confronti

AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

confronti

Messaggio da AMJANTO »

Salve a tutti anche io figlia di un guerriero che combatte la sua aspra battaglia con un tumore al polmone. Da luglio combatte e non combatte.
So che sono cinque carcinoma tre ridotti lievemente dopo due cicli di chemio e due invece sono posizionati in zone delicate ossia vena cava ed uno ingloba la vena arteriosa e questi ultimi due non sono regrediti per niente. Il secondo ciclo per mio padre è stato in discesa , ogni chemio durava qualche ora mentre il primo ciclo erano bombe di otto ore anche e tornava a casa distrutto. Ha avuto una forte gastrite nello spacco tra le due chemio. Due settimane fa mia sorella è andata via di casa avendo avuto un bambino e da li io non ho capito più nulla. Ho visto mio padre deperirsi giorno per giorno. Dolore lancinante dietro la schiena, pelle a tratti ingiallita , debolezza presente ogni giorno. A tavola mamgia non posso dire il contrario ma è sempre cupo. Sta bene quando viene il mio nipotino a casa .è solare resta sveglio e diciamo che lo vedo molto meglio. Da un mese a questa parte ha avuto un drastico calo della voce. Negli ultimi giorni lamenta sempre freddo, il dolore alla schiena (abbiamo applicato stasera il cerotto di morfina da 50) . Ha una tosse spaventosa e si affatica facilmente, troppo facilmente. Io lo guardo e mi chiedo se tutto questo è normale. Non conosco la stadiazione ma lo abbiamo scoperto da luglio. Dissero che era un tumore lento ed immobile. So che somo nella sezione giusta per chiedere consigli, se tutto questo è normale o se sto per perderlo. È la chemio oppure la malattia? Qualcuno mi risponda perche così rischio di impazzire.
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "
Zimmer
Membro
Messaggi: 90
Iscritto il: ven 8 ago 2014, 12:42

Re: confronti

Messaggio da Zimmer »

Cara Amjanto, ti capisco benissimo perchè mi trovo a vivere una situazione molto simile alla tua. Anche a mia madre è stato diagnosticato un "mostro" nel mese di luglio. Io ho passato momenti terribili. Non dormivo la notte, ho perso peso, avevo tachicardia, piangevo spesso di nascosto ed ero sempre nervosa e arrabbiata. Mi sono quindi rivolta ad un medico spiegando il mio stato d'animo e mi sono fatta aiutare per non crollare.
Mia madre è "tosta" e nonostante tutto sorride. L'ammiro tantissimo. Mi ha detto che non ha paura di morire se così è stato deciso per lei, e ha aggiunto che se sino ad ora non ha mollato è stato per merito soprattutto dei miei figli che le riempiamo la vita.
Nonostante la sua malattia si preoccupa per noi e per mio padre malato da anni di cui lei si prende cura ogni giorno.
Davanti a tutto questo io non posso crollare, noi non possiamo crollare. Dobbiamo fare di tutto per essere forti sempre.
Forza e coraggio!
Per quanto riguarda i tuoi dubbi sulle cause dello stato attuale di salute di tuo padre, ti consiglio di rivolgerti al medico di famiglia, nella speranza che sia "umano" come il nostro. Un forte abbraccio. Zimmer
AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: confronti

Messaggio da AMJANTO »

