maledetto 27 marzo....

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
lucia74
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: sab 5 apr 2014, 11:33

maledetto 27 marzo....

Messaggio da lucia74 »

Buongiorno a tutti, io sono nuova di qua....Mi chiamo Lucia, ho 40 anni(mercoledì) e sono di Taranto. Come dice il titolo, quel maledetto 27 marzo 2014 una tac ha evidenziato a mio padre,61 anni, un tumore ai polmoni con metastasi alla ghiandola surrenale e al fegato. Da premettere che mio padre è a conoscenza solo dei polmoni e non è necessario che sappia altro. Più precisamente la broncoscopia ha diagnosticato un microcitoma. Ieri ha finito il primo ciclo di chemio e oggi ha detto che si sente strano, che forse sta "uscendo fuori" la chemio. Qualcuno di voi mi può dire, per favore, quanto durano questi effetti della chemio dopo la fine di un ciclo?Grazie
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: maledetto 27 marzo....

Messaggio da Erika76 »

Ciao Lucia, benvenuta (purtroppo) in questo forum.
Difficile dare una risposta univoca in quanto gli effetti della chemio e il loro protrarsi variano da persona a persona.
Solitamente, per quello che riguardava mio marito, gli effetti più fastidiosi (nausea, febbre, inappetenza e astenia) duravano 3-4 giorni dopodiché si esaurivano gradualmente. Anche il tipo di protocollo chemioterapico fa la differenza in termini di effetti collaterali. Dani faceva una chemio talvolta aggressiva (quando era in forze) e allora gli effetti erano potenziati e quindi al di là di quelli menzionati sopra, poteva apparire anche una forma di eritema cutaneo e difficoltà a deglutire in quanto le mucose sono le prime a essere attaccate dalla chemio.
Spero di esserti stata d'aiuto. Non so esattamente quali effetti lamenti tuo papà, sai anche il fegato può essere parte del problema. Se hai bisogno comunque sicuramente c'è chi ha più esperienza di me con i microcitomi.
Erika
lucia74
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: sab 5 apr 2014, 11:33

Re: maledetto 27 marzo....

Messaggio da lucia74 »

grazie Erika76. Lui dice di sentirsi strano e debole e oggi non ha mangiato niente,anche se gli ho detto che poco poco deve sforzarsi,altrimenti la debolezza aumenta...E' tutto un incubo misterioso per me,ora...
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: maledetto 27 marzo....

Messaggio da Erika76 »

E' normale che si senta stanco e debole, sono i classici effetti della chemio. Io cercavo d'indurlo con piccoli pasti. Se vedeva una bistecca si sentiva male. Prova con cose piccini, tipo una pizzetta fatta a pezzetti così non si spaventa. Se poi gli piace qualcosa in particolare prova con quello, non importa se non rispetta gli orari dei pasti. Anche succhi di frutta o magari qualche beverone energetico. Spesso la chemio induce difficoltà di deglutizione.
Io andavo di minestrina. Cerca di non forzarlo troppo, altrimenti potresti ottenere l'effetto opposto, il vomito vanificherebbe tutto.
Se puoi, dagli qualcosa che induca appetito, vitamine o simili. Immagino non assuma cortisone, quello sicuramente mette appetito.
lucia74
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: sab 5 apr 2014, 11:33

Re: maledetto 27 marzo....

Messaggio da lucia74 »

no,il cortisone non lo prende. Comunque, domenica 20 Aprile, a Pasqua, sono venuti a pranzo a casa mia i m iei genitori e mio padre è stata la prima volta da tanto tempo che ha mangiato. Il giorno prima mio marito l'aveva portato in clinica perchè aveva forti crampi alle costole, ai polpacci, alle cpsce, insomma non riusciva a camminare e oltre ad un prelievo di sangue urgente per vedere il livello degli elettroliti, gli hanno fatto una flebo di calcio, se non erro...Sabato è stata tragica come giornata,da premettere che la chemio l'ha finita il giovedì.E domenica ha mangiato e sono stata contentissima di questo.Dal punto di vista psicologico è un po giù...spero che con l'aiuto di tutti noi si riprenda moralmente e spero che tutto cio almeno serva a qualcosa. Volevo chiederti...non so se hai visto il servizio delle Iene sull'aloe da affiancare alla chemio...tu cosa ne pensi? Io mi sono documentata su Internet e pare che l'aloe abbia enormi capacità a livello immunitario e aiuti i tumori a regredire...
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: maledetto 27 marzo....

Messaggio da Erika76 »

Ciao Lucia, io l'avevo comprata. Avevo preso l'Aloe Aurea che a differenza dell'Aloe classica non dà effetti indesiderati (ossia provoca diarrea), ma non ho fatto in tempo a darla a Dani. Anch'io come te mi ero documentata e avevo visto che gli effetti erano particolarmente evidenti per chi si sottopone a radioterapia. Per la chemio tuttavia, era sconsigliata per un motivo molto semplice. L'aloe aumenta le difesa immunitarie, mentre obiettivo della chemio è quello di abbatterle per ridurre la capacità riproduttiva delle cellule. In sostanza una rischia di ridurre o azzerare gli effetti dell'altra. L'aloe in sé in ogni caso ha svariati benefici, ma ti consiglio di dargliela quando non è in somministrazione, perché aumentando la reazione immunitaria in realtà potrebbe ridurre quelli della chemio.
Come ti dicevo, l'effetto della chemio di solito ha il suo picco al 3° giorno dalla somministrazione poi va via via scemando fino a esaurirsi. Dal secondo ciclo in poi, però, le cose si complicano un pochino poiché il farmaco è ancora reattivo nel corpo a settimane dalla prima somministrazione, ragion per cui gli effetti si sommano e potrebbe comparire diarrea o vomito persistenti o febbre. In quel caso sicuramente l'oncologo che ti segue ti consiglierà di sospendere temporaneamente la somministrazione o di idratare con flebo. Io ricordo che Dani riusciva a reggere un paio di cicli al 75% (al 100% non li fanno a nessuno e il 75% è il massimo tollerabile), dopodiché si scendeva al 50% e poi spesso si doveva interrompere il ciclo a causa della febbre persistente.
Anche i dolori articolari fanno purtroppo parte degli effetti della chemio, ma poi tendono a passare dopo alcuni giorni.
Se l'appetito torna ottimo segno, significa che ha retto bene al primo ciclo e quindi sicuramente potrà fare il prossimo senza problemi. Se puoi fagli mangiare carne di cavallo che è quella che più delle altre stimola la produzione di globuli rossi e quando si fa la chemio spesso l'emoglobina scende. Fagli anche assumere del ferro, una pastiglia al giorno assunta insieme a succo d'arancia aiuta moltissimo nella produzione di emoglobina così non dovrà subire trasfusioni!
lucia74
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: sab 5 apr 2014, 11:33

Re: maledetto 27 marzo....

Messaggio da lucia74 »

Grazie Erika!
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”