15 ORE DI FUSORARIO, SONO QUI

In questa sezione si possono pubblicare tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre stanze.
Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » sab 9 nov 2013, 17:56

Ciao cerchietti,

Linetta, Ambra, Monik, GxG, Art, Sara, Gaia, Vale, Paolo, Pier....

Non sono scomparsa, sono stati giorni difficili, giorni in cui ho creduto di non farcela, giorni in cui ho sentito distintamente di aver toccato il fondo. Ho sentito di aver deluso profondamente me stessa. Ho cercato inutilmente Dani e lui mi è apparso, una notte, quasi in un dormiveglia, dicendomi ho 15 ore di fusorario, se mi chiami ora non posso rispondere, mi svegli così...

15 ore di fusorario.... non esiste un posto al mondo, in quello che conosciamo, in cui ci siano 15 ore di fusorario.

Allora ho capito e ho iniziato lentamente a risalire quella china che vedevo da sotto e sembrava troppo, davvero troppo alta e lontana.

Ho detto a mia mamma di tornare a casa, e ho ricominciato daccapo, di nuovo.

Ho guardato Lollo, ho visto dolore e rabbia nei suoi occhi, mi è sembrato di guardarmi allo specchio e ho detto adesso si riparte. Ho tolto dai nostri due comodini le foto della lapide, quella foto che lo ritrae con un un malinconico sorriso e ho tappezzato il comodino di Lollo di foto del papà com'era prima della malattia. Lui non se lo ricordava, aveva 3 anni quandi Dani si è ammalato e forse non me lo ricordavo nemmeno io. Sorridente, in forma, bello e felice.

Ecco, ho detto ieri sera a Lollo, papà adesso è come lo vedi in queste foto. Che bello svegliarsi la mattina vedendo queil sorriso, quella voglia di vivere che aveva, quello sguardo canzonatorio... quello era Dani, e nemmeno me lo ricordavo.

Lollo soffre di un disturbo ossessivo compulsivo scatenato dalla malattia e acutizzato dalla morte di Dani, abbiamo già iniziato una terapia e quelle foto ne fanno parte. Sostituire i ricordi brutti con quelli belli fino a quando quelli brutti sbiadiranno e quelli belli resteranno per sempre impressi nella memoria.

Ho ricominciato a vivere, dopo aver pianto, dopo aver sperato di aver trovato un angelo, che tanto angelo non era. Dopo tutto questo, ho capito che siamo noi, io e Lollo, piccoli ma grandi e oggi, che sono di nuovo qui tra voi, dopo un'assenza che mi ha vista spalle al muro, vorrei ringraziarvi uno per uno, per il sostegno che mi avete dato, per le parole che mi avete scritto e permettetemi, di ringraziare una persona in particolare, un uomo speciale, Art che si è fatto chilometri e chilometri per passare una serata con me. Art, parlare di loro, vedere l'amore nei tuoi occhi per Cate, che è quello stesso amore che hai visto nei miei per Dani, mi ha fatto capire che il mondo è strapieno di vita, di amore e di possibilità e che Dani, a 15 ore di fuso da qui, può solo sorridere e suggerirmi "vai avanti", ma non può scegliere per me. Solo io posso farlo e oggi, a quasi 4 mesi dalla perdita della mia vita, rinasco con una vita nuova, dove un pezzo del cuore è per lui, per il mio Dani, il cui amore non mi lega a un passato che non posso cambiare, ma mi spinge verso un futuro che posso scegliere.

Grazie Art, grazie di aver tenuto le mie mani tra le tue, grazie di aver guardato le mie lacrime senza dirmi frasi scontate, grazie di essere stato e di essere ancora parte della mia vita, dolce Art.

Vi voglio bene cerchietti, la vita è strana, crudele, disorienta, sconvolge, ma è bellissima ugualmente per il solo fatto di permetterci di esistere e scegliere.

Erika


art
Membro
Messaggi: 520
Iscritto il: mer 15 mag 2013, 17:26

Messaggio da art » sab 9 nov 2013, 19:53

Cara Erika vai forte così e soprattutto il tuo Dani ti ha mandato un segnale e tu lo hai percepito . Brava Erika continua così ed inizia ad avere fiducia nella vita e nella tua vita.......l'uragano è stato forte ed è passato distruttivo nella tua vita ...ora ricostruiscila perchè hai un enorme potenziale tuo solo tuo e ce la farai. Forza Erika .