Guarda Zimmer, io mi fido ciecamente del nostro medico di famiglia, ma ovviamente non è un oncologo. Qualsiasi sintomo ha avuto mio padre non si è mai pronunciato più di tanto, silenzio assoluto. Eppure è davvero bravo nel suo lavoro, basta un occhiatina e capisce subito cosa succede. Figurati che dopo aver saputo di mio padre venne a controllare mio fratello per una massa indefinita nei seni paranasali, lui controllò anche la radiografia ma non si pronunciò, ci consigliò di fare una tac con mdc. Ci spaventammo tanto anche perchè mio fratello ha appena 18 anni. Alla fine era sinusite, io penso che lui lo aveva capito ma comunque non si pronunciò assolutamente. Ecco perchè non chiedo, lui non si pronuncia ed io finisco per spaventarmi ancora di più. Ho chiesto su questo forum per confrontarmi con altre persone, per capire se questi sintomi se questo malessere è comune ad altri malati come mio padre, per stare più serena. Ieri mio padre disse a mia madre " Io sto morendo lo sai!"
Oggi è venuta a pranzo da me mia sorella con il piccino mio padre era un altra persona, ha persino preso il caffè dopo pranzo, non voleva prendere la compressa per lo stomaco e finalmente l'ho rivisto ridere.
Ultima modifica di AMJANTO il mer 6 mag 2015, 18:55, modificato 1 volta in totale.
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "
romina
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: gio 28 ago 2014, 20:43

Re: confronti

Messaggio da romina »

Ciao Amjanto anche mio marito, 52 anni è nella stessa situazione, ha un adenocarcinoma polmonare al 4 stadio diagnosticato in maggio, fino ad un mese fa a parte il problema della vista stava abbastanza bene, faceva le scale...cucinava..ora invece da natale è andato tutto in discesa, non sta neppure più nel divano, sta direttamente a letto perché ha un gran male nelle osse ed anche lui ha avuto un calo di voce....boo...io penso e spero sia dovuta alla chemio, oppure il male alle ossa una sorta di forma influenzale visto che i bambini avevano avuto un po di febbre proprio prima di natale...dai speriamo bene...facci sapere come procede..
AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: confronti

Messaggio da AMJANTO »

Ciao Romina mio padre di anni ne ha 53. L oncologo disse che il calo di voce non dipendeva dalla malattia ma ha pensato a dei polipetti che operò una 15ina di anni fa. Ovviamente il calo di voce è il male minore in questo momento. Da ieri sta abbastanza bene perché mio nipote sta ancora da me. L altro ieri sera disse che stava per morire...ieri sera si mise a gattoni sul letto saltando per giocare con mio nipote -.-' . È proprio vero allora che la psicologia gioca molto con questa malattia. Hanno bisogno di continui stimoli , qualcosa che non faccia pensare costantemente alla malattia e ti dirò ringrazio dio per aver mamdato questo bambino da noi. Era destino. A dicembre scorso io ho perso un bambino. A gennaio mia sorella ebbe la gravidanza. A luglio abbiamo scoperto la malattia e a settembre è nayo il piccino. È stata una botta di vita per lui. Se nn ci fosse il piccino davvero non saprei cosa fare. Mi dispiace per tuo marito ma non abbatterti. Questo male è un pagliaccio. Ci fa ridere poi piangere, sperare e poi disperarci. Tieni duro. Sempre. Ti abbraccio.
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "
romina
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: gio 28 ago 2014, 20:43

Re: confronti

Messaggio da romina »

Ti abbraccio anch'io. ..se hai voglia di parlare .....sono qui....
AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: confronti

Messaggio da AMJANTO »

Romina non mancherà occasione di parlare in questo lungo percorso. Per confrontarci ma anche per darci tanta forza.
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "
maddalena
Membro
Messaggi: 1077
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: confronti

Messaggio da maddalena »

Scusa la mia domanda banale ,ma Amjanto ha riferimento con la malattia del babbo? Comunque sia mando i miei auguroni al babbo a te e famiglia . Ciao.
AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: confronti

Messaggio da AMJANTO »

Scusami Maddalena sarà che stasera non ci sto con la testa ma.... cosa vuoi sapere esattamente?
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "
maddalena
Membro
Messaggi: 1077
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: confronti

Messaggio da maddalena »

L'amianto saprai che è una delle principali cause del mesotelioma maligno, ho fatto questo pensiero, che il tuo papà ne fosse stato colpito da questo tipo di tumore . Chi ne è venuto a contatto in ambienti dove è presente questo materiale ormai logorato dal tempo è altamente a rischio anche a distanza di anni. Ciao e scusa.

Torna a “Tumore al polmone”