linfoma da definire

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3251
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: linfoma da definire

Messaggio da Franco953 »

Cara amica
qui non ci sono guerrieri di prima fila e guerrieri di seconda fila
Siamo tutti schierati su un'unica linea di fronte al nostro peggior nemico con la ferma intenzione di sconfiggerlo
Vedrai, ce la faremo e quei capelli che oggi svolazzano via , li faremo ricrescere folti e ricci
Lo batteremo perchè noi abbiamo un cuore , a differenza della bestia , e sappiamo amare
Un amore grande e smisurato verso i nostri cari, verso noi stessi e che nessuno, nemmeno un tumore, può solo scalfire
Lo annienteremo con la nostra Speranza e con la nostra Fiducia, lo piegheremo con le armi dell'impegno e della costanza.
Sciapò a tuo padre e a tutti coloro che sono in prima linea e che stanno combattendo e che , per nessuna ragione, indietreggerebbero , difronte al nemico

Un abbraccio
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

azzulice
Membro
Messaggi: 57
Iscritto il: ven 21 feb 2014, 23:46

Re: linfoma da definire

Messaggio da azzulice »

Grazie franco....oggi ci hanno detto che lunedì dovrà fare la terapia intratecale tramite iniezioni nel midollo spinale...e mercoledì la seconda che mio..e settimana prossima l anticorpo monoclonale...a tutto ciò papà ha avuto la sua prima reazione di rifiuto secco. "Basta! Non faccio più niente ogni giorno ne esce una , me ne torno al mio paesino e come va Và."
x ora è irremovibile....comprensibile per carità....lo conosco e gli do il tempo di sbollire, ma non sappiamo che parole usare xche è ovviamente una soluzione assurda.....come sempre , chiedo i.vostri preziosi consigli...
buona serata.

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3251
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: linfoma da definire

Messaggio da Franco953 »

Stella, quanti anni ha papà ?

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

azzulice
Membro
Messaggi: 57
Iscritto il: ven 21 feb 2014, 23:46

Re: linfoma da definire

Messaggio da azzulice »

65 ma di animo e fisicamente almeno quindici di meno..

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3251
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: linfoma da definire

Messaggio da Franco953 »

Stella, capisco il problema, ma devi essere risoluta. assolutamente risoluta

Premesso che a qualsiasi età abbandonare la lotta contro il tumore è la decisione più sbagliata che si può prendere, all'età di tuo padre è una decisione ancora più sbagliata. Se fossi un prete direi che " equivale ad un peccato mortale"

E' vero, la terapia è pesante perchè dolorosa ma devi fare comprendere a papà , che si tratta di una necessità alla quale non è possibile rinunciare per il suo stesso bene

Vuole tornare al suo paesino ? Ebbene devi dire a tuo padre che se ci torna così ci resterà veramente poco, soffrendo oltretutto . Se continua con le cure invece ci sono più possibilità di tornarci per godersi un po' di tranquillità

Devi fare il modo che non perda la fiducia e la speranza di lottare.

Lo so, non è facile ma bisogna provarci .

Fai valere il tuo amore di figlia. Parla a papà serenamente confidandogli le tue paure e le tue ansie, se non continuerà la cura.

E poi ricordagli che lui è persona più importante della tua vita e che non permetterai mai che si arrenda alla malattia

Stringilo a te , azziluce, e cerca di trasmettergli il tuo grande amore affinché si renda conto che, non è solo, che la battaglia la state portando avanti insieme e che, se ci sarà la "vittoria" sarà merito di entrambi.

