io che vivo nella terra dei fuochi...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Messaggio da rigoletto »

..negli anni 50 alcuni miei cugini grazie ad una legge che favoriva la loro collocazione in zone rurali, dall'emilia migrarono in Campania... mi sento vicino a loro come a voi tutti, son cose terribili, difficili da risanare in tempi non mitologici... la cosa impressionante è che lì si è nati e li si rimane perché dove??? Dove si va adesso con sta crisi maledetta!!!! Non c'è lavoro, non c'è speranza.. bisognerebbe spostare le popolazioni per poter intervenire direttamente, sarebbe il caso che intervenisse direttamente l'UE.

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 »

spero davvero che paghi con la galera a vita chi avvelena la vita vostra, quella dei vostri figli, quella di chi nascera' tra tanti anni. Galera a vita!!! senza sconti, senza patteggiamenti! Comunque un pensierino piccolo piccolo su andarmene forse ce lo farei....

piccolina84
Membro
Messaggi: 137
Iscritto il: ven 28 giu 2013, 16:24

Messaggio da piccolina84 »

Paola non sai io e il mio fidanzato quante volte abbiamo fatto

il pensiero di andare via.....tante volte..

Ma poi i problemi poi prendono il sopravvento...a parte che non mi va di lasciare mio

padre, perchè da quando si è ammalato su 5 figli puo' contare solo su me e mia sorella...I miei fratelli sono presi dai loro stupidi e futili problemi per preoccuparsi del padre (che rabbia ma lasciamo stare)....Poi io qui ho un lavoro stabile, quello del mio fidanzato è piu' barcollante ma comunque c'è....

Andare fuori non è facile, ci vorrebbe anche un appoggio per i primi tempi

per non pagare l'affitto nel frattempo che si trova un impiego....non è facile, soprattutto in questi tempi...è dura...

art
Membro
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 15 mag 2013, 17:26

Messaggio da art »

Benedicta e piccolina84:

capisco il vostro grido di allarme e la vostra preoccupazione , io sono originario di quelle terre e ma da anni non vivo ma li frequento perchè ho genitori , parenti e conosco il dramma che si vive in alcune zone della Campania dovuta alle colpe di organizzazioni camorristiche della zona , industriali e grossi gruppi industriali del nord che in "collaborazione" con i primi e probabilmente ,in quegli anni '90 , con politici del posto......hanno distrutto alcune zone della Campania interrando fondi con materiali e prodotti altamente inquinanti ed adesso a distanza di 20 anni si contano le tragiche conseguenze dei malaffari di quegli anni ed anche tante vittime del cancro che in tantissimi casi sono collegabili , purtroppo , a queste commistioni tra mafia e gruppi industriali.Il problema è stato spolverato nei racconti che agli inizi degli anni'90 da un pentito di camorra ha raccontato per filo e per segno quello che stava accadendo in quegli anni non solo in alcune zone della Campania ma anche in altre zone geografiche del meridione d'Italia.....se ci sono dei fascicoli nelle varie Procure, se ci sono state inchieste e commissioni parlamentari sul "fenomeno" ecomafia ...fin quando si è intervenuto ..fin quando si è combattuto per arginarlo? La Campania (o alcune zone di essa) sono la punta di iceberg di un "fenomeno" che è diffuso in varie forme in tante altre zone del paese ....non solo al meridione dove sopra si segnalava la commistione tra mafiosi e gente e gruppi industriali senza scrupoli (ora c'è anche un elenco ben numerato e dettagliato dei gruppi industriali del nord e dell'estero con tanto di nome e cognome ....al vaglio delle Procure interessate ...almeno spero ....) .Il problema è comunque diffuso e bisogna far luce anche in alcune regioni del nord del paese e soprattutto in quelle zone dove c'era un' alta concentrazione industriale .....chi sa e chi può collegare a quei maledetti anni novanta del postindustria e dei malaffari ...è ora che parli e si indaghi se è possibile e dove è ancora possibile (lo dico da ufficile di polizia giudiziaria ).....quanti fiumi e quante zone e terre del paese sia al nord che al sud che sulle isole sono tuttora contaminate ..........la Campania (la Campania felix degli antichi romani o le bellissime zone della Campania che ho conosciuto io da ragazzo ....non erano certo contaminate e come dicevano appunto gli antichi romani aree felici .....) non è purtroppo sola in questo tragico evento...

