Dove cerco la forza??

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
micky79
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 9 apr 2015, 2:02

Dove cerco la forza??

Messaggio da micky79 »

Mi sono iscritta a questo forum più di una settimana fa ma fin ora ho solo letto le vostre tristi storie, che purtroppo sono anche la mia....
Sono una figlia che rischia di perdere il suo papà! Il mondo mi è crollato addosso solo due settimane fa, non riesco ad accettarlo e neanche voglio farlo! 4 anni fa ha incontrato nel suo destino il cancro un melanoma piu mieloma multiplo bloccato in seguito a chemioterapia e impianto di cellule staminali che forse a distanza di qualche anno gli hanno causato un ischemia cerebrale.... Ora è in ospedale con metà parte del corpo immobilizzato del tutto cosciente e molto depresso. Dell uomo forte energico e pieno di vita ne vedo una flebile ombra. Ha un edema cerebrale con linfonodi in espansione. Non ci hanno dato speranza e come succede x la maggior parte dei malati , questa verità viene loro nascosta! Quando sono con lui devo mettermi nel teatrino della fiducia nei medici e speranza nella sorte ma quando sono sola vivo nella disperazione fra lacrime e mille perché a lui!! Domani fara' Una Nuova BRONCOSCOPIA e Decideranno Come reagire.ma già un funzionario della regione senza troppa delicatezza mi ha fornito un numero per quando ii e mia mamma non ce la faremo più ad assisterlo e la cosa più crudele è che bisognerebbe fin d ora metterlo in graduatoria x un posto! Solo a Padova funziona così? ? Io ancora non riesco ad accettare l dea e già dovrei prenotargli la tomba!!!! Mi indigna questa cosa!!! Non mi arrendo porterò la sua cartella clinica anche a Aviano ne ho sentito parlare molto bene, che ne pensate?? Spero mi accettate in questo forum perché gli amici x quanto possano starti vicini non capiscono come stiamo noi.....scusate lo sfogo Michela
Alessio
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: dom 11 ago 2013, 3:05

Re: Dove cerco la forza??

Messaggio da Alessio »

Cara Michela voglio dirti solo che ti sono vicino. Umanamente ti capisco. Io due anni fa ho perso mio papà con una neoplasia del ilo epatico e che ha intaccato la colecisti e il duodeno ed essendo anche medico ho avuto fin da subito la piena coscienza di cosa andavamo incontro. Lui in 5 mesi ci ha lasciato. Un'esperienza durissima e che mi ha lasciato una ferita ancora aperta. Che dire? Coraggio.... non scoraggiarti e fai quello che ritieni giusto. Chiedi pure un consulto più approfondito e porta tutto il materiale e la cartella con tutti gli esami. Valuta cosa è possibile fare. Io ti dico però che anche se è giusto non arrendersi mai in caso di una prognosi fosse anche la più severa è necessario tenere conto degli effetti collaterali delle terapie chemioterapiche. È bene valutare come gestire il malato allo scopo di rendere accettabile la vita residua. Sono stati mesi difficili per la mia famiglia e quando succede a qualcuno dei propri cari ci sembra di impazzire. Ma non tutti i casi devono per forza avere un non lieto fine. Coraggio e sii forte. Nessuno meglio di me può capirti come anche non riuscirò mai a dirti tutto quello che ho provato quando è capitato a me. Forza !!!
micky79
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 9 apr 2015, 2:02

Re: Dove cerco la forza??

Messaggio da micky79 »

Caro Alessio grazie per avermi risposto. ..per un po non sono più venuta qui perché in lotta con me stessa e il destino che ha emesso la sua sentenza. Scrivo da un hospice mio papà mi sta stringendo la mano che sento ancora calda ma non per molto ancora e ho paura che succeda stanotte e l unica cosa che mi darà sollievo sarà sapere che si sarà liberato per sempre da quella bestia che da dentro gli sta divorando il corpo. Mi spiace da morire non averlo portato a casa ma gli oncologi ci hanno detto che non è un paziente gestibile .avrebbe potuto avere un emorragia interna e soffrire troppo e vogliamo solo la sua serenità. ... prima con gli occhi in lacrime gli ho detto che presto starà meglio e in un momento di lucidità mi ha detto che lo spera! Cerca il mio viso mi stringe la mano mi è vicino ora come non mai e mi si spezza il cuore anche solo a pensare a domani. ...scusa lo sfogo
AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: Dove cerco la forza??

