Testimonianza di un grande uomo

In questa sezione si possono pubblicare tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre stanze.
paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Messaggioda paola51 » lun 19 lug 2010, 18:30

Roma, 19 lug. - "Si puo' tornare a

condurre una vita come prima. Prima del tumore, della malattia. Con la

stessa determinazione ed energia". La testimonianza e' di un ex

paziente illustre, Jose' Carreras, uno dei piu' importanti tenori di

tutti i tempi, che si esibira' sul palco della Scala il 10 ottobre,

dopo 14 anni di assenza dal teatro milanese, in un concerto benefico

per raccogliere fondi per la lotta contro il cancro.

Uno dei momenti piu' importanti del congresso sara' il seminario

per i pazienti, dedicato ai malati oncologici, ai familiari e alle

associazioni di riferimento, con un tema centrale, la vita dopo il

cancro. In Italia sono quasi due milioni le persone che ce l'hanno

fatta.
"Nel 1987 - spiega il tenore - la leucemia ha aggredito il mio

corpo. Sono stato 11 mesi in ospedale e ho subito un trapianto di

midollo osseo. Chi sopravvive al tumore cambia, diventa piu' maturo e

le priorita' della vita si modificano. Io sono diventato piu'

disponibile ad ascoltare gli altri, sono migliorate le mie capacita'

di dialogare e di comunicare. Questo cambiamento si e' visto anche nel

mio modo di stare sul palcoscenico perche' l'artista e l'uomo non sono

separabili. Il messaggio che voglio dare a coloro che stanno

combattendo contro la malattia e' di legarsi agli affetti e alle

amicizie perche' anche la piu' piccola speranza puo' consentire di

lottare con maggiore determinazione. Il cancro lascia ferite profonde,

ma da questa malattia si puo' guarire".


ritalorenza
Membro
Messaggi: 145
Iscritto il: mer 30 gen 2013, 16:21

Messaggioda ritalorenza » mer 26 giu 2013, 13:06

grazie



Torna a “Off topic: pensieri sparsi”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti