Leucemia a 16 anni

ernesto
Membro
Messaggi: 216
Iscritto il: lun 22 apr 2013, 21:53

Messaggio da ernesto »

Paola ti leggo e ti sono vicino . Non scrivo perchè non credo di esserti di aiuto ma sappi che ti leggo , io e molti altri anche se non scriviamo, perchè ci interessa quello che scrivi e facciamo il tifo per Sandy.

Ti scrivo solo che ce la farà , sicuramente Sandy ce la farà quindi forza e testa alta aiuta lei e tuo marito sii forte con loro e piangi se vuoi qui nel forum....ciao un grande abbraccio.Ernesto

sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31

Messaggio da sgrausina »

Paola tesoro stai ricevendo le mie mail?

fammi/facci sapere qualche cosa...
un bacio a te sandy e david.

Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!
Paola.usa1
Membro
Messaggi: 163
Iscritto il: mer 8 gen 2014, 18:15

Messaggio da Paola.usa1 »

X Sgrausina importante: guarda l antispam della tua mail, perche' ho scoperto che le mie mail finiscono li a causa del server della mia azienda

Paola.usa1
Membro
Messaggi: 163
Iscritto il: mer 8 gen 2014, 18:15

Messaggio da Paola.usa1 »

Erika, mi spiace tantissimo per tuo marito, queste cose mi fanno una rabbia. Grazie a voi sto imparando a vivere giorno per giorno, fregarmene delle statistiche ( e non e' facile per me che lavoro ogni giorno com le statistiche), e godermi ogni singolo momento felice con la mia Sandy
Fra due ore fara' la gastroscopia, l'ennesima tortura, come ha detto Sandy scherzando: "last of my hole where the doctors have'nt yet watched" :-) riesce ancora a scherzarci su in questo davvero sto sempre di piu' scoprendo che dietro alla ragazzina forse un po' viziata ( figlia unica in una citta' come New York che ofre di tutto) una "donna" coraggiosissima capce di scrivere una lettera a me e mio marito dove si scusa di non averci detto subito i sintomi che aveva perche' adesso ci ha complicato la vita..... Quando invece la cosa che nonostante tutto ci fa stare davvero male a volte e' il non esserci accorti che aveva qualche cosa che non andava perche' presi dalla frenesia della vita di tutti i giorni dai soliti pensieri stupidi: i pproblemi sul lavoro, i soldi ecc ci hanno resi cechi sui come stava realmente Sandy, pensi che a 16 anni piu' dell influenza una non prenda ed invece......ecco l unico rimpianto e' questo: se lo scoprivamo 1 mese prima ? Magari era piu' facile ora .... Ma inutile pensarci bisogna abdare avanti

MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi »

Ciao Paola, non mi conosci perchè sono stata assente per un pò. Io ho una figlia di 16 anni, sana per fortuna ma posso capire lo strazio di un genitore a dover affrontare una battaglia così dura. Siamo abituati a pensare che noi ci possiamo ammalare ma che mai nulla di tragico possa colpire i nostri figli. Quando invece la natura nn segue il suo corso è davvero difficile accettarlo. Sei una splendida mamma-coraggio. Sei da ammirare per la tua forza. La forza che hai dentro nn si vede da quanto piangi o da quante volte malediresti il mondo. Si evince da tutto il tempo che dedica alla tua "bambina", da quante volte, invece di piangere, raccogli il fardello e le sorridi. Se un bell'esempio per lei... Non trovo parole per descriverti quello che ho avuto nel cuore leggendo il tuo primo messaggio... Solo un forte dispiacere e ma anche una speranza... Tieni duro tu e tua figlia ti seguirà. Un grosso abbraccio a te e: "un forza ragazzina che la vita ti attende", al tuo caro angioletto.

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 »

Paola, i tuoi pensieri sono i pensieri nostri. Mi sono chiesta ankio cosa sarebbe cambiato se l'avessi spinto prima a fare un accertamento, un mese, due mesi possono realmente fare la differenza? Io credo di no... credo che l'importante è esserci, sempre, nella misura delle nostre possibilità. Io e lui avevamo un'attività insieme, io dovevo per forza andare al lavoro, ma non sai quante volte svegliandomi avrei voluto buttare tutto all'aria, sdraiarmi al suo fianco a rimanere nel suo abbraccio senza dire una parola. Lui poi, ci teneva che io andassi in ufficio, fiero, orgoglioso, non sopportava l'idea che la sua condizione mandasse a rotoli il lavoro, e non piangere, mi diceva, lo sai che non sopporto l'idea che tu possa piangere quando sei sola.

Amore, gli dicevo, non piango tranquillo. Poi varcata la soglia di casa, mia mamma prendeva il mio posto al suo fianco. Io entravo in macchina, alzavo lo stereo e piangevo piangevo tanto che il viso bruciava, ma la sera al ritorno, gli dicevo: topo, al lavoro tutto ok, tu come stai?" e sembrava tutto tremendamente normale.... Lo so quanto è difficile, ma siamo essere umani. Non possiamo prevedere le cose, non possiamo guarirci a vicenda, possiamo solo esserci per chi amiamo ed è quello che fai ogni giorno.

