pianto

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
benedicta
Membro
Messaggi: 375
Iscritto il: lun 24 giu 2013, 21:43

Messaggio da benedicta »

Amici cari, non so cosa mi succeda ma non riesco più a smettere di piangere...sto troppo male e sono contenta almeno di riuscire ad esternarlo a voi. Vedo tutto nero davanti a me, la situazione di mamma, la mia vita. Sento che ormai tutto è cambiato...le mie giornate sono accompagnate dal terrore della malattia, dal terrore che prima o poi invada me e le persone a me più care. A ciò si aggiungono le solite incomprensioni con mio fratello, in questa situazione siamo diventati due estranei, lui è un tutt'uno con la sua ragazza e sembra che voglia trovare a tutti i costi motivi per litigi e per colpevolizzarmi. Sono distrutta, sono sempre sola con mamma a cercare di incoraggiarla ma poi non ho forza nè per accudire mio figlio nè me stessa. Perchè nn ho un fratello su cui appoggiarmi, su cui scaricare ogni tanto il mio giogo? Sto troppo male...nemmeno gli antidepressivi sono più in grado di aiutarmi...scrivo, scrivo ma come è possibile che non riesco a smettere di piangere? Mi sembra tutto così vuoto intorno a me! Vi voglio bene...

MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi »

Ciao Benedicta. Conosco la depressione molto bene. Purtroppo non prende solo le persone che hanno un proprio caro malato ma è chiaro che in una situazione simile, non può che aggravarsi. Forse è proprio per questo che non trovi giovamento dalle medicine. Non fermarti dal piangere, è comunque uno sfogo importante. Butta fuori il veleno che hai dentro. La rabbia, la disperazione, la paura, il dolore... non può farti che bene. Evidentemente hai tenuto tutto troppo dentro e adesso ha bisogno di uscire. Ciò che ha sempre aiutato me nella depressione è stata una frase che mi disse un'amica in un circostanza in cui la depressione non c'entrava nulla: "tutto passa, come vanno via le cose belle, se ne vanno quelle brutte." Mi sono sempre attaccata a questa frase come ad un ancora. Spero possa portare speranza anche a te.

Per quanto riguarda tuo fratello, vedi, ognuno di noi affronta la vita come può. A volte le nostre stesse reazioni non sono dettate da ciò che sentiamo dentro ma da una corazza che ci costruiamo per difenderci dal male. Cerca se puoi di stargli vicino ma non prendertela se non siete sulla stessa lunghezza d'onda. Pensa che comunque, siete legati dall'amore per la vostra famiglia (poi, c'è chi lo esterna e chi no):

Per quanto riguarda te, sappi che non sei affatto sola, hai uno stuolo di amici fratelli che ti pensano e sono in ansia per te e la tua famiglia. Di più non so cosa dirti, spero di essermi spiegata bene e di averti trasmesso ciò che sento dentro. Un abbraccio

benedicta
Membro
Messaggi: 375
Iscritto il: lun 24 giu 2013, 21:43

Messaggio da benedicta »

marali, come sei dolce! Hai capito perfettamente quello che provo e mi hai scritto delle parole molto profonde...grazie di cuore

MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi »

Benedicta, siamo tutti nella stessa barca. Chi ha sofferto o soffre per malattie proprie o dei propri cari, sviluppa, spesso una sensibilità diversa dal resto del mondo che ti avvicina molto a chi vive la tua stessa situazione. Ed è un bene perchè in questo modo non si è più soli ma si diventa una grande famiglia dove si può condividere tutto. Un abbraccio e cerca di stare serena per bquanto possibile. Noi tutti siamo qui con te.

benedicta
Membro
Messaggi: 375
Iscritto il: lun 24 giu 2013, 21:43

Messaggio da benedicta »

hai proprio ragione! Ho letto la tua storia...hai sofferto tanto! Perchè dici che sei sola...non hai nè fratelli, nè sorelle?

MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi »

No Benedicta, sono figlia unica e questa cosa mi ha penalizzato un poco nella sofferenza. La mia famiglia è tutta con te in casa mia. I miei pelosi e mia figlia. Ma meno male che ci sono... Se penso che alcuni non hanno nemmeno questa fortuna e sono completamente soli nel dolore...beh, mi sento fortunata.

kikka88
Membro
Messaggi: 93
Iscritto il: mer 5 giu 2013, 15:48

Messaggio da kikka88 »

io invece sto litigando con tutti i miei amici..mi sento così sola...ier sera ho riferito loro quello che mi hanno detto i dottori e nonostante questo non ho trovato un anima pia che uscisse con me 15 minuti...zero..tutti avevano qualcos'altro da fare...sono delusa..mi sento sola....ho dato tanto a tutti e ora che ne ho bisogno io..spariti..io so che quando possono mi stanno vicini, so che è da novembre che mia mamma è malata e che è lunga, ma mi manca tanto non avere qualcuno al mio fianco che mi conforti nonostante tutto, per la quale io venga per prima..e inevece no, io sono sempre la seconda..nemmeno con la compassione..vi rendete conto??? ora mi sono sfogata, ho sputato la mia rabbia...e mi sento pure in colpa

eli75
Membro
Messaggi: 635
Iscritto il: mer 24 lug 2013, 5:32

Messaggio da eli75 »

Benedicta il pianto è liberatorio anche se io ad es non piango molto.

La depressione è una cosa brutta e se persiste io ti consiglio di cercare un aiuto perchè tutti siamo fragili.L'aiuto potrebbe essere anche parlare con qualcuno.Anche se qui scrivi e puoi sentire l'affetto,avere un colloquio con qualche esperto potrebbe aiutarti molto.UN abbraccio

MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi »

Non sentirti in colpa Kikka88. E' umano e anche giusto desiderare essere al primo posto nel cuore e nella mente di qualcuno. Il problema è che magari, a volte, si sentono a disagio. All'inizio è più facile stare vicino a qualcuno perchè c'è lo sconcerto di ciò che è capitato ad un amico/a e si vuole far di tutto per aiutarlo come si può. Col tempo però, nasce la conservazione del proprio io. Nel senso che si cerca di fuggire dal dolore degli altri perchè ci fa pensare che la malattia non è una cosa così lontana come ognuno di noi vorrebbe sentirla... ed ecco perchè gli amici si allontanano. Almeno questo è quello che posso dirti della mia esperienza. Ma tu hai noi, lo ripeto, chi ha vissuto lo stesso dolore o simile può starti vicino sempre, senza stancarti e noi siamo e saremo sempre qui...

eli75
Membro
Messaggi: 635
Iscritto il: mer 24 lug 2013, 5:32

Messaggio da eli75 »

Kikka capisco perfettamente il tuo stato d'animo ed è brutto sentirsi così...ultimamente io mi chiedo se forse il momento difficile che passiamo ti faccia vedere tutto nero.

Anche a me capita che i miei amici abbiano qualcosa da fare ma se comunque mi trasmettono immediatamente la voglia di esserci mi passa.Tra l'altro sono io quella che tende a chiudersi di più e nei momenti no preferisco stare con me stessa.Ma è sbagliato!!

Torna a “Raccontiamoci”