Ciao a tutti

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Silvia76
Membro
Messaggi: 528
Iscritto il: mar 12 apr 2016, 15:12

Re: Ciao a tutti

Messaggio da Silvia76 »

Fabio le tue paure e le tue ansie sono quelle di mio marito 41enne a cui è stato diagnosticato un tumore al pancreas 2 mesi fa....io e nostra figlia di 3 anni siamo il suo chiodo fisso ..la sua paura più grande! Ti capisco e lo so che nn soffro come lui...ma ti assicuro che ogni giorno un pezzettino di me muore insieme a lui...
Fabio75
Membro
Messaggi: 313
Iscritto il: sab 23 apr 2016, 7:30

Re: Ciao a tutti

Messaggio da Fabio75 »

Cara Silvia, ti ringrazio veramente per la tua dolorosa testimonianza. Lo so bene che tu soffri immensamente, credimi non volevo discriminare tra dolore e dolore. Dicevo solo che, almeno personalmente, riesco a trovare un minimo conforto solo dalla comprensione e della simpatia che si puo' instaurare, a volte, con persone che vivono sulla propria pelle esperienze simili alla mia. Quanto al dolore che tu provi, lo so che è qualcosa di atroce, soprattutto per il senso di impotenza. Ho visto e sentito mia moglie piangere, soprattutto di notte ed è una cosa straziante che mi fa sentire ancora più in colpa. Il senso di colpa, tra gli altri demoni, è qualcosa di terribile che si insinua nella mente di un malato di cancro come un tarlo. Anche la solitudine è tremenda: ci si sente abbandonati e completamente trasparenti anche in mezzo a persone che cercano di essere amichevoli. Qualora volesse, sarei lieto di scambiare qualche impressione con tuo marito per email. Vi sono vicino con il pensiero e vi abbraccio forte. Fabio
"Il Signore ti custodirà da ogni male:
egli custodirà la tua vita." Sal 121, 7
Silvia76
Membro
Messaggi: 528
Iscritto il: mar 12 apr 2016, 15:12

Re: Ciao a tutti

Messaggio da Silvia76 »

La notte Fabio, come per tua moglie, è il momento in cui i miei demoni si fanno vedere ...le paure si materializzano : " nn può nn farcela, deve farcela, io senza di lui nn sono niente, abbiamo ancora tutto il futuro da costruire...nn posso stare senza i suoi abbracci senza parlare con lui...e nostra figlia...cosa farò da sola? Come glielo spiegherò quando mi chiederà insistentemente dov'è il suo adorato papà? ? Ha solo 3 anni....come fare......e al'ora le lacrime vanno da sole! Oggi è il mio compleanno e lui 1 ora fa si è messo a piangere perché nn ha pensato a farmi un biglietto per dirmi quanto mi ama o a festeggiare con la bambina.....io.....neanche ci penso a festeggiare. ..ho un groppo in gola alla sola idea che potrebbe essere l'ultimo compleanno con lui!!! Ma lui è speranzoso e ottimista quindi lo sono anche io!!!! Lo devo essere....ma sono umana...quindi la notte. ....
Annlist
Membro
Messaggi: 62
Iscritto il: ven 29 mag 2015, 23:11

Re: Ciao a tutti

Messaggio da Annlist »

Ciao Fabio, tra pochi mesi compirò 40 anni. A mio marito, mio coetaneo, è stato trovato un tumore raro (maligno, ca va sans dire) a fine 2013, quando ero incinta di 8 mesi della nostra seconda figlia. Ho partorito, e tre giorni dopo ha iniziato le chemio. Operato in marzo 2014, è andato tutto bene, e ha iniziato i controlli trimestrali. Tutto bene fino a maggio 2015. Recidiva. Se la diagnosi di tumore è un incubo, quella di recidiva è un inferno. Nel giro di un mese è stato nuovamente operato, e poi ha fatto 30 cicli di radio. E abbiamo ripreso i controlli trimestrali. A febbraio tutto bene, il prossimo è la settimana prossima. L'ansia è fortissima. L'ho appena sentito al telefono, mi ha detto che ha male a un braccio. Lo diceva ridendo, ma io so, perchè lo conosco, il terrore che ha dietro ogni piccolo nuovo dolore. Cosa posso dirti? Certo che io non posso immaginare cosa ha provato, cosa prova ancora. Il mio dolore, la mia paura sono una cosa diversa. Che cerco di non manifestargli mai, perchè so che lo farei sentire peggio. Mi ritrovo nelle lacrime di tua moglie, e mi ritrovo in ogni singola parola di Silvia. Non ho parole in grado di farti sentire meglio, capisco cosa intendevi dire... Unica cosa, leggo questo forum da abbastanza tempo per dirti che qui non c'è buonismo, non nel senso negativo del termine. Se leggi le storie degli utenti vedrai che purtroppo la stragrande maggioranza non piange familiari ormai molto anziani, ma genitori, fratelli, compagni, figli ancora giovani. E noterai che la maggior parte sono i famosi "caregiver", cioè non malati in prima persona. PErchè penso che per un malato (in linea generale eh, non è certo un assioma) sia troppo duro e difficile partecipare a un forum come questo. Troppa paura per poter star qui a leggere le storie, troppo spesso finite male, di malattie come quelle che stanno vivendo. Troppa rabbia per star qui a leggere parole di conforto e di speranza di chi animato delle migliori intenzioni non può però capire la sua storia personale. Questo diventa quindi uno sfogo soprattutto per familiari, quei familiari che soffrono e si sentono dilaniati, masanno che devono cercare di mantenere una maschera con un sorriso di fronte ai propri cari. Siamo tutti diversi, e ognuno di noi reagisce in maniera diversa. C'è chi, come Franco, ha una fede incrollabile (e se leggi i suoi post vedrai che la sua vita non è esattamente una passeggiata) e ha una parola buona per tutti, buona non buonista. Io per esempio non riesco a essere così. Tutto poi sta nella predisposizione di chi legge... Ti abbraccio forte Fabio.
Silvia76
Membro
Messaggi: 528
Iscritto il: mar 12 apr 2016, 15:12