Messaggio da AMJANTO »

Ciao miky. Purtoppo in certe situazioni non ci sono molte parole da dire e noi qui s fortunatamente non possiamo far altro che risponderti e darti un pò della nostra forza perché è questo che ti serve. La forza!
Capisco ciò che senti in questo momento ho perso anche io mio padre da poco anche se non lo abbiamo portato in hospice perché eravamo in tre di noi in casa quindi potevamo gestirlo .ora come ora devi solo restare accanto a tuo padre e farlo stare sereno. Un abbraccio
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "
moni1
Membro
Messaggi: 1323
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Dove cerco la forza??

Messaggio da moni1 »

un abbraccio...solo questo ti posso dare...
gighellina
Membro
Messaggi: 214
Iscritto il: lun 20 feb 2012, 17:50

Re: Dove cerco la forza??

Messaggio da gighellina »

Ciao Micky, giusto ora torno dall'ospedale con mia mamma. In terapia del dolore da qualche tempo. Ma per il tumore alle ossa le infondevano ancora Zoometa. Oggi han detto stop. Non ha senso perchè non c'è più speranza. Ma la cosa ti indigna. Il terapista del dolore ha chiesto una tac per meglio vedere dove oggi è espanso il tumore e la risposta è stata da part dell'oncologo : che senso ha fare una tac? per capire fino a che punto si è aggravato? non è già abbastanza chiaro. Rimane solo la Best support care a questo punto, Certo perchè in inglese fa più fico e meno male....
AMJANTO
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: gio 8 gen 2015, 22:23

Re: Dove cerco la forza??

Messaggio da AMJANTO »

Gighellina mi dispiace. Capisco il tuo dolore e lo sgomento quando viene detto che non c'è più nulla da fare. Mi sembra di ricordare che la tua mamma ha combattuto per una decina di anni. Non so se questo per te sia un bene o un male. Io nove mesi al fianco di mio padre e non ne potevo piu. Ma dieci anni se pur in malattia li avrei trascorsi volentieri con mio padre credimi. Fatti tanta forza cara. Un abbraccio
" In piedi o seduto combatto la morte con rispetto ed onore. "
micky79
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 9 apr 2015, 2:02

Re: Dove cerco la forza??

Messaggio da micky79 »

Ciao amici sono ancora al capezzale di mio papà che anche se ha superato la notte da questa mattina è peggiorato ora è sotto morfina perché anche il diazepan il tranex e suoi simili non facevano più effetto.i dottori del dolore mi dicono che non manca tanto e per ironia oggi mi è arrivata notizia che è nata una bambina di amici dopo un lungo travaglio ecco mi sembra di vivere uno anche io solo che il mio porta alla morte non alla nascita.morte e vita sono due parti della stessa medaglia che chiude il cerchio della vita! La mia famiglia in tacito accordo ha deciso che sono la piu forte x accompagnarlo in quel momento ma davvero mi chiedo dove potrò trovare la forza e una parte di me attende quel momento che lo liberera' dalla bestia.... mi sento più vicina a voi che al mio compagno che non sa come starmi vicino o ai miei amici che provano compassione comprensione certamente disagio!
moni1
Membro
Messaggi: 1323
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Dove cerco la forza??

Messaggio da moni1 »

forza Micky! il tuo papà sento tutto l'amore che gli stai dando, coraggio, è dura, molto dura..... un abbraccio grande
gighellina
Membro
Messaggi: 214
Iscritto il: lun 20 feb 2012, 17:50

Re: Dove cerco la forza??

Messaggio da gighellina »

AMJANTO ha scritto:Gighellina mi dispiace. Capisco il tuo dolore e lo sgomento quando viene detto che non c'è più nulla da fare. Mi sembra di ricordare che la tua mamma ha combattuto per una decina di anni. Non so se questo per te sia un bene o un male. Io nove mesi al fianco di mio padre e non ne potevo piu. Ma dieci anni se pur in malattia li avrei trascorsi volentieri con mio padre credimi. Fatti tanta forza cara. Un abbraccio

si 11 anni, e comunque tra alti e bassi prima era vita. Ora non lo è più o epr lo meno non so quanto sia degna di essere vissuta. Ma quando "tocca a te" è sempre dura da digerire. :(
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”