Il pancreas di mia mamma..

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
kyra90
Membro
Messaggi: 70
Iscritto il: lun 1 giu 2015, 10:08

Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da kyra90 »

Buongiorno,
mi sono iscritta poco fa a questo forum nonostante lo leggo da qualche tempo.
Mi presento:
mi chiamo Chiara, abito in provincia di Lecco e ho 25 anni, una sorella e un fratello down.
Purtroppo il 9 Febbraio 2015 siamo venuti a sapere che la testa del pancreas di mia madre era intaccata da un adenocarcinoma di almeno 5 cm. allo stadio 3.
Ci è stato detto immediatamente che non era operabile perchè il tumore intaccava il triade celiaco e le arterie che fuoriescono da esso.
Dopo lunghe attese, visite e grandi perdite di tempo, il tumore si è espanso, fino ad arrivare allo stadio 4 ma per fortuna solo per la sua dimensione ed estensione e non per la presenza di metastasi.
Il 15 aprile 2015 ha iniziato la chemioterapia, cicli di 3 settimane con cadenza di mercoledì con una pausa di una settimana ad ogni ciclo.
Durante la prima pausa ha iniziato a perdere i capelli, ma grazie alla fantastica assistenza degli oncologi, le è stata regalata subito una parrucca, che l'ha aiuta ad uscire dalla forte depressione che l'aveva colpita.
Contemporaneamente alla chemioterapia abbiamo iniziato anche con delle cure omeopatiche a nostro avviso utilissime, e anche un controllo stretto dell'alimentazione. Se avessimo avuto la stessa cura nel cibo qualche anno fa forse ora non saremmo arrivati a questo punto.
Oggi ha iniziato ad avere forti attacchi di nausea con conseguente vomito. Leggendo in internet ho trovato che il vomito si presenta entro le 24 ore dalla somministraizone dei farmaci, e se si presenta a distanza di qualche giorno è necessario avvisare il personale di cura.
Essendo oggi lunedì, e avendo fatto la chemioterapia mercoledì, devi preoccuparmi e avvisare davvero un medico oppure è normale che gli effetti arrivino dopo così tanti giorni dalla somministrazione del farmaco?
Durante l'ultima chemioterapia ci hanno anche avvisato che i marcatori tumorali hanno avuto un drastico calo: da più di 9000 sono passati a 1800.
Quanto è da considerare positiva questa notizia?
E soprattutto: è possibile avere effetti così immediati dopo così poco tempo di terapia?

Grazie per l'attenzione
Un saluto e un grosso abbraccio a voi e ai vostri cari.
Che la forza sia con voi
urania
Membro
Messaggi: 33
Iscritto il: mar 2 giu 2015, 11:05

Re: Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da urania »

Ciao Kyra. Anche mia mamma ha lo stesso problema della tua. Non posso rispondere alle domande, ma so quello che stai passando.
Ti abbraccio forte
malu91262
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 4 mag 2015, 21:22

Re: Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da malu91262 »

Ciao Kyra, io ho una sorella nella situazione di tua madre, e quindi a qualche domanda posso risponderti, anche se un po' in ritardo rispetto al tuo post: 1) se tua madre ha vomito il lunedì quando la chemio è terminata il mercoledì avvisa il personale di cura, anche perchè probabilmente con un antinausea le passa tutto e non sta a patire. 2) Il drastico crollo dei marcatori tumorali è una notizia ECCELLENTE, dovete festeggiare, significa che tua madre è molto sensibile alla chemio (Folfirinox?) e magari tra un paio di altri cicli le si azzereranno cmpletamente. Significa che l'attività metabolica delle cellule tumorali sta subendo un arresto. Insomma la crescita tumorale sta rallentando sensibilmente. Se si è molto fortunati è possibile avere effetti così immediati e così in breve tempo. Mi racconti qualcosa di più sulle cure omeopatiche che state seguendo? Da ultimo ti consiglio di dare un'occhiata a http://www.nastroviola.org : è un'associazione no profit costituita da persone che si sono incontrate su questo sito e che ogni giorno aiutano concretamente i malati come tua madre e mia sorella. Mi raccomando mantieni un atteggiamento fiducioso! Un abbraccio
kyra90
Membro
Messaggi: 70
Iscritto il: lun 1 giu 2015, 10:08

Re: Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da kyra90 »

Ciao a tutte!
ieri altra visita e "inizio" terzo ciclo chemioterapico.
Inizialmente ottime notizie: Marcatori tumorali scesi ancora a 900 e in i risultati della tac dicono che il tumore si è già assottigliato!
Però a tutto questo bellissimo quadro si è aggiunta una cosa molto preoccupante:
Possibile metastasi formatasi nella colonna vertebrale a livello della L2. Martedì dovrà eseguire la PET per fare accertamenti sulla natura della macchia. Incrociamo le dita.
In più non le hanno fatto fare la terapia perché aveva il valore del sangue a 1200 quando era necessario fosse almeno a 1500.

