Domanda - Psicologo o no?

In questa sezione si possono pubblicare tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre stanze.
Filomena
Membro
Messaggi: 1221
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da Filomena » ven 20 set 2019, 16:28

3persempre
Il mio unico sfogo
Il mio sentirmi con un peso in meno sullo stomaco
E poter dire senza mezzi termini
Senta Dr mi dirà che ho ragione
Ma il pensiero di morire
Il pensiero che sto bastardo da un giorno all'altro si sveglia e mi mangia viva
Dando Dolore dolore atroce a quei figli
Che x tutta la vita
Li ho protetti come un aquila
A loro ho asciugato lacrime e dato conforto
Essere io la loro sofferenza mi distrugge e tutto ciò che mi distrugge
Non il cancro
A casa tutto ciò non posso dirlo a nessuno
Non posso lamentarmi se mio figlio non si fa sentire c'è sempre
La bambina
Il lavoro
La compagna
Vado io da mia nipote
Un giorno si e uno no
Con mio figlio
Nessun discorso
Non ha Mai il coraggio di dirmi
Mamma come ti senti
Mamma non affaticarti
Faccio i controlli neanche chiama x sapere come andata
Va beh quando vieni me lo dici
Ma non è vero. Neanche lo chiede
Sembra che non voglia saperne nulla
Non so davvero
Cosa gli passa x la testa
X fortuna c'è la bambina
Il nostro angelo
Il nostro sole
Ecco questo serve la mia psicologa

3persempre
Membro
Messaggi: 116
Iscritto il: dom 22 lug 2018, 2:21

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da 3persempre » ven 20 set 2019, 17:46

È proprio a questo che serve Filomena... a sfogarsi, a chiedere come accettare certi comportamenti di chi sembra non capire o non volere capire, a buttare fuori la rabbia per non buttarla in faccia a chi ci sta accanto in questo percorso, nel modo giusto o nel modo sbagliato... e teoricamente mentre ascolta il terapeuta dovrebbe riuscire in modo anche impercettibile, a dare dei rimandi e delle risposte che piano piano aiutano a migliorare le cose.
Guardiamoci in faccia, in questa situazione è e sarà sempre una goccia nel mare, ma anche quel pezzettino in meno sulle spalle fa la differenza.

Elegra
Membro
Messaggi: 743
Iscritto il: dom 2 apr 2017, 14:13

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da Elegra » ven 20 set 2019, 20:54

Filomena ha scritto:
ven 20 set 2019, 16:28
3persempre
Il mio unico sfogo
Il mio sentirmi con un peso in meno sullo stomaco
E poter dire senza mezzi termini
Senta Dr mi dirà che ho ragione
Ma il pensiero di morire
Il pensiero che sto bastardo da un giorno all'altro si sveglia e mi mangia viva
Dando Dolore dolore atroce a quei figli
Che x tutta la vita
Li ho protetti come un aquila
A loro ho asciugato lacrime e dato conforto
Essere io la loro sofferenza mi distrugge e tutto ciò che mi distrugge
Non il cancro
A casa tutto ciò non posso dirlo a nessuno
Non posso lamentarmi se mio figlio non si fa sentire c'è sempre
La bambina
Il lavoro
La compagna
Vado io da mia nipote
Un giorno si e uno no
Con mio figlio
Nessun discorso
Non ha Mai il coraggio di dirmi
Mamma come ti senti
Mamma non affaticarti
Faccio i controlli neanche chiama x sapere come andata
Va beh quando vieni me lo dici
Ma non è vero. Neanche lo chiede
Sembra che non voglia saperne nulla
Non so davvero
Cosa gli passa x la testa
X fortuna c'è la bambina
Il nostro angelo
Il nostro sole
Ecco questo serve la mia psicologa
Filomena...se fossi la mia mamma ti ci porterei io ai controlli. Come facevo con la mia..
Aspetterei insieme a te chiaccherando per distrarci come facevo con la mia. Non passerebbe giorno senza passare da te a portare la spesa o qualcosa di pronto. Come facevo con la mia.
Tuo figlio non si rende conto di tutta la fortuna che ha nell'avere te come mamma ❤
Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno
Ne' il primo ne' l'ultimo
L'unico

girina69
Membro
Messaggi: 258
Iscritto il: gio 25 apr 2019, 10:05

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da girina69 » ven 20 set 2019, 21:31

