un alleato in più!

In questo spazio è possibile confrontarsi sulle procedure diagnostiche, sui trattamenti e sui loro effetti collaterali, sui centri oncologici e sulle terapie palliative e del dolore, sempre attenendosi al regolamento del forum e in particolare agli articoli 2 e 3.
Bibi
Membro
Messaggi: 168
Iscritto il: ven 21 ago 2015, 0:23

Re: un alleato in più!

Messaggio da Bibi » lun 12 ott 2015, 18:23

Xela e ti sembra funzioni?

walterwhite
Membro
Messaggi: 78
Iscritto il: dom 4 ott 2015, 11:12

Re: un alleato in più!

Messaggio da walterwhite » lun 12 ott 2015, 23:27

Sinceramente non so praticamente nulla a riguardo di questa pianta, ma mi informerò e vi farò sapere! :) se non altro è molto strano che venga passata come una panacea in grado di curare ogni cosa...ogni tumore è un caso a se stante con suoi meccanismi di sopravvivenza e crescita. Tanto è vero che i nuovi farmaci biologici sono studiati e somministrati "su misura" a questi meccanismi.

Come già detto sopra, la cosa importante (e che non sempre i medici ricordano ai pazienti, anche perchè il lavoro negli ospedali sta diventando sempre più massacrante a causa dei tagli imposti alla sanità che portano a carenza di personale in un mestiere estremamente stressante) è non perdere MAI la speranza (ed aver fiducia dei medici, che conoscono la vostra malattia).

Ricordatevi che ogni protocollo, ogni studio clinico, ogni studio epidemiologico si fonda sulla statistica! (cioè sui grandi numeri). Il ricercatore può dire solo se un determinato farmaco funziona meglio su un determinato gruppo di pazienti..non sui singoli soggetti! Analogamente gli studi di sopravvivenza possono dire che la % x di pazienti con metastasi di un tumore sopravvive y anni... ma non potranno mai dire che TU sopravviverai z anni! Quindi... abbiate sempre speranza! Non potete sapere se fate parte di quella percentuale, magari minoritaria che campa più a lungo della media! e voi non siete una media, non siete un numero! (poi se la percentuale "minoritaria" è magari il 20%... beh se vi abbattete buttate letteralmente via una possibilità su 5 di sopravvivere e stare meglio, inoltre ricordatevi sempre che esiste chi sopravvive a un cancro e guarisce, anche metastatico! sono pochi casi ma esistono). Il buon umore inoltre contribuisce, come un chemioterapico, ad abbattere le cellule tumorali (sistema nervoso ed immunitario sono collegati... se uno sofrre soffre anche l'altro)

08xela
Membro
Messaggi: 61
Iscritto il: ven 9 ott 2015, 16:43

Re: un alleato in più!

Messaggio da 08xela » gio 15 ott 2015, 12:55

Ciao Bibi, onestamente non so se possa funzionare o meno...ci proviamo! fra meno di due mesi abbiamo la tac di controllo e vediamo come va...
l'oncologo che ci segue ha detto di provare, tanto sono cose naturali...
la diabetologo di mia mamma invece le ha dato da prendere anche curcuma e aloe vera, speriamo che possano esserle d'aiuto!

guardando su internet ci sono mille "ricette" per combattere il cancro ma sappiamo con certezza che quel tipo di terapia può essere d'aiuto?

la dieta vegana può realmente aiutare a sconfiggere il cancro? mia mamma ha associato un'alimentazione vegana per circa un mese e mezzo assieme all'assunzione dell'artemisina, risultato ora odia le verdure e mi tira dietro qualsiasi cosa le propongo che contiene soia/seitan!
Aloe arborescens? lei non può berlo in quanto sia diabetica che metastasi a fegato...
veleno dello scorpione cubano? un viaggio a cuba me lo farei + che volentieri :)
artemisina / artemisa annua? le è stata utile? come ho detto sopra lo spero
ascorbato di potassio / metodo Pantellini? è una strada percorribile?

io credo che dipenda molto da persona a persona e da cancro a cancro...

walterwhite
Membro
Messaggi: 78
Iscritto il: dom 4 ott 2015, 11:12

Re: un alleato in più!

Messaggio da walterwhite » gio 15 ott 2015, 20:05

ricordatevi che internet non ha una laurea in medicina ed è pieno di ciarlatani... state solo attenti a non farvi fregare (fidatevi dei vostrui curanti)

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3243
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: un alleato in più!

Messaggio da Franco953 » gio 15 ott 2015, 20:27

E' una cosa che ho sempre sostenuto e ne sono sempre più convinto
Le truffe e le "bufale"su Internet solo all'ordine del giorno
Ha ragione Walter
Fate Attenzione !