Per quanto riguarda le cure omeopatiche è seguita da un oncologo di milano che ha scelto di seguire la strada omeopatica, molto bravo e preparato, che le sta dando degli integratori e vitamine per ristabilire i valori del sangue intaccati dai chemioterapici, tra cui ad esempio l'acido folico.
Prende intorno alle 6 pastiglie al giorno, quindi ora non me le ricordo tutte, ma se ti interessa me le segno.
Più avanti le farà fare anche cure con il vischio, che ho sentito dire che è importantissimo.
Ti dico: io non credevo all'omeopatia, però ho notato il cambiamento in mia madre, e comunque le viene tutto prescritto in base alle analisi del sangue che porta di volta in volta.
Viene anche seguita molto dal punto di vista dell'alimentazione. Niente latticini di mucca ma tutto di capra, niente pomodoro fresco ma sughi cotti, niente carni rosse ma SI a tacchino pollo e pesce.
Il tutto ci costa sui 300€ al mese, ma in questi casi i soldi non contano.
Come chemioterapici so che prende la gemcitabina e un altro di cui non ricordo il nome.

Malu mi racconti di tua sorella?
kyra90
Membro
Messaggi: 70
Iscritto il: lun 1 giu 2015, 10:08

Re: Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da kyra90 »

Oggi il grande giorno.
Sapremo se ha davvero delle metastasi ossee oppure no
Incrociamo le dita.
moni1
Membro
Messaggi: 1315
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da moni1 »

in bocca al lupo!!!
malu91262
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 4 mag 2015, 21:22

Re: Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da malu91262 »

Kyra,
che notizie ci sono sulle vertebre della tua mamma? Scusa se ti rispondo solo ora ma non avevo letto la tua domanda; mia sorella sta bene, lei ha un adenocarcinoma al 4 stadio e a Luglio 2014 le avevano pronosticato 6 mesi di vita, invece ha reagito bene alla chemio (Folfirinox), e a Marzo è persino tornata in ufficio a tempo pieno. I suoi marcatori sono a 1770, ma non accusa NESSUN sintomo e fa chemio per bocca (capecitabina). Fa le analisi del sangue ogni 15 giorni e una Tac ogni 2 mesi. Auguro alla tua mamma e a lei di stare bene così per decenni. Quanti anni ha tua madre? E un padre che ti aiuta ce l'hai Chiara? Mi interessa il discorso sull'omeopatia; se hai tempo puoi mandarmi un messaggio privato con qualche indicazione in più?
Mi pare di capire che voi siate in cura a Milano. Ti consiglio di chiedere un consulto anche a Verona perchè sono veramente bravissimi e molto umani. Un grande abbraccio, Malu
kyra90
Membro
Messaggi: 70
Iscritto il: lun 1 giu 2015, 10:08

Re: Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da kyra90 »

57 anni e tante cose da fare :)
Io sono davvero preoccupata adesso per lei. Mi sembra peggiorata tutto d'un tratto. Confermata la metastasi su 2 vertebre, e anche lei adenocarcinoma di 4 stadio.
Tua sorella è una forza. Sono estremamente felice per lei e le auguro ogni bene. Tienimi aggiornata!
Un padre ce l'ho. Se aiuta o peggiora le cose non l'ho ancora capito. Non sto capendo cosa gli prende e perchè sta abbandonando così mia madre invece di garantirle tutta la serenità possibile. In più c'è anche la situaizone di mio fratello da gestire, come dicevo Down, non del tutto autonomo e troppo legato alla mamma. Senza di lei non so chi sarà in grado di seguirlo così bene come ha sempre fatto lei in tutti questi anni.
Appena scoperta la tragedia ho scritto a un sacco di posti per avere conferma della terapia che stavano dando a mia madre e anche Verona mi aveva risposto che era l'unica possibilità per lei.
Sono abbastanza soddisfatta di Milano. Al san raffaele sono specializzati nel pancreas, e a parte un po' di disorganizzazione generale, anche umanamente sono molto preparati. Addirittura il primario risponde alle mie mail deliranti alle 23. Io mi sarei mandata a quel paese da sola :)

Ti giro in privato i dettagli del dottore omeopata.
Grazie
malu91262
Membro
Messaggi: 16
Iscritto il: lun 4 mag 2015, 21:22

Re: Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da malu91262 »

Anche mia sorella ha 57 anni, e anch'io l'anno scorso sono andata a fare un consulto al San Raffaele ......; fu uno di quelli che mi disse "non più di 6 mesi, max 1 anno". E un anno lo compiamo oggi, e mia sorella è appena rientrata dall'ufficio. Quindi per la tua mamma non perdere MAI la speranza. Io abito ad Arese, non tanto lontano da te, se posso fare qualcosa chiedi pure. Ora mi leggo l'email che mi hai mandato sull'omeopatia. Grazie ancora.
Acrux13
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: lun 11 gen 2016, 18:26

Re: Il pancreas di mia mamma..

Messaggio da Acrux13 »

Care malu91262 e kyra 90, mia sorella di 65 anni è entrata in questo incubo dalla vigilia di Natale e siamo in attesa del referto della biopsia che le ha fatto il San Raffaele di Milano. Siamo angosciate e in preda al panico. Credevo, o almeno così mi ha assicurato una conoscente, che il San Raffaele fosse il miglior centro per il tumore al pancreas però in questo sito continuo a leggere che è a Verona il centro d'eccellenza. Potete dirmi, anche privatamente, il nominativo del miglior oncologo del pancreas del centro di Verona? Volevo chiedere a kyra se posso avere anche il nome dell'oncologo che segue la tua mamma. Vorrei trovare anche un ottimo psicologo che possa aiutare mia sorella perché è caduta in uno stato di disperazione totale
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”