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 9 nov 2013, 20:18

Ti voglio bene Erika. Bentornata...

Linetta


Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » sab 9 nov 2013, 21:50

Grazie Art, ti voglio bene anch'io Linetta, mi sei mancata.

Erika


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48

Messaggio da Monik » sab 9 nov 2013, 21:51

Ciao Erika, son contenta tu abbia trovato la spinta giusta per sostituire le foto attuali con quelle gioiose e spensierate di un tempo.

Trovo che hai fatto bene a te stessa e a vostro figlio;

in più hai dato il giusto equilibrio all'immagine del Tuo amato marito.

E' un buon inizio.. ed è un buon inizio di "percorso"..

.. guarderai tutto e tutti con altri occhi, vedrai delle persone nuove, scriverai, conoscerai ed incontrerai il mondo intero..
Il ridere e sorridere

è il sole che scaccia l'inverno dal volto umano.

(Victor Hugo)


Monik

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » sab 9 nov 2013, 21:52

Bello Monik, quanto mi sei mancata anche tu!


debi
Membro
Messaggi: 362
Iscritto il: gio 29 ago 2013, 3:26

Messaggio da debi » sab 9 nov 2013, 22:28

ciao erika ho letto tanto di te e volevo dirti che sei una grande donna una grande mamma...la vita deve tornare a sorriderti ...ve lo meritate !un caro pensiero x te e il tuo bimbetto!


Russia
Membro
Messaggi: 191
Iscritto il: lun 12 ago 2013, 22:36

Messaggio da Russia » dom 10 nov 2013, 0:01

Il tuo dolore e' tangibile...potessi fare qualcosa!? Il tempo guarirà e le ferite, pur sempre visibili, cesseranno di sanguinare! Vi abbraccio tanto...


Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » dom 10 nov 2013, 15:26

Russia, come vanno le cose?

Sì, negli ultimi due mesi il dolore è diventato più tangibile, materiale, vero, come una ferita viva che anche se sembra smettere di sanguinare, all'improvviso ricomincia e ogni volta ti lascia a terra priva di forze.

Mi dicono "devi andare avanti". E da anni che vado avanti, da quando si è ammalato. Ora devo ricominciare a vivere, che è ben diverso che andare avanti. Per me l'andare avanti rappresenta una sorta di linearità di prosecuzione rispetto a quello che è stato. Io voglio di più. Non voglio riprendere e concludere un percorso, voglio crearne uno che sia mia e di Lollo e di chi, un giorno, chissà, sarà pronto a condividerlo con me.

Lo sai qual'è il problema del cancro e in genere delle malattie degenerative? Che non sono immediate, che lasciano il tempo a chi soffre di soffrire e di amare, amare fino a farsi male.

Quando poi la malattia lascia il suo terribile segno portandoti via l'oggetto del tuo amore, l'amore resta lì, profondamente impiantato nel tuo cuore. Non se ne va con chi ne avrebbe dovuto beneficiare a vita, rimane lì con te. Ecco, questo amore saldamente impiantato nel cuore mi ha fatto trememdamente male, fino a quando ho capito che forse, se resta, e non vola via insieme a che ci lascia, è perché deve essere utilizzato. Come? Vivendo, amando, sentendo con forza tutto quello che ci circonda. Il desiderio di amare che si prova immediatamente dopo è il desiderio d'incanalare quell'immensa quantità di amore che ci è rimasta accasata nel cuore. Nulla di più naturale, se non che si tratta ancora una vota di un dono, un dono enorme.

Non posso cambiare il passato, ma posso scegliere il futuro.

Erika


Russia
Membro
Messaggi: 191
Iscritto il: lun 12 ago 2013, 22:36

Messaggio da Russia » dom 10 nov 2013, 18:53

Devi scegliere il futuro! Quello è' tuo e di Lollo e nessuno può portarvelo via. Un pezzo di cuore e' volato lontano ...lo sento il tuo dolore, sento il vuoto che circonda te ed il cucciolo. Mi auguro possiate presso essere, nuovamente, colmati d'amore... Qualsiasi forma d'amore,quella necessaria a far sanguinare di meno, quella sufficiente a darvi un pizzico di serenità. Quella indispensabile per ricominciare a vivere!


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Off topic: pensieri sparsi”