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Bibi
Membro
Messaggi: 168
Iscritto il: ven 21 ago 2015, 0:23

Re: un alleato in più!

Messaggio da Bibi » gio 15 ott 2015, 21:35

Concordo! A novembre incontrerò un oncologo esperto in omeopatia per un percorso personalizzato per mia madre :)

arietina
Membro
Messaggi: 47
Iscritto il: lun 28 set 2015, 15:18

Re: un alleato in più!

Messaggio da arietina » mar 10 nov 2015, 14:42

Ciao Bibi come va ? La tua mamma ?
Sei già andata dal medico omeopata ? Se si come è andata ?

Bibi
Membro
Messaggi: 168
Iscritto il: ven 21 ago 2015, 0:23

Re: un alleato in più!

Messaggio da Bibi » mar 10 nov 2015, 18:35

Vado lunedì Arietina! Intanto l'oncologa tradizionale mi ha appoggiato l'aloe

arietina
Membro
Messaggi: 47
Iscritto il: lun 28 set 2015, 15:18

Re: un alleato in più!

Messaggio da arietina » mer 11 nov 2015, 9:31

Bene mi fa piacere che abbia approvato l aloe ..anche mio padre prende aloe arborescens tutti I gg .buona visita lunedì . Facci sapere :-)
Un abbraccio a te ed alla tua mamma

simoneadel
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: mar 29 set 2015, 4:37

Re: un alleato in più!

Messaggio da simoneadel » lun 28 dic 2015, 16:47

arietina ha scritto:Buongiorno a tutti .
Qualcuno di voi ha preso artemisia ? Se si posso sapere esattamente quale : marca ..prezzo ...
Ve ne sono in commercio vari tipi e sinceramente anche da tutte le informazioni prese sul sito "quelli dell artemisia annua" alla fine ho le idee confuse e pare che le capsule di artemisia da 200 mg da me acquistate in una farmacia non vadano bene ...
Ringrazio in anticipo chi mi darà informazioni dettagliate in merito .grazie
Non sono un esperto, nè un medico, ma in questi mesi ho fatto mille ricerche e posso dirti che a quanto pare l'artemisia annua migliore da utilizzare è quella in polvere verde (non facilissima da trovare) o, in alternativa, cerca su web............... quest'ultimo possiede il concentrato (estratto) della pianta. Per quanto riguarda l'assunzione andrebbe presa nel seguente modo: dopo un'ora dal pranzo bisognerebbe assumere intanto 1-2 pastiglie di ferro (le cellule cancerose ne vanno matte, quindi prima dell'artemisia vanno "riempite" di ferro); un'ora dopo l'assunzione del ferro mio zio prende 5 grammi di artemisia in polvere in un bicchiere d'acqua (o in un frullato). A quanto pare l'artemisia va a legarsi al ferro, sostanza con la quale abbiamo (fatto abbuffare" le cellule maligne, e per queste risulta essere tossica. IMPORTANTE: CONSULTARE SEMPRE UN MEDICO PRIMA DELL'ASSUNZIONE DEL FERRO, NON TUTTI RISPONDIAMO BENE E QUESTI CONSIGLI NON SONO DA SOSTITUIRE AI CONSIGLI DI MEDICI ESPERTI. Mio zio la assume una volta al giorno unitamente agli integratori cellulari e all'aloe arborescens fresca (10-20 mins prima dei pasti, anche mezz'ora). I risultati dell'ultima TAC hanno rivelato UNA LIEVE REGRESSIONE DELLE MASSE TUMORALI, ci aspettavamo di meglio, ma lo zio ogni tanto uno strappo alla regola lo fa (non sempre è preciso nell'assunzione e spesso non mangia vegetariano come dovrebbe). Infatti l'alimentazione vegetariana al 100% fa sì che le cellule cancerose "muoiano di fame", perchè sembra si nutrino di derivati animalie farina bianca (0 o 00). Teniamoci aggiornati e chi più sa più scriva. PS: molti medici, nonostante cultori della malattia, non conoscono purtroppo l'artemisia o l'aloe arborescens, ma di certo non hanno effetti collaterali e comunque non si scontrano con la chemio o radio terapia. Unico accorgimento: l'artemisia annua va dosata bene poichè neurotossica, quindi meglio prenderla una sola volta al giorno come meglio spiegato sopra e magari saltarla 2 weekend alternati al mese. Sono disponibile a qualsiasi consiglio, e vi ricordo che è consigliabile un tenore di vita ricco di movimento, anche passeggiate nei parchi. Vi abbraccio forte. ;)

Rispondi

Torna a “Affrontare i tumori: trattamenti e riabilitazione”