Lutto e Festeggiamenti di Natale..considerazioni

In questa sezione si possono pubblicare tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre stanze.
france74
Membro
Messaggi: 87
Iscritto il: sab 14 dic 2013, 20:18

Messaggio da france74 » lun 23 dic 2013, 15:31

Questo post è rivolto principalmente a chi, come me, ha di recente perso qualcuno e si trova ora a passare il primo Natale senza uno dei propri cari. Il mio papà se ne è andato da due settimane soltanto, vivo ancora in una specie di limbo. Sarà stata la velocità con cui se ne è andato (un mese dopo la diagnosi..), la tensione accumulata, la preoccupazione e infine il dolore nel vederlo andare via consumato dal tumore....ancora oggi ho in mente le immagini di mio padre dimagrito piu' di 10 kg sdraiato nel suo letto, senza forze. Sarà un Natale triste per la mia famiglia ma mio padre aveva organizzato il cenone della vigilia a casa nostra, con tutti i parenti, quasi si augurasse di arrivarci in buone condizioni. Ora abbiamo deciso di rispettare questa sua volontà e passare la vigilia come voleva lui, a casa nostra con tutti i parenti. Ma l'evento che doveva essere in onore e memoria di papà si sta trasformando nel solito evento consumistico: cosa mangiamo, cosa cuciniamo, facciamoceli i regalini che senno' sembra brutto, e poi il 25 e il 26 che facciamo? da chi stiamo? E a Capodanno? Sento ripetermi che bisogna andare avanti, che la vita continua, che papà vorrebbe che noi fossimo sereni...OK, mi va bene tutto...ma dopo solo due settimane mi sembra esagerato fare questi discorsi. Abbiamo fatto l'albero e festeggeremo per far felici i bambini, tra cui il mio, che hanno il diritto di passsare un Natale gioioso. Ma tutto questo parlare di progetti per i giorni di Natale, di regali, di cenoni e pranzi mi dà fastidio, non mi sento pronta, non mi sento dell'umore giusto e lo stesso vale per mia madre (mio fratello sta reagendo "ributtandosi" nella quotidianità).Ora mi chiedo, è giusto che il nostro stile di vita PRETENDA che si ritorni alla normalità in tempi cosi brevi? Che non si abbia il tempo di elaborare la perdita e vivere il dolore che proviamo perché la vita deve andare avanti? Il mio papà era un compagnone, un organizzatore e la sua assenza sarà tangibile durante queste feste...come fare finta di niente!?!?!? e soprattutto, perche'?? Quali sono le vostre esperienze?

Scusate la lungaggine...un abbraccio a tutti!

Francesca

Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 » lun 23 dic 2013, 15:58

Carissima France lo so che è difficile, mia madre il giorno prima di andarsene ha preteso in maniera perentoria che mi vestissi bene e andassi dalla parrucchiera a farmi la tinta (?!?). Nonostante il mio imbarazzo, mio padre non ha ammesso repliche. Ti immagini in che stato, nell'attesa, ad ascoltare i discorsi sui pettegolezzi (fidanzati, corna etc.) Eppure l'ho fatto per mia madre quando sono entrata in ospedale mia madre mi ha accolto con un sorriso e gli occhi Le brillavano come fosse al Grand Hotel. Sono stata con Lei dalle 15,30 alle 22,00 e ad ultimo mi ha detto "Io e te Susy ne combiniamo di tutti i colori ..." Come vorrei continuare a conbinarne di tutti i colori con mia madre ma purtroppo non è così, Lei è stata più forte del Tumore se ne è andata per un collasso cardiaco prima del tempo è mancata con gli occhi chiusi e la bocca che pareva un sorriso non dico bugie. Se ciò era nelle volontà di Tuo padre fate bene a rispettarLe, certo non tutti reagiamo alla stessa maniera di fronte al dolore.

Noi non faremo cene o addobbi natalizi staremo solo insieme, come voleva mia madre.

Ho preparato tre regali (uno per mio padre ancora con me) uno per il mio fidanzato (ancora con me) ed uno simbolico per mia madre (non più con me ma dentro di me). Non sono credente ma rispetto chi crede. Penso che Tuo Padre sorrida vedendoVi affacendati nelle Vostre cose. Solo nel ricordo i nostri cari che non sono più con Noi vivono, ma è anche umano che Tu ti ponga queste domande. Pensa però che Tuo Padre sarebbe felice di vedervi insieme. Tutto qui. Un mega stritolo come dice la nostra Ambra che è una forza della natura. Un abbraccio (ti capisco tantissimo) Cari saluti

Susanna


Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 » lun 23 dic 2013, 17:02

Carissima France poco fa ho ricevuto la telefonata di un amico che veniva sempre a farci gli auguri sotto Natale ed io gli ho chiesto se sapeva cosa ci fosse successo, lui per tutta risposta oltre a dire sì ha cominciato a raccontarmi tutti guai della Sua famiglia. L'ho detto a mio padre e Lui mi ha risposto che Gli faceva piacere ricevere la sua visita. "Io - ho detto - mi spiace poi ci tocca spiegare come è andata etc etc."