Filomena ha scritto:
ven 20 set 2019, 16:28
3persempre
Il mio unico sfogo
Il mio sentirmi con un peso in meno sullo stomaco
E poter dire senza mezzi termini
Senta Dr mi dirà che ho ragione
Ma il pensiero di morire
Il pensiero che sto bastardo da un giorno all'altro si sveglia e mi mangia viva
Dando Dolore dolore atroce a quei figli
Che x tutta la vita
Li ho protetti come un aquila
A loro ho asciugato lacrime e dato conforto
Essere io la loro sofferenza mi distrugge e tutto ciò che mi distrugge
Non il cancro
A casa tutto ciò non posso dirlo a nessuno
Non posso lamentarmi se mio figlio non si fa sentire c'è sempre
La bambina
Il lavoro
La compagna
Vado io da mia nipote
Un giorno si e uno no
Con mio figlio
Nessun discorso
Non ha Mai il coraggio di dirmi
Mamma come ti senti
Mamma non affaticarti
Faccio i controlli neanche chiama x sapere come andata
Va beh quando vieni me lo dici
Ma non è vero. Neanche lo chiede
Sembra che non voglia saperne nulla
Non so davvero
Cosa gli passa x la testa
X fortuna c'è la bambina
Il nostro angelo
Il nostro sole
Ecco questo serve la mia psicologa
Filomena ha scritto:
ven 20 set 2019, 16:28
3persempre
Il mio unico sfogo
Il mio sentirmi con un peso in meno sullo stomaco
E poter dire senza mezzi termini
Senta Dr mi dirà che ho ragione
Ma il pensiero di morire
Il pensiero che sto bastardo da un giorno all'altro si sveglia e mi mangia viva
Dando Dolore dolore atroce a quei figli
Che x tutta la vita
Li ho protetti come un aquila
A loro ho asciugato lacrime e dato conforto
Essere io la loro sofferenza mi distrugge e tutto ciò che mi distrugge
Non il cancro
A casa tutto ciò non posso dirlo a nessuno
Non posso lamentarmi se mio figlio non si fa sentire c'è sempre
La bambina
Il lavoro
La compagna
Vado io da mia nipote
Un giorno si e uno no
Con mio figlio
Nessun discorso
Non ha Mai il coraggio di dirmi
Mamma come ti senti
Mamma non affaticarti
Faccio i controlli neanche chiama x sapere come andata
Va beh quando vieni me lo dici
Ma non è vero. Neanche lo chiede
Sembra che non voglia saperne nulla
Non so davvero
Cosa gli passa x la testa
X fortuna c'è la bambina
Il nostro angelo
Il nostro sole
Ecco questo serve la mia psicologa



Ciao Filomena....io comprendo tuo figlio. Non per tutti è facile accettare una malattia . Lui si sta solo autoproteggendo per sfuggire dalla situazione. Ha solo paura. E ' come un animale ferito. Si sente braccato e probabilmente cerca di scappare ma non trova una via di uscita. Quante persone ho visto in questi mesi andare a fare le chemio senza nessuno al loro fianco. All' inizio mi sembrava assurdo ora invece ho capito che non tutti sono in grado di affrontare certe situazioni. Purtroppo è così ne sono convinta.

Solidea
Membro
Messaggi: 893
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da Solidea » ven 20 set 2019, 22:31

Filomena ha scritto:
ven 20 set 2019, 16:28
3persempre
Il mio unico sfogo
Il mio sentirmi con un peso in meno sullo stomaco
E poter dire senza mezzi termini
Senta Dr mi dirà che ho ragione
Ma il pensiero di morire
Il pensiero che sto bastardo da un giorno all'altro si sveglia e mi mangia viva
Dando Dolore dolore atroce a quei figli
Che x tutta la vita
Li ho protetti come un aquila
A loro ho asciugato lacrime e dato conforto
Essere io la loro sofferenza mi distrugge e tutto ciò che mi distrugge
Non il cancro
A casa tutto ciò non posso dirlo a nessuno
Non posso lamentarmi se mio figlio non si fa sentire c'è sempre
La bambina
Il lavoro
La compagna
Vado io da mia nipote
Un giorno si e uno no
Con mio figlio
Nessun discorso
Non ha Mai il coraggio di dirmi
Mamma come ti senti
Mamma non affaticarti
Faccio i controlli neanche chiama x sapere come andata
Va beh quando vieni me lo dici
Ma non è vero. Neanche lo chiede
Sembra che non voglia saperne nulla
Non so davvero
Cosa gli passa x la testa
X fortuna c'è la bambina
Il nostro angelo
Il nostro sole
Ecco questo serve la mia psicologa
Ciao Filomena. Tuo figlio non è forte come te. Ora devi soltanto pensare a te stessa, ti sei dedicata tutta la vita alla tua famiglia ed è giusto che adesso sia tu la tua priorità. Un caro saluto.
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Filomena
Membro
Messaggi: 1221
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da Filomena » dom 22 set 2019, 15:48

