... è tempo di controlli

battasi
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 20 gen 2014, 4:07

Messaggio da battasi » lun 20 gen 2014, 5:46

Un saluto a tutti, sono nuova del Forum e vorrei condividere il mio stato con chi ha un'esperienza simile.

Questo per me è tempo di controlli medici. Sì, perchè ogni quattro mesi devo sottopormi a vsite ed esami di controllo che verifichino che non siano insorte recidive o nuove metastasi in altre parti del corpo. Non è mai una rutine, ogni volta è come una scommessa. Non sai mai se alla fine uscirà rosso oppure nero. Ringraziando il Cielo dall'ultima recidiva gli esiti sono stati sempre negativi anche se a volte qualche risultato non è stato subito immediato. Gli specialisti che mi seguono mi hanno già detto che purtroppo nei casi come i miei sono molto probabili e frequenti le recidive più o meno gravi, senza sapere però lo spazio temporale. Il mio stato d'animo in questi 7 anni è totalmente cambiato.

Davvero bisogna vivere un'altra vita. Purtroppo questo non lo comprendono quelli che ti stanno accanto (lavoro, amici). Si è un po' più soli.


Lilly77
Membro
Messaggi: 53
Iscritto il: mar 10 dic 2013, 0:36

Messaggio da Lilly77 » lun 20 gen 2014, 6:22

Ti tengo i pugni! Forte forte! Tienici aggiornati, se ti va. Un bacio!


Avatar utente
carla.carboni
Membro
Messaggi: 538
Iscritto il: lun 14 nov 2011, 4:21

Messaggio da carla.carboni » lun 20 gen 2014, 13:05

Come dice la grande Monik... In bocca al lupastro!

Carla

Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48

Messaggio da Monik » lun 20 gen 2014, 14:22

Battasi Ciao!

Non bisogna vivere un' altra vita.. perchè QUESTA è la nostra vita!!

Quando si ha una malattia o si accompagna qualcuno nel percorso della malattia, si cambia inevitabilmente il modo di pensare e di porsi agli altri.

Chi non prova certe situazioni non ha la minima idea di come si intensificano le emozioni e i pensieri disperati!! Non sanno come cambia il nostro percorso quotidiano.

La cosa che più infastidisce è che: danno aria alla bocca, senza inserire il cervello!

Forse il termine giusto è superficialità.

Forse il termine giusto è egoismo.

Forse il cancro fa cosi tanta paura che han terrore di esser contagiati.

Forse è pura ignoranza.

Il forse non porta da nessuna parte, cara.

Combattiamo a testa alta "guerriera"...e sempre FORZAAAAAaaaaaa.

Qui troverai sempre qualcuno disposto a leggere per poter donar conforto, compagnia, suggerimenti o pura e semplice condivisione dei pensieri che nessuno vuol ascoltare.

Monik


Monik

hermione
Membro
Messaggi: 220
Iscritto il: lun 26 ago 2013, 15:53

Messaggio da hermione » lun 20 gen 2014, 14:56

Ciao Battasi,

la tua ansia è quella di tutti noi del forum, ti capiamo benissimo.

Anche per me è tempo di controlli,a fine mese mio papà ha la tac di controllo, è stato operato l'anno scorso ad Aprile per un tumore al colon, per fortuna ai primi stadi,l'ansia e la paura ci saranno sempre ad ogni controllo...è inevitabile che sia così!

Forza e vedrai che andrà bene anche questa volta!Se ti va di dircelo te che tipi di problema hai avuto.

Un abbraccio


sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31

Messaggio da sgrausina » lun 20 gen 2014, 16:18

ciao Battasi,

ti capiamo benissimo, anche per mio papà è mese di controlli e la nostra ansia cresce.

anche da lui possono sempre presentarsi recidive e i controlli li viviamo come te.. è sempre un incognita :( nonostante tutto stia andando bene, e che lui sta bene, abbiam sempre paura dell' inchiappetata dietro l'angolo.. eh già.
poi questo è un mese di controlli anche per me e mamma quindi abbiam paura di brutte sorprese, considerando che il tumore di papà è stato scoperto per puro caso.
Batta qui tutti ti capiamoe sappiamo alla perfezione ciò che stai provando.. lo so è un incubo :(
un bacio

Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!

battasi
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 20 gen 2014, 4:07

Messaggio da battasi » mar 21 gen 2014, 3:56

Grazie a tutti, ne sentivo proprio il bisogno.