Non parlo delle cose personali e di servizio , come voi ben sapete io sono un comandante di unità , e nel 1997 per un mese sono stato a Roma per partecipare ad un corso ben fatto dai magistrati e dai docenti universitari e da nostri colleghi che già lavoravano in quel campo sulle leggi antiinquinamento, ...sono uscito da quel corso di aggiornamento e sono intervenuto forte di quelle leggi vigenti nell'inquinamento marino e costiero ma anche di fiumi e stagni nell'ambito della Sardegna dove io opero e nell'alto mare .......ma mi fermo perchè non sto scrivendo qui sul forum per raccontare le mie esperienze tecnico professionali e di alcuni miei colleghi che in varie parti d'Italia hanno riempito i fascicoli delle varie Procure della penisola ....................mi allineo al grido di dolore di Bendicta e di piccolina84 .....e spero e credo che dobbiamo tutti rimboccarci le maniche nei vari settori nei vari strati della cittadinanza ,nelle varie istituzioni e da semplici cittadini per poter salvare la nostra terra dove viviamo , mangiamo , lavoriamo ........per non stare poi a soffrire o a vedere soffrire per gravi patologie del cancro i nostri parenti i nostri amici ,salvaguardare la nostra salute e quella dei nostri figli e dei nostri nipoti........

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 »

Art, mi inchino al Maestro! un pezzo di grande giornalismo . Vorrei averlo letto su tutti i giornali ma purtroppo non e' stato cosi ! Solo su alcuni che non hanno paura di raccontare alla gente come stanno le cose. Il pentito aveva parlato: chi ha raccolto quelle testimonianze - senza fare nulla - e' forse meno colpevole della criminalita' organizzata?

piccolina84
Membro
Messaggi: 137
Iscritto il: ven 28 giu 2013, 16:24

Messaggio da piccolina84 »

complimenti art per il tuo commento esaustivo......

Ma poi hanno aspettato che il pentito parlasse per fare le indagini quando poi

il grande roberto saviano con il suo libro aveva già denunciato queste nefandezze....

per cui ....lo stato a chi per esso se ne frega che muoriamo di cancro...

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 »

Pero' Piccolina il pentito ha parlato nel 1997!!!!!!! il grande Saviano il suo libro lo ha scritto nel 2006. quasi dieci anni di buio, di silenzio, di morti incomprensibili. Ora i verbali sono stati "desecretati" ecco perche' tutti sappiamo! Mi fanno ridere le statistiche che parlano dell aumento di tumori dovuto allo stile di vita, che tirano in ballo la dieta mediterranea e altre cavolate. Per esperienza diretta so che tutte le coetanee di mia figlia hanno avuto come lei tumori al seno: single, sposate, con figli o senza. La domanda vera e': che mangiavano nella loro prima infanzia? Che veleno abbiamo propinato loro SENZA SOSPETTARLO? quali ormoni infami? chi comandava? chi ci guadagnava? Sapessi quanto mi girano!!!

art
Membro
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 15 mag 2013, 17:26

Messaggio da art »

piccolina84 : il pentito aveva parlato a metà anni '90 ....(ci sarebbero da verificare chi ha anche taciuto pur sapendo...........) comunque ci sono stati dei giornalisti locali e del posto che hanno denunciato le malefatte di quel periodo.....(ricordo anche servizi giornalistici alla RAI ........)per quanto riguarda il problema della terra dei fuochi è un problema certamente drammatico e , come detto , la punta e l'estremità dell'icebreg nel nostro paese ma non è solo in quella zona è un problema da verificare anche in altre zone del paese ......purtroppo per la Campania e purtroppo per il nostro paese .......intanto a distanza di anni si muore di cancro ......c'è gente che attualmente soffre ed è ammalata di alcune gravi patologie del cancro .....per colpa di quei malaffari e di quelle malefatte ..........in quei maledetti anni di sporchi affari .............

piccolina84
Membro
Messaggi: 137
Iscritto il: ven 28 giu 2013, 16:24

Messaggio da piccolina84 »

paola io mi riferivo all'ultima testimonianza di un pentito che mi ha fatto ridere, ha parlato e ha mosso un polverone...e adesso lo proteggiamo pure e gli diamo da mangiare ...invece di toglierlo di mezzo...per me non ci puo' essere perdono per queste persone, questi sono crimini contro l'umanità... non ci vorranno manco 100 anni per risanare queste terre violentate. Tutti scandalizzati, quando già sapevano....

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggio da paola51 »

Piccolina, io so solo di questo pentito, che ha parlato nel 1997. Non so di pentiti recenti : "Desecretato dal presidente della Camera Laura Boldrini il testo dell'audizione che l'ex affiliato dei Casalesi tenne sedici anni fa davanti alla Commissione parlamentare d'inchiesta sul ciclo di rifiuti in mano alla malavita organizzata".Entro venti anni gli abitanti di numerosi comuni del Casertano "rischiano di morire tutti di cancro" a causa dei rifiuti pericolosi interrati in quel territorio. Così, il pentito del clan dei Casalesi, Carmine Schiavone, nel corso dell'audizione dell'ottobre del 1997 davanti alla Commissione parlamentare d'inchiesta sul ciclo di rifiuti. Verbali che solo oggi sono diventati pubblici dopo la rimozione del segreto .

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”