Mi guardo ogni giorno allo specchio e me lo dico
Me lo ripeto ogni volta che sono sola
Li ho protetti fino ad ora
Ho fatto di tutto x difenderli
Ora possono andare da Soli
Ma non è così
Leggere la sofferenza devastante di tanti racconti di tanti figli che stanno soffrendo x un papa
X una mamma
Mi fa capire ancora di più che sono davvero impotente
Ma è giusto che sia così
Non è giusto che una madre pianga x un figlio
Alla Madonna una spada ha trafitto il cuore
Che possa proteggere tutte le mamme da quest'atroce dolore

Filomena
Membro
Messaggi: 1221
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da Filomena » dom 22 set 2019, 15:55

Hai ragione
Avete ragione
Forse c'è la consapevolezza di autodifendersi da un dolore che solo loro possono gestire
Sono consapevoli che fino a ieri mamma era lì
(ancora oggi mamma difende e protegge)
La sofferenza fa male
Ma lo schifo di tutto ciò
Zii nonna
Zie dove stanno?
Quando verranno a bussare quando sarà troppo tardi
Beh sarà cattiverie può darsi
Ma io lascerò i nomi di chi ci voglio
Sarà un foglio bianco con 3 nomi
Così sia scritto così sia fatto

Filomena
Membro
Messaggi: 1221
Iscritto il: gio 30 ago 2018, 17:10

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da Filomena » dom 22 set 2019, 16:36

Grazie Elegra
Bellissime le tue parole
Ti porterò con me ad ogni controllo
Ti porterò nel cuore e nei pensieri
Così mi farai compagnia

Neve_lieve
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: gio 14 feb 2019, 15:44

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da Neve_lieve » dom 22 set 2019, 17:08

Cara Filomena, il tuo post mi lacera il cuore.
Io vedo “tutto” da parte di figlia.
Io sempre presente, io che ho mollato il lavoro, trovato dopo tanto averlo agognato, a soli tre giorni dall’inizio...perché, saputa la notizia, non ho esitato un attimo a tornare a casa, dato che era a migliaia di km da papà.
Io che non salto una seduta di chemio, che parlo con i medici, che vado in farmacia... io che, sposina da 2 anni, tralascio marito e casa...
Vedo mio papà infastidirsi di tutta questa presenza ingombrante. Lui mi scaccia, mi urla e io rimango qua, inerme. Probabilmente lui non vorrebbe farmi soffrire, si sente causa di questo dolore che mi logora ogni giorno. Eppure, io ancora così tanto figlia, vorrei una sua tenerezza.
Cara Filomena, vedere i genitori, da sempre scoglio e rifugio, così fragili, è qualcosa di così duro, difficile da raccontare.
A volte vorrei scappare anch’io e non ti nego che a volte, prima di entrare a casa dei miei, devo fermarmi a prendere un boccone a pieni polmoni, altrimenti rischio di soffocare.
Questo è il dolore di una figlia e forse, il tuo “ragazzo” ha trovato solo una strategia per proteggersi.

maya87
Membro
Messaggi: 143
Iscritto il: dom 9 ott 2016, 8:06

Re: Domanda - Psicologo o no?

Messaggio da maya87 » dom 22 set 2019, 22:18

Anche io credo che sia così come dici tu, Neve_lieve. Ho avuto la reazione di tuo figlio, Filomena, durante la breve malattia di mia mamma. E poi, durante quella di mio padre ho cercato di "compensare" essendo sempre sempre presente e non lasciandolo mai

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Off topic: pensieri sparsi”