E' proprio vero che si intensificano le emozioni, e che gli altri nemmeno immaginano come cambia il percorso della nostra vita. A volte a dire il vero mi sono sentita più egoista io cercando di pensare prima a me stessa. Nel 2007 sono stata operata due volte di melanoma e alla fine del 2011 di recidiva. Da allora la qualità della mia vita non è più la stessa, ma va bene così. Crepi il lupo.

In bocca al lupo a tutti voi che dovete fare i controlli.

Un forte abbraccio a tutti voi.


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » mar 21 gen 2014, 17:42

Forza battasi, siamo tutti con te... in bocca al cacciatore e ti salvi il lupo... Io da brava amante degli animali non dico in bocca al lupo... Io non so cosa voglia dire in prima persona affrontare i controllo, l'ansia e tutto il resto ma lo posso ben immaginare perchè quando era da poco mancata mia mamma e mia figlia aveva un anno e mezzo circa, mi fecero prendere uno spavento che se non sono morta allora non morirò di certo di infarto. A seguito di una normale visita al seno a cui mi sottoponevo ogni anno, una dottoressa quantomeno affrettata mi disse a bruciapelo che il nodino che sentivo sotto le dita era certamente un tumore. Non solo ma siccome c'era un'evidente retrazione del seno in quella zona era anche già ad uno stadio avanzato...

Vi lascio solo immaginare. Sono figlia unica, avevo solo mio padre che già era malato. Non avevo un compagno. Insomma il pensiero che mia figlia sarebbe stata sola al mondo mi strazio... Passai giornate di inferno. La dott mi mandò di urgenza a fare un'ecografia, data la giovane età e fino a quel giorno, vissi con la morte nel cuore. Fatta l'ecografia, scoprii che si trattava di papillomi e che, purtroppo ho un seno disomogeneo e propenso a sviluppare tumori ma grazie a Dio al momento non ce n'era traccia... Inutile dirvi la mia gioia. Di colpo mi sono sentita leggera come una piuma ed è stato come se mi regalassero una vita nuova... Di traversia nella mia esistenza ne ho passate tante ma ad oggi ancora quella terribile esperienza mi fa provare un colpo al cuore ogni qual volta ci ripenso. Certo che a volte i medici potrebbero anche essere un pò più cauti nel formulare diagnosi così in fretta e senza esami alla mano, ma all'epoca ero digiuna di queste cose e per me il medico aveva sempre e assolutamente ragione. A volte non si rendono conto della responsabilità umana che hanno verso i pazienti. In quei giorni non vi nascondo che ho pensato più volte di farla finita insieme a mia figlia. Lei senza me sarebbe stata sola al mondo e chissà dove sarebbe finita? E se io non fossi stata forte e mi fossi lasciata andare a quei terribili pensieri? E se io non avessi avuto la lucidità di pensare che forse, poteva esserci una speranza e quindi avrei lottato per vincere? Scusate la mia solita lungaggine... Comunque da li in poi per me sono cambiate tante cose. Non accetto più passivamente il parere dei medici ma lotto ugualmente contro i miei problemi cronici. Avevo praticamente perso l'uso del braccio sinistro a causa di una mielopatia. I medici mi avevano detto che non avrei mai più recuperato e invece io uso il sinistro, non dico come il destro ma quasi... Insomma, qualunque sia l'esito di qualunque cosa, mai mai mai arrendersi... Un abbraccio a tutti e scusate se vi ho annoiato con le mie piccole esperienze che di fronte alle vostre sono caramelle.


bionda
Membro
Messaggi: 62
Iscritto il: ven 24 giu 2011, 19:46

Messaggio da bionda » mar 21 gen 2014, 20:17

Anche xme e Il mio biondo e' mese di controlli questa mattina ho fatto la tac lunedi ho Il controllo con i medici Il mio biondo nel pomeriggio ritira l'esito del psa e martedi controllo con i medici io sono piu' agitata non voglio ritirare l'esito prima ho paura di interpretare male l'esito e di svenire come e'gia sucesso Il biondo e' piu ottimista forse conscendomi lo e' x dare forza ame che sono una fifona grazie di cuore a tutti sapere che qualcuno ti ascolta x me e'molto ciaoooo


battasi
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 20 gen 2014, 4:07

Messaggio da battasi » mer 22 gen 2014, 1:33

L'importante è non perdere mai la lucidità necessaria per affrontare le situazioni che ogni volta si creano. Un passo alla volta. Forza e coraggio.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Follow-up”