Re: Ciao a tutti

Messaggio da Silvia76 »

Annlist cara...ti abbraccio forte e ti penso tanto x la prossima settimana!!! La bestia si vince!!!
Gera
Membro
Messaggi: 229
Iscritto il: gio 11 feb 2016, 23:41

Re: Ciao a tutti

Messaggio da Gera »

Annlist ti abbraccio forte!e mi scuso con Fabio se ho scritto in modo che lui abbia frainteso!qui nessuno ha mai inteso di essere un eroe,qui siamo persone che semplicemente amano.Punto. persone che nonostante tutto vanno avanti facendo del loro meglio,per se stesse,per i propri cari e spesso anche per chi non c è l ha fatta.in tanti casi la forza per tutto ci viene data proprio da chi combatte in prima persona,e penso sia giusto,anche in funzione di questo,mantenere vivo il loro ricordo.
paul3333
Membro
Messaggi: 14
Iscritto il: dom 3 apr 2016, 16:52

Re: Ciao a tutti

Messaggio da paul3333 »

io invece scusatemi visto che anche a me il buonismo non piace ma c ' è un principio che assolutamente non voglio far passare e che ho letto n questi post!! la vita e la dignità umana anche nella sofferenza non ha età ma per piacere ho letto frasi del tipo tanto questo ha una certà età e chi se ne frega vorrei ricordare che io ho perso mio padre a 75 anni quindi chi se ne frega peccato che aveva un figlio giovane molto giovane la sua preoccupazione due giorni prima di morire era per me piangeva devi fare questo quello devi andare in banca ha la casa da gestire e chissà quanto stava soffrendo e io sto soffrendo!! infatti lo stesso ragionamento che hanno fatto all ospedale che lo seguiva ma chi se ne frega sto qua vecchio ci pensa il figlio!! sto pensando a quella notte che mi ha chiamato urlando dal dolore ai polmoni al cuore sembrava un bambino impaurito e mi chiedeva aiuto!!
Annlist
Membro
Messaggi: 62
Iscritto il: ven 29 mag 2015, 23:11

Re: Ciao a tutti

Messaggio da Annlist »

Paul, se ti riferisci al mio messaggio, mi scuso subito se può essere stato frainteso. Ho un padre di 87 anni, molto acciaccato e non posso nemmeno immaginare che un giorno mi lascerà. Quindi capisco benissimo cosa intendi. Non si è mai pronti ad accettare la sofferenza e la morte di un genitore, di un nonno. Lungi da me ritenerla una questione di serie B, anzi! Rispondevo a un commento del post di Fabio, per evidenziare che qui sono in tanti ad aver perso familiari giovani... Mi scuso ancora se ho dato un'impressione diversa, davvero.
davide72
Membro
Messaggi: 269
Iscritto il: lun 4 apr 2016, 15:19

Re: Ciao a tutti

Messaggio da davide72 »

Paul e Gera la penso come voi e mi pare di averlo anche scritto e ribadito più volte, Non c'è una sofferenza di serie a ed una di serie b. Chi soffre ha bisogno d'aiuto sempre e comunque. E chi pensa che le sua sofferenza sia più forte di quella degli altri è perché è talmente incavolato con il mondo che se potesse prenderebbe a pugni chiunque. Di fronte a certe affermazioni però, soprattutto da chi ha una certa malattia, bisogna fare un passo indietro e cercare di capire il suo stato d'animo. Chi scrive qui è in cerca di aiuto o di conforto. Non a tutti può piacere il punto di vista degli altri e va rispettato così come io accetto e rispetto le critiche altrui, anche se a volte fanno male.
A Fabio che sta passando un momento davvero difficile, per esempio, non piacciono i miei pensieri.. lo rispetto e cercherò di non rispondere più ai suoi post. Non condivido alcune sue affermazioni proprio come te ma bisognerebbe trovarsi nelle sue stesse condizioni per capire quello che sta passando.
Ogni vita è preziosa a prescindere che abbia 10, 40 o 90 anni. Ed il dolore di chi sta accanto ad un famigliare malato o del malato stesso è sempre un dolore profondo, unico, inconsolabile. Qualcuno vede la luce in fondo al tunnel, altri no... e magari non la vedranno mai. Purtroppo (o per fortuna) non siamo tutti uguali ed ognuno affronta il dolore a modo suo.
Un abbraccio.
paul3333
Membro
Messaggi: 14
Iscritto il: dom 3 apr 2016, 16:52

Re: Ciao a tutti

Messaggio da paul3333 »

non mi riferivo a voi ma basta leggere i post per capire io capisco le situazioni anche drammatiche mi sono iscritto a questo forum per condividere e capire e infatti mi è servito parecchio piu dei medici che mi hanno seguito ma non mi giustificano cose che ho letto!! come se fosse tutto uguale e statisticamente comprensibile come hanno fatto i medici con me
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”