moglie angosciata

cartolaia65
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 25 set 2015, 15:17

moglie angosciata

Messaggio da cartolaia65 »

Buongiorno,sono da poco iscritta e a mio marito di 49anni hanno diagnosticato un microcitoma , non so più a che santo votarmi per avere parole non di conforto ma di aiuto per poi poter aiutare Lui nella quotidianità.Vivo da circa un mese nel vero e proprio terrore, angoscia, paura e sfiducia vedendolo sofferente e provato per le terapie .
MariaTeresa47
Membro
Messaggi: 64
Iscritto il: mer 15 ott 2014, 11:10

Re: moglie angosciata

Messaggio da MariaTeresa47 »

Forza Cartolaria non disperare racconta anche
Io sulla stessa barca spiega e dove posso ti do tutte le info che ti servono
cartolaia65
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 25 set 2015, 15:17

Re: moglie angosciata

Messaggio da cartolaia65 »

Grazie per l'appoggio il mio terrore è quello che tutte le mattine dopo che sono uscita per il lavoro al mio rientro la situazione sia peggio di come la lascio.Purtroppo non ho nessuno che mi possa sostituire sul lavoro e metto in difficoltà anche mio fratello e la sua famiglia per i cambi turni e orari per poter seguire Mio Marito , perchè la vita è così ingiusta e complicata da gestire.Lui vorrebbe tornare al più presto alla vita normale che fino a meno di un mese fa aveva , ma ho paura che sia molto complicato.leggendo sul web le previsioni di vita a lungo termine snon veramente molto poche
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3258
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: moglie angosciata

Messaggio da Franco953 »

Cara cartolaia
mi spiace per ciò che sta accadendo a te e a tuo marito.
La cosa peggiore che puoi fare è consultare su Internet.
Devi tenere conto anzitutto che ogni caso è a sè, e quindi i tempi di sopravvivenza che leggi sono valori medi che non tengono conto di molteplici fattori. Dell'età della persona colpita, dei risultati degli esami effettuati, della gravità della malattia.
Chiedi piuttosto ai medici che stanno curando tuo marito le informazioni che vuoi sapere. Saranno decisamente più precisi di internet
Quindi non fasciarti la testa prima di essertela rotta
Ciò che ora devi fare è sostenere con forza tuo marito perchè possa affrontare la malattia
Lo so non è facile soprattutto perchè lavori tutto il giorno ma se ci riesci, soprattutto in questo periodo difficile, vedi se riesci a ritagliare un po' di tempo per stare di più con a tuo marito. Lui ha bisogno di te
E' , inoltre, importante e fondamentale che tuo marito , voglia guarire veramente dalla malattia. Deve impegnarsi non solo fisicamente ma anche psicologicamente
E poi ci vuole tanta Speranza e tanta Pazienza ma vedrai che ,se vi impegnate entrambe , i risultati arriveranno
Non fati vincere dalla paura e dallo scoramento. Sarebbe deleterio per entrambi. Dovete invece reagire a cercare di fare fronte alle difficoltà mettendo davanti a tutto il vostro Amore. Ricordati che l'unione fa la forza.
Noi siamo qui anche per te. Se hai bisogno di una parola, una frase che ti possa caricare, scrivi e noi cercheremo di aiutarti
Un abbraccio
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
msms gaia
Membro
Messaggi: 10
Iscritto il: ven 9 ott 2015, 15:06

Re: moglie angosciata

Messaggio da msms gaia »

Tieni duro!
Lo so che è difficilissimo....
ma finchè lui è qui c'è sempre da sperare!
non ti abbattere

Un abbraccio
cartolaia65
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 25 set 2015, 15:17

Re: moglie angosciata

Messaggio da cartolaia65 »

Grazie per le parole di incoraggiamento, sto cercando di essere il più forte possibile anche se mi sto rendendo conto che non lo sono come mi sarei aspettata,proprio ieri abbiamo fatto una risonanza encefalo in urgenza dalla quale sembra non ci siano metrtastasi (riferito a voce dal medico che ha eseguito l'esame), mi auguro che il cammino seppur lungo non si complichi ulteriormente, e che i pneumologi riescano a dare sollievo con le terapie. Mio marito ha forza tanto che ieri ha voluto andare da solo sul posto di lavoro per un saluto a colleghi e titolare tutti molti in pensiero per lui.Grazie ancora a chi mi ha spronato con parole di conforto. Un Abbraccio a tutti e andiamo avanti .

Torna a “Tumore al polmone”