"non c'è più niente da fare"

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
vale78
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: mar 28 gen 2014, 16:54

"non c'è più niente da fare"

Messaggio da vale78 »

Ecco, questa è la frase che nessuno mai deve sentire... invece l'hanno detta ieri sera alla madre della mia più cara amica che ha un tumore cerebrale.
e adesso?
la rimandano a casa con l'assistenza domiciliare.. sono 2 anni che combatte con dignità e coraggio contro questo male assurdo ed ora non posso accettare che sta lì, in quel letto che ti guarda con quegli occhi pieni di tritezza e confusione..
ha avuto ripetute crisi epilettiche la settimana scorsa ed è attualmente ricoverata ma dicono che quello che potevano fare l'hanno fatto..
non ho il coraggio di pensare a niente.. e sto solo aspettando che si riprende, che torna a camminare e a parlare.... anche se so la verità.
Lei ha 33 anni e oggi vado a trovarla per dirle che le voglio bene..

scusate lo sfogo, un saluto a tutti voi

Vale
Sluk79
Membro
Messaggi: 159
Iscritto il: mer 2 lug 2014, 17:38

Re: "non c'è più niente da fare"

Messaggio da Sluk79 »

Vale, la tua cara amica ha bisogno di te, sarà durissima, ancora oggi io, a distanza di cinque mesi dalla perdite di mio padre, spesso piango come un idiota semplicemente ascoltando un canzone triste o ripensando a un ricordo. Se sei una mica, "fuori le palle" ;) devi stare vicina alla figlia, falle sentire che non è sola e non lo sarà mai.
chiarotta
Membro
Messaggi: 303
Iscritto il: gio 7 nov 2013, 21:41

Re: "non c'è più niente da fare"

Messaggio da chiarotta »

È una frase che purtroppo ho sentito, è una frase che non mi potro' scordare mai. È stata una coltellata,è stato il momento in cui ho dovuto girare la testa e guardare la verità che avevo cercato di non vedere anche se era palese. Ma è stato un attimo Vale,poi mi sono detta che era impossibile e ho continuato a sperare con tutte le mie forze che le cose andassero in altro modo,fino alla fine. Da non credente ho aspettato un miracolo, ho pregato e promesso l impossibile..ho sperato oltre ogni cosa., forse in modo insensato...il miracolo per il mio babbo non c'è stato..ma la speranza e la tenacia sono le uniche cose che possono farvi andare avanti e non dovete deporre le armi fino all ultimo respiro. Coraggio,forza,non mollare per nessun motivo di fronte alla tua amica. Dopo avrai tutto il tempo,e ci penserai dopo.Ora lei c'è, questo conta. Fatevi forza.
vale78
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: mar 28 gen 2014, 16:54

Re: "non c'è più niente da fare"

Messaggio da vale78 »

Sluk grazie del coraggio nel tuo messaggio, abbiamo bisogno di forza assoluta e tornerò in ospedale oggi stesso.

Grazie chiarotta, anche io non sono credente ma la mia amica lo è tantissimo e rispettando la sua fede, voglio crederci anche io un pò!

mi sono imposta di non mollare per il semplice motivo che non è giusto cedere finchè c'è vita!
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: "non c'è più niente da fare"

Messaggio da Erika76 »

E' una frase che mai vorremmo sentire, perché se già era dura quando le speranze erano alimentate dall'amore, dopo diventa davvero difficile. Difficile sì, ma non impossibile. Si tratta di accompagnare chi amiamo lungo un percorso che avremmo voluto verso la guarigione, invece sarà un percorso di liberazione dalla malattia. Purtroppo, in tantissimi casi, la sola opzione che possa liberare da malattia e sofferenza è la morte e per quanto possa apparirci inaccettabile e inconcepibile, è sicuramente più accettabile e tollerabile per chi quotidianamente fa i conti con dolore e privazioni. Te lo dico a distanza di un anno, quando rivedendo le foto di mio marito prima della malattia, mi sono resa conto di quanto quel male l'avesse divorato e di quanto il 10 luglio 2013 fosse giunta per lui la vera liberazione dall'oppressione del cancro. Non è una magra consolazione credimi. Io ho trascorso tre anni a veder mio marito lottare e credere nella guarigione, ma l'ho visto anche soccombere fisicamente al cancro, l'ho visto imbottirsi di morfina per dormire e non sentire il dolore e non pensare... quella non era la vita e credo che se gli avessero detto che quella sarebbe stata la sua vita d'ora in poi, avrebbe risposto No grazie.
Sluk79
Membro
Messaggi: 159
Iscritto il: mer 2 lug 2014, 17:38

Re: "non c'è più niente da fare"

Messaggio da Sluk79 »

Erika Luglio 2013 tuo marito ci lasciava, Luglio 2013 mio papà (classe 48) emetteva i primi espettorati rossastri. Dicembre 2013 ci dicevano è finita.
Il 2 febbraio festeggiavamo con papà il suo compleanno in Hospice. I giorno successivo papà ci ha salutato ed è andato in cielo.

Torna a “Raccontiamoci”