mio padre è mancato

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Jane Margolis
Nuovo membro
Messaggi: 2
Iscritto il: ven 16 mar 2018, 11:46

Re: mio padre è mancato

Messaggio da Jane Margolis »

Ciao, sono Jane e ho 24 anni e la mia vita da un giorno all'altro si è sconvolta...Ho appena perso mio padre a 56 anni per un cancro devastante che l'ha prosciugato in pochi mesi...Da quando è morto non ho versato una lacrima ma sento un dolore dentro inspiegabile a parole,...mi manca il respiro, ho i brividi e non riesco a non pensare altro a quanto sono stata una stronza menefreghista nei suoi confronti. Sapete ero la tipica ragazza figlia di Papà che non si faceva mancare mai niente , bevevo ,mi facevo le canne... facevo una stronzata dietro l'altra, studiavo poco ...Mi ha sempre dato tanto e io l'ho sempre respinto, non gli ho mai dimostrato il bene che gli volevo se non quando una mattina di novembre questo incubo iniziò. Anche se non so quanto possa valere...gli sono stata vicina per tutto il tempo, l'ho spronato come non mai e lui questo l'ha capito anche se troppo tardi...ha capito quanto gli volessi bene, un bene cosi grande che neanche io pensavo di volergli. E ora?? e ora so cazzi. Vivrò con questo senso di colpa per il resto della mia stupida vita. C'è però da dire che non è solo colpa mia se avevamo questo rapporto. Mio padre era un uomo forte, dinamico,determinato,allegro... viveva sempre come se fosse il suo ultimo giorno....ma non era perfetto, non lo era affatto.. . Ha commesso tanti errori che non potrò mai perdonargli neanche tra 100 anni...Ha minacciato di morte un mio amico solo perché fumavamo un pò d'erba insieme, ha tradito mia madre tante di quelle volte che ho perso il conto...ma soprattutto come e con chi l'ha tradita. Ha avuto una relazione con "amiche" di mia madre, andava a puttane anche durante le vacanze all'estero in famiglia,...solo a pensarci mi viene da vomitare.La cosa che però odiavo più di lui era il continuo farci sentire (a me, mia sorella, a sua sorella) piccoli piccoli...ci giudicava costantemente senza neanche accorgersene, mi sottovalutava continuamente ...mi riteneva una stupida bambina solo perché mi facevo qualche canna o non avevo tanta voglia di studiare..molte volte aveva ragione ma altre esagerava... mi trattava come un handicappata(con tutto il rispetto) e non aveva fiducia in me, e per questo mi ha raccomandato sin dal 1 liceo... come se da sola non sarei mai riuscita a superare questi ostacoli e cosi mi ha reso un pò una fannullona ( ma non gli do tutta la colpa). Nonostante tutte queste cose che ha fatto..io non l'ho mai giudicato, perché anche io ho commesso tanti errori di cui ancora mi pento. Ma mi ritengo una persona molta aperta mentalmente... cerco sempre di immedesimarmi nelle persone, di cercare di capire cosa stanno provando , cerco di pensarla da un'altra prospettiva . per questo non lo giudico , ma non lo perdono. non posso. Ma gli vorrò sempre bene perché lui ce ne voleva tanto a me e mia sorella. Viveva per noi, lavorava giorno e notte per noi ..per cercare di darci un futuro! Era la sua preoccupazione più grande. C ha dimostrato un amore infinito, padri come lui ce ne sono pochi in questo mondo: E' per questo che nonostante tutto mi ritengo fortunata , anche se vivrò con un senso di angoscia,cercherò sempre di sorridere e amare, perché l'amore è tutto , è l'unica medicina che potrà liberarci da questo dolore atroce e renderci felici.
barbara79
Membro
Messaggi: 255
Iscritto il: mar 25 lug 2017, 13:03

Re: mio padre è mancato

Messaggio da barbara79 »

Cara Daniela,
mi hai commosso quando hai scritto che nella tua testa hai detto a tuo papà che se ne poteva andare. Ho fatto lo stesso con la mia mamma il giorno prima che morisse, il 5 agosto.
Ti abbraccio forte
Barbara
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”