Non fa niente, a tua madre questo tuo comportamento non sarebbe piaciuto". Quanto ti capisco France non sai quanto. Un abbraccio

Susanna


Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 » lun 23 dic 2013, 17:03

Carissima France poco fa ho ricevuto la telefonata di un amico che veniva sempre a farci gli auguri sotto Natale ed io gli ho chiesto se sapeva cosa ci fosse successo, lui per tutta risposta oltre a dire sì ha cominciato a raccontarmi tutti guai della Sua famiglia. L'ho detto a mio padre e Lui mi ha risposto che Gli faceva piacere ricevere la sua visita. "Io - ho detto - mi spiace poi ci tocca spiegare come è andata etc etc."

Non fa niente, a tua madre questo tuo comportamento non sarebbe piaciuto". Quanto ti capisco France non sai quanto. Un abbraccio

Susanna


Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 » lun 23 dic 2013, 17:08

È tanto brutto mi sento come un burattino, questo non sarebbe piaciuto a tua madre questo invece sì, Mio padre è stato il suo compagno per 56 anni di vita, io sua figlia per 49 anni. Insomma, con tutto il rispetto per Mio Padre, ma nelle mie vene scorre il sangue di mia madre più che nel suo. Mio Padre è bravissimo, per carità, ma non sai quanto Ti capisca. Ancora un abbraccio e scusa per l'insistenza.

Susanna


france74
Membro
Messaggi: 87
Iscritto il: sab 14 dic 2013, 20:18

Messaggio da france74 » lun 23 dic 2013, 17:55

Ciao Susanna,

lo so, il mondo va avanti e a noi sembra tutto assurdo in questo momento, come se gli altri non capissero quello che stiamo passando...

Francesca

Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 » lun 23 dic 2013, 18:13

Mio padre lo capisce ma Lui ha un carattere positivo soffre ma dice che la Mammina come La chiama Lui se ne è andata nel sonno senza accorgersene con la speranza di curarsi e guarire. Se noi siamo riusciti a trasmetterLe questo non è cosa da poco, Mio Padre e Mia Madre mi spingevano a pensare al mio futuro. Forse, ora, carissima France è una parola grossa il "futuro" ma è un po' il messaggio che i nostri genitori ci vogliono dare, sia quelli rimasti dentro e fuori sia quelli rimasti solo dentro. Tuo Padre era una persona che amava la compagnia, come il Mio, che è ancora con me per fortuna, mia Madre aveva un carattere più chiuso come il mio ma noi Lo rispettavamo. Ora dobbiamo affrontare con forza questi momenti non con allegria ma almeno con serenità. È questo il messaggio dei nostri cari che ancora una volta, da ottimi genitori, sembrano proteggerci. Un abbraccio

Susanna


eli75
Membro
Messaggi: 635
Iscritto il: mer 24 lug 2013, 5:32

Messaggio da eli75 » mar 24 dic 2013, 2:19

Cara France capisco il tuo stato d'animo...,non so se sia giusto,ma potrebbe essere solo un modo per reagire...il dolore che avete dentro comunque c'è e ci sarà,a prescindere,quindi fate quello che sentite e io vi auguro di trovare pian piano quello spiraglio di luce che vi aiuti a sopportare questo dolore.Auguri di cuore!


nuvoletta
Membro
Messaggi: 109
Iscritto il: dom 24 mar 2013, 15:48

Messaggio da nuvoletta » mar 24 dic 2013, 3:31

..... in tanti nella tua situazione...

è il primo natale senza il mio papi...

sarà un triste natale ma per le mie bimbe, per lui che mai vorrebbe vedermi così,... cercherò di passare una giornata serena ... un abbraccio forte


Susanna64
Membro
Messaggi: 92
Iscritto il: mer 13 nov 2013, 16:21

Messaggio da Susanna64 » mar 24 dic 2013, 4:39

È il primo Natale senza mia madre, Le ho fatto comunque un regalino simbolico, a Lei piacevano tanto i profumi glielo metterò vicino al suo piatto. Niente albero.

Mio padre deve essere operato di un piccolo calcolo salivare il 15 Gennaio, io e il mio fidanzato Gli saremo accanto. Non so più che dire .... cerco di tenerlo su di morale Lui reagisce positivamente io sono invece a terra dentro.

Un abbraccio forte

Susanna


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Off topic: pensieri sparsi”