Paura primo controllo

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
viviana79
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 11:32

Paura primo controllo

Messaggio da viviana79 » lun 2 mar 2015, 13:32

Ciao a tutti,
E' con imbarazzo che mi trovo a scrivere qui, perché mi rendo conto, come mi fanno spesso notare i familiari ed amici , che dovrei stare calma e tranquilla e che agitarsi non serve a niente. Io ci provo, ma in questi ultimi giorni mi sembra impossibile.
A mio marito un anno fa circa è stato diagnosticato un tumore al colon per il quale è stato operato e a seguito dell'operazione è stato sottoposto a sei mesi di chemioterapia coaudivante. La TAC al termine di questa fortunatamente non ha evidenziato segni di ripresa di malattia. Tra due settimane circa mio marito dovrà sottoporsi al primo controllo ( ecografia, colonscopia ed esami ematici) ed io, non so perché, ma non riesco a controllare l'ansia e la preoccupazione. Con lui mi comporto normalmente e quando ne parliamo cerco di essere onesta rispetto alla "preoccupazione" e a mostrarmi ottimista ma dentro sento un inferno. Mi rendo conto di essere terrorizzata e comincio a sentire anche la stanchezza psicologica di un anno che è stato faticoso. Sono consapevole che dovrei tenere sotto controllo questa paura ma certe volte mi sembra proprio di non farcela e non so come affrontare la paura e la preoccupazione. Non vorrei sentirmi cosi, vorrei saper gioire di ogni singolo giorno e momento, cercando di non farmi assalire dai brutti pensieri e dalla paura di perderlo. Ma, in questi ultimi giorni mi sembra di non farcela e non so come e a chi esternare i miei sentimenti e nemmeno come fare per "domarli".
Scusate lo sfogo. Mando a tutti voi un abbraccio.

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: Paura primo controllo

Messaggio da Erika76 » lun 2 mar 2015, 14:38

Viviana, quello che provi è assolutamente normale. L'ansia da controllo, il primo specialmente, è naturale. L'ansia non modificherà l'esito del controllo e non farà bene a nessuno dei due. Poi a preoccuparsi si fa sempre in tempo no? Hai detto che tuo marito ha fatto 6 mesi di chemio adiuvante e che la tac era buona. Suppongo che lo Stadio della malattia fosse agli esordi e che non ci fossero metastasi giusto? Se è così, stai tranquilla che anche gli esami andranno bene!

viviana79
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 11:32

Re: Paura primo controllo

Messaggio da viviana79 » lun 2 mar 2015, 14:50

Erika, ti ringrazio tanto delle tue parole. Mi hanno scaldato il cuore e fatto sentire meno sola in questa "dimensione mentale" che è anche difficile da condividere o da spiegare ( a me stessa! figuriamoci agli altri!). Il tumore non era agli inizi ma uno stadio T3 con 4 linfonodi coinvolti, di qui la scelta di optare per la chemioterapia. Credo che l'ansia sia anche dovuta al fatto che per tanti mesi ho tenuto "botta", forse ho anche scelto di tenere sensazioni e paure sotto controllo. Ingenuamente pensavo inoltre che si potesse tornare a come le cose erano "prima", che la paura svanisse "per sempre" ma mi rendo conto che ero ingenua ed in una certa misura è forse anche giusto essere in contatto con le proprie sensazioni.
Hai ragione: l'ansia non modificherà l'esito dell'esame e senz'altro a preoccuparsi si fa sempre in tempo. Adesso, prometto di impegnarmi a fare dei bei respiri profondi e a lasciare un po' andare. :)
Grazie ancora, davvero, di cuore.

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: Paura primo controllo

Messaggio da Erika76 » mar 3 mar 2015, 16:11

Non ringraziarmi! Un T3 non è un T4 e già questo è positivo no? Poi se la TAC era pulita ottima cosa! 4 linfonodi non sono 10 o 20 e anche questo è buono. Per il resto Viviana, e per quello che è la mia esperienza (che forse sai non è esattamente una storia con happy end), posso dirti che non tornerà tutto come prima, ma potrà essere molto meglio sai? Sì perché vivrai tutto più intensamente, non dando più nulla per scontato. Ogni giorno può essere quello giusto per stringersi le mani, sorridersi e andare avanti insieme affrontando le difficoltà della malattia. I controlli periodici ti provocheranno sempre un po' d'ansia, ma tu esci a cena, o prepara tu una cenetta e scarica la tua ansia così e vedrai che piano piano ti abituerai a una dimensione nuova, diversa da prima, ma più intensa e ricca!

viviana79
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 11:32

Re: Paura primo controllo e sviluppi follow up!

Messaggio da viviana79 » mar 17 mar 2015, 15:17

Ciao a tutti, e ciao Erika! Mi scuso se rispondo solo ora ma solo ora ho letto il tuo messaggio che, nuovamente, mi ha fatto molto bene al cuore. Nuovamente, vorrei cominciare invece con il ringraziarti ancora e pure tutti coloro che qui leggono e scrivono perché questo forum mi sta insegnando molto...
Erika, si, ho letto la tua storia e poco fa ho visto che hai anche scritto un libro....non esiterò ad acquistarlo, più volte in questo anno mi sono chiesta se esistesse un libro scritto da colei/colui che ha vissuto accanto. Sappi che ti ammiro molto. Apprezzo molto le tue parole e cerco di fare tesoro dei tuoi consigli ( che razionalmente condivido....è la mia "anima", il mio "cuore" che ogni tanto fanno fatica a capire/accettare la realtà e talvolta paf! sprofondo nella paura!)
Poiché ho chiesto aiuto, vorrei condividere con voi gli ulteriori sviluppi del primo follow up.
Gli esami del sangue sono andati bene, compreso il CEA, marcatore tumorale suggerito. Ieri poi abbiamo ritirato il referto della ecografia all'addome e qui, un velo di dubbio si è posato. A differenza degli esami precedentemente eseguiti (eco e tac total body) nel fegato, nel sesto segmento, si evidenzia una formazione iperecogena al fegato di sei millimetri con carattere ecografico compatibile ad angioma. Sono consapevole del fatto che l'angioma sia una formazione benigna ma ho il timore che invece ciò che ad uno sguardo ecografico può sembrare un angioma sia invece un secondarismo del tumore primario. Stamattina abbiamo fatto vedere il referto al medico di base, il quale, ci ha detto di stare tranquilli che un angioma ha caratteristiche specifiche e ci ha rassicurato dicendo che ulteriori controlli non sono necessari. Io rimango un po' perplessa ...ma a questo punto credo che non ci resti nulla da fare che aspettare la colonscopia e poi, sucessivamente il controllo con il chirurgo.....
Speriamo.....:)

Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Re: Paura primo controllo

Messaggio da Erika76 » mar 17 mar 2015, 16:22

Ciao Vivi, tranquilla, io arrivo sempre:-)
In effetti l'angioma ha tratti che gli sono specifici e quindi non può essere scambiato con qualcosa d'altro, quindi stai tranquilla. Il CEA va bene ed è un'ottima cosa. Mi rendo perfettamente conto che sia difficile tenere sotto controllo la paura e come si fa? Non fartene un cruccio. Ciascuno di noi ha o ha avuto paura, ma devi mantenere la calma e pensare alla guarigione perché ci sono tutti i presupposti per guarire. Sicuramente il tuo sarà un ruolo fondamentale, instillerai sicurezza, voglia di combattere e di sottoporsi a controlli e terapie, quindi accumula quanta più energia puoi e le tue paure sfogale qui, siamo tutti vicino a te!

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”