Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3257
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da Franco953 »

OK Katia. Bene
sono felicissimo del risultato
Questo vuol dire avere la fiducia e la speranza che "domani ci sia qualcosa di nuovo"
Qualcosa che ci dia la possibilità di "tirare un sospiro di sollievo"
Continuate così tu e mamma e vedrai che arriveranno altri risultati positivi
Mai gettare la spugna e ... avanti a tutta forza

Un abbraccio

Franco

La speranza è come una strada nei campi: non c’è mai stata una strada, ma quando molte persone vi camminano, la strada prende forma.
(Yutang Lin)
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
Vale83
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 29 giu 2016, 0:47

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da Vale83 »

Ciao a tutti..mai mi sarei aspettata di ritrovarmi a scrivere su di un forum simile..sono qua forse per disperazione,o comunque per raccontare la mia storia..so che non posso trovare risposte certe,ma....c'è sempre quella speranza che mi spinge a cercarle.
Il mio papà ha 66 anni..ex fumatore incallito (già....),ha smesso nel '97 dopo il primo infarto,seguito dal secondo dopo nemmeno un anno..ha subìto un doppio bypass,in seguito si è scoperto anche il diabete mellito,sempre tenuto sotto cura con i farmaci..non ricordò precisamente la diagnosi,ma circa nel 2010 ha avuto l'ennesima scoperta..artrite reumatoide,come la sua mamma...da qua sono insorti anche problemi polmonari,fibrosi..in cura dallo pneumologo,oltre che diabetologo,cardiologo,reumatologo,e chi più ne ha più ne metta..da un anno a questa parte ha avuto un calo ponderale molto evidente..i reumatismi hanno iniziato a farsi sentire di brutto,e da circa novembre/dicembre 2015 ha iniziato a mangiare sempre meno..si pensava fossero i dolori,e il nostro medico di base non ci ha fatto fare esami approfonditi (molto taccagno nel "mollare impegnative".....),ci diceva solo che doveva sforzarsi a mangiare...nulla,il mio papà andava sempre in peggio..temevamo fosse caduto in pesante depressione,dovuta a non si sa che...ad aprile ha avuto visita dallo pneumologo che ha detto che tutto andava bene..in concomitanza ha ripetuto analisi del sangue per imminente visita reumatologica di controllo..ormai mio papà era completamente annebbiato..diceva cose insensate,e ci siamo spaventati tanto..grazie a Dio,il reumatologo,scioccato dal suo stato (dimagrito di almeno 20-30kg,pallido da fare paura,sguardo perso,ecc..) e dalle sue analisi completamente sballate,ha deciso di ricoverarlo per andare a fondo..i primi giorni sono stati pensantini..lo hanno allettato con tanto di pannolone quasi subito,e vederlo così mi ha devastata..dopo qualche giorno il primario di reumatologia (seguito da diabetologia,endocrinologia e nefrologia),ci ha convocati per farci il quadro della situazione..in poche parole ci ha fatto capire che lo hanno preso per i capelli..aveva una iposodiemia gravissima..dovuta ad un aumento di liquidi smisurato,che andava avanti da almeno un anno,ed arrivato ad un punto talmente grave che stava rischiando danni neurologici permanenti,se non addirittura il coma..oltre al farci il cazziatone sul perché non abbiamo fatto nulla (come se la colpa fosse nostra e non del medico curante),ci ha detto che sarebbero andati a fondo per capirne il motivo,probabilmente dovuta a cellule neoplastiche..subito tac,che ha evidenziato questi maledetti linfonodi.....spostato in pneumologia,broncoscopia immediata,che ci ha portato alla tremenda diagnosi....CARCINOMA POLMONARE MALIGNO A PICCOLE CELLULE IN STADIO AVANZATO INOPERABILE....sono stati secchi e decisi...da due mesi all'anno di vita....tutto dipende dalla chemio.....siamo stati sbalzati in un'altra vita..quella dove esiste solo il male del mio povero papà,nient'altro che possa farlo star meglio,come suggeritoci dai dottori...vi tralascio le peripezie per spostarlo in oncologia,sembrava quasi che non volessero iniziare...comunque ad oggi siamo al secondo ciclo dei cinque previsti,di solo carboplatino (per via di tutte le altre patologie presenti),che al momento non ha dato effetti collaterali spiacevoli..complice forse quella bella flebo di antiemetico pre chemio..comunque dopo il primo ciclo e dopo un mese e mezzo di letto di ospedale,finalmente lo hanno mandato a casa,dopo che anche il sodio è stato riportato a livelli normali (essendo calato molto in molto tempo,bisognava riportarlo su altrettanto lentalmente,per evitare danni)..è dura perché non eravamo preparati a tutto ciò,ma nonostante anche molto peripezie burocratiche per ossigeno e assistenza domiciliare (che vi risparmio anche queste,per non far innervosire anche voi),stiamo combattendo il nostro sconforto per lui..il morale suo è molto altalenante..ci sono giornate rosa,ma anche molti momenti tristi,lui si commuove facilmente,soprattutto gli è difficile mandate in giù ciò che facciamo per lui ogni giorno..si vede come un peso..e non capisce che per noi nulla è un peso dopo tutto ciò che ha sempre fatto per noi..gli darei la mia vita se potessi,per noi esiste solo e soltanto lui,ogni maledetto/benedetto giorno in più con lui..che lo facciamo in modo molto naturale,niente di forzato..insomma,non so se mi spiego..vi assicuro che io non riesco a pensare ad altro...e come vi ho detto prima,forse cerco risposte per attaccarmi a qualcosa..per crederci..non so,forse ho solo scritto queste righe per sfogarmi un po' dopo questi mesi bui..vorrei tanto che non soffrisse..perché finora almeno da quel lato è fortunato..anche se di fortuna nella sua vita,ne ha vista ben poca..e così si è aggiunto l'ennesimo "ologo" (stavolta quello più "nero") con tanto di ennesima esenzione alla sua lunga lista..davvero questa batosta non ce la saremmo mai aspettata..e dire che lo pneumologo ad aprile aveva detto che tutto andava bene.......
Scusate il dilungarmi..sul serio,avevo bisogno di sfogo...non mi era mai capitata una cosa simile,e sono praticamente ossessionata..forse solo qua potete capirmi,perché sul serio,chi non ci passa,non può capire.....e me ne sono accorta purtroppo io stessa!!
Un ringraziamento a tutta la serie di "ologi",nonché infermieri e inservienti dell'ospedale di Cona (FE) per il loro splendido e amorevole trattamento nei riguardi del mio papà..è sempre bello trovare persone così UMANE..vi portiamo nel cuore.
A presto..in bocca al lupo a tutti..e anche al mio papà!!vi aggiornerò...spero in positivo.
veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da veronicaf »