Forza Paola, io ti tengo la mano forte forte!

MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi »

Erika ti ho scritto in privato... Paola non farti tante domande... I se nn aiutano anzi, confondono. Tu sei la sua mamma e questo non è un se e la sua meravigliosa certezza. E' una ragazzina forte, nonostante i vizi, perchè voi l'avete cresciuta così. Pensa solo a questo, a quanto è meravigliosa tua figlia che riesce ad affrontare tutto questo col sorriso sulle labbra. I giovani hanno delle risorse dentro che noi nn immaginiamo neppure. La figlia di una mia amica di infanzia ha avuto anni fa, all'età di 14 anni un linfoma hotcking. Hanno passato anche loro dei brutti momenti ma adesso è tutto finito. La ragazza si è ripresa alla grande e ha ripreso gli studi che aveva dovuto interrompere. Pensa al dopo Paola e non ai "se"

Paola.usa1
Membro
Messaggi: 163
Iscritto il: mer 8 gen 2014, 18:15

Messaggio da Paola.usa1 »

Erika, e' proprio cio' che stiamo vivendo noi io ho per forza di cose ridurre il lavoro, il mio ufficio e' a 1600 miglia da qui pero' Sandy continuava ogni giorno a farmelo notare e alla fine mi ha convinto a seguire ugualmente un po l ufficio a distanza lo faccio piu per lei perche si sentiva davvero in colpa pero' un po' nei giorni che non ha esami o terapie mi tiene un po lontano i "cattivi pensieri"....e anche mio marito voleva chiesere una aspettativa e restare con noi ma lei non lo avrebbe permesso ama il lavoro di polizziotto del padre ed e' quello che vuole fare da grande e cosi mando giu' anche la preoccupazione per mio marito che fa quel lavoro amplificata dalla distanza ( per fortuna pero questa settimana di inizio chemioterapia e' qui con noi)
Ormai cerco di non pensare piu a se la portavo dal medico a Settembre e non a novembre se quella febbricola mi avesse allarmato di piu'... Ma e' cosi' i medici qui dicono che non cambiava nulla e se lo dicono in questo centro di ricerca che dovrebbe esser il migliore degli stati uniti....sara' vero...almeno spero sia vero

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 »

E' assolutamente così. Sai, anche Dani aveva iniziato con delle febbricole fastidiose, e un dolore perineale. Ma si era pensato a mille cose, proctalgia, malattia professionale (passando seduto 10 ore al giorno) e la febbre cavolo, anche a me capita spesso di avere un po' di temperatura.... non sarebbe cambiato nulla, lo dicono i medici, ed in effetti è così. Capisco Sandy, come Dani si sente in colpa perché i suoi genitori devono modificare le loro abitudini. Dani faceva lo stesso. Sai che dicevo?

Topo, io in ufficio ci vado, ma se mi prendo un giorno di pausa non è mica per te sai? E' che sono proprio stanca e ho bisogno di riposarmi un po'....

E' sciocco, ma così io potevo stargli vicino senza che lui si sentisse in colpa...

Siete nel posto migliore al mondo per lei, pensa a questo. So che lì servono soldi, ma se avessi avuto il tempo materiale di portare Dani negli States mi sarei venduta la casa, le macchine.... dai che ce la faremo!!

Paola.usa1
Membro
Messaggi: 163
Iscritto il: mer 8 gen 2014, 18:15

Messaggio da Paola.usa1 »

Guarda Sandy sembrava il ritratto della salute, poi lei pur di non state ferma in casa non diceva nulla della febbricola magari alla sera mami dicevo tra la scuola e tutte le attivita' che fa tipo la scuola di ballo il basket...sara' stanca poi quella sera di novembre era davvero pallida e in me e mio marito si e' acceso un allarme le hi chiesto stai bene? E li mi ha detto che da un po' a volte aveva delle perdite di sangue e che dal giorno prima proprio non andava era stanchissima...l abbiamo portata al pronti soccorso e nel giro di un ora tutto il mondo tutte le certezze di genitore ti crollano addosso: Leucemia acuta a malapena sapevo cosa era ma la faccia del medico che mi parlava duceva tutto
E ora siamo qui, ma non ci facciamo abbattere di sicuro.
Erika sei davvero una forza e quello che hai passato tibfa capire come sto...questo forum minaiuta a sfogarmi e scaricare i pensieri, e mi Sa che vi scrivero molto.

Hai parlato del problema Soldi per curarsi qui in Usa e davvero questo ce' noi abbiamo 2 assicurazione la mia e di mio marito che dovrebbero coprire le spese ma per sicurezza abbiamo ipotecato la nostra casa non vogliamo che qualche problema assicurativo rischi di fermare le cure

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Mieloma, leucemie e linfomi”