 3+3 visitato a IEO MILANO IL dottore ,secondo lui , mi ha proposto lattesa controllata in quanto la parte interessata e' proprio piccola , nessuno di voi ha esperienza su questo metodo ? vi ringrazio

maguardaunpo
Membro
Messaggi: 23
Iscritto il: sab 30 mar 2013, 0:38

Messaggio da maguardaunpo »

Io ne ho. Per un tumore alla prostata Gleason 3+3 optammo per questa linea (anno 2006) abbinandola a una rieducazione alimentare e terapie naturali. Alla fine, nel 2007, si decise per trattare il male con la termoablazione a radiofrequenze.

Lo stress era notevole. Il tumore alla prostata è lento ma insidioso. Passato un anno, lui era ancora lì e noi ancora qui...stava diventando un braccio di ferro insostenibile.

Fondamentalmente è una questione di testa...il male ormai sai che ce l'hai...se ce la fai a convivere con quest'idea e non ti fai prendere dal panico e dalla paura che possa estendersi, puoi andare avanti bene.

MGUP

ciak
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: lun 30 dic 2013, 3:07

Messaggio da ciak »

ma se si tiene monitorato l'evoluzione con controllo PSA e biopsia la paura che si estenda dovrebbe essere meno , io per ora il medico mi fa eseguire il PSA ogni 3 mesi e biopsis ogni 12 mesi , pensi sia sufficente??

Torna a “Tumore alla prostata”