Ciao Vale. Mi dispiace tanto per la situazione del tuo papà. Hai fatto bene a sfogarti qui! Dalle tue parole si capisce che gli vuoi un mondo di bene e che stai facendo tutto il possibile per lui. Mi ricordi tanto me con il mio papà. Anche il mio papà piangeva facilmente e si sentiva un peso ma io avrei fatto di tutto per lui. Un anno fa presi aspettativa a lavoro per assisterlo. È stata l'ultima estate con lui. Ti consiglio solo di continuare a fare quello che stai facendo per il tuo papà facendogli sentire tutto il tuo amore. In bocca al lupo per tutto. Un abbraccio.
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.
Katia83
Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: ven 1 apr 2016, 13:05

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da Katia83 »

Ciao a tutti...
Come procede?
Ct x ora terminata... dobbiamo iniziare la RT.
BACI A TUTTI
Katia83
Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: ven 1 apr 2016, 13:05

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da Katia83 »

Buongiorno a tutti...
Abbiamo iniziato la radioterapia..
30 sedute...
A voi cm procede?
Vi abbraccio
Anna Marta
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: lun 19 set 2016, 21:40

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da Anna Marta »

Io sono contentissima a vedere che la terapia nel caso del Microcitoma e andata avanti. La mia esperienza e stata la peggiore. Ho perso mia madre in poco piu di 2 mesi. Era tragico. Posso dire una cosa a chi ha un proprio caro con la stessa malatia che se dopo 6 cicli di chemio e ancora qui allora va bene. Mia madre ha fatto 1 solo ed e peggiorata subito dopo. Non c'e stato nulla da fare....Sono passati esattemente 10 anni....mi dispiace x chi deve passare lo stesso percorso.....
Vale83
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 29 giu 2016, 0:47

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da Vale83 »

Ciao a tutti...il povero e stanco cuore del mio papà ha smesso improvvisamente di battere a casa sua domenica sera....
Siamo devastati...ce lo aspettavamo,ma non così....c'è da pensare solo che "non ha sofferto"....ma da accettare rimane lo stesso dura....vi dico che da uomo meraviglioso che era NON SI È MAI LAMENTATO DI NULLA...non ha nemmeno voluto disturbare la mia mamma..ha raggiunto la sua camera da solo,e lì è caduto per terra,lasciando per sempre questa valle di lacrime davvero stanco....
Vi abbraccio tutti tutti...spero che la serenità raggiunta da lui possa scendere nel cuore di tutti.
CIAO MIO AMATO PAPÀ,UOMO STUPENDO.❤️
ps.poco dopo aver scritto qua,ho scoperto di essere incinta...purtroppo lui non potrà vedere il suo primo nipotino...però guarda tu il destino....era così felice.....sono quasi al quarto mese....per ora procede bene....spero che lui CI protegga da lassù.
Ultima modifica di Vale83 il ven 30 set 2016, 23:13, modificato 1 volta in totale.
veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da veronicaf »

Vale mi dispiace per il tuo papà :(
In bocca al lupo per tutto!!! Sicuramente il tuo papà ti sarà accanto..
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3257
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da Franco953 »

Vale, non lo so ma io a certe coincidenze ci credo. Chissà forse se ne andato papa' e arriva suo nipote quasi si trattasse di un "passaggio del testimone" della vita.
Se e' un maschietto dagli il nome di papà ma anche se è femmina alcuni nomi ci sono al maschile e al femminile.
Così il passaggio sarà completo.
Papa' veglierà su di voi puoi esserne certo.
Un abbraccio
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
Vale83
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mer 29 giu 2016, 0:47

Re: Microcitoma (o piccole cellule) 4 mesi dalla diagnosi

Messaggio da Vale83 »

Grazie ragazzi..anch'io ci credo..avrei solo voluto che lu lo potesse conoscere...ma...questa è la vita..si dice così...
Un abbraccio a tutti.
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore al polmone”