Forza Stella ! So che ci riuscirai. Lascia sbollire la situazione poi,...... quando "senti" che è il momento giusto, ritorna sull'argomento e cerca di convincerlo ad andare avanti

Fammi sapere

Un bacio grande

Franco

Un guerriero non può abbassare la testa, altrimenti perde di vista l'orizzonte dei suoi sogni.
Paulo Coelho, Manuale del guerriero della luce, 1997
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

azzulice
Membro
Messaggi: 57
Iscritto il: ven 21 feb 2014, 23:46

Re: linfoma da definire

Messaggio da azzulice »

Ciao a tutti ! Papà è alla terza chemio, i primi di gennaio farà la Pet di controllo e speriamo bene...ho una domanda che mi rendo conto possa suonare molto stupida ....papà non ha mai avuto, ne dopo la chemio , dopo la terapia endotecale ne dopo l anticorpo monoclonale, il benché minimo effetto collaterale di nessun tipo. A parte aver perso un po, ma veramente pochi , capelli, non ha avuto nulla. Stamane anche il dottore sembrava perplesso da questa cosa....potrebbe essere segnale che le terapie non hanno presa ???? Chiedo scusa se sto pensando a una castroneria, e chiedo scusa a chi invece ne subisce gli effetti pesantemente negativi....ma l ignoranza e la paura porta no a pensare un po di tutto...
grazie e buona giornata

valerino
Membro
Messaggi: 381
Iscritto il: gio 29 ago 2013, 5:31

Re: linfoma da definire

Messaggio da valerino »

dipende che terapia fai, dal tuo fisico e soprattutto per quanto. io feci epirubicina + ifosfamide, 3 cicli (da dicembre ai primi di febbraio). a parte l'ovvio dei capelli, che quello ci fai poco, nessun effetto collaterale se non l'essere gonfiato tipo canotto grazie ai cortisonici di supporto (riguardo all'appetito, anzi, mangiavo come un bue). insomma, è molto soggettivo. cmq x i primi cicli è abbastanza normale x molti che non dia effetti collaterali.

azzulice
Membro
Messaggi: 57
Iscritto il: ven 21 feb 2014, 23:46

Re: linfoma da definire

Messaggio da azzulice »

Buongiorno amici....finalmente una mezza Buona notizia...la tac di papà evidenzia un miglioramento! Però ora è a fare accertamenti x lo scivolamento di una vertebra....insomma , non si sta mai tranquilli...per quanto mi riguarda, dopo mesi febbrili di avanti e indietro e di Paura e di incertezze e di tutte quelle situazioni che conoscete meglio di me, mi ritrovo in un momento di "calma apparente "....e sono un attimo crollata...forse l accumulo, la stanchezza ...mi sento svuotata , nervosa ...non devo più accudire mio padre 24h perche ha ripreso la sua autonomia in parte , e invece di essere sollevata mi ritrovo in crisi...sarò fatta male io, ma volevo sapere se è una situazione comune..scusate, ma la mia indole ansiosa non mi fa mai vivere serena. Un abbraccio. .

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3251
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: linfoma da definire

Messaggio da Franco953 »

Amica mia
non sei fatta male. Sei fatta come tutti noi
Gli impegni a volte sono pesanti e pressanti. A volte ci tolgono il fiato
Dobbiamo pensare al fine , allo scopo per cui ci stiamo sacrificando e impegnando
E' senza dubbio un impegno nobile che ripaga i nostri genitori per l'amore che ci hanno dato dalla nostra nascita
Lo so, è pesante ma dobbiamo farcela per loro.
Ora cerca un po' di tranquillità e di calma - Fallo per te, per ricaricarti
Sei stata grande fino ad ora reggendo alle molteplici notizie in parte negative e qualche volta confortanti.
Lo sarai anche domani e dopodomani.
Forza, noi siamo con te

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

azzulice
Membro
Messaggi: 57
Iscritto il: ven 21 feb 2014, 23:46

Re: linfoma da definire

Messaggio da azzulice »

Ciao a tutti quanti ...rieccomi qui dopo parecchi mesi...il linfoma di papà (non hodgking 4 stadio aggressivo ) sembrava essere rapidamente migloorato, ma all ultima pet la situazione risulta totalmente invariata da gennaio nonostante 12 cicli e varie terapie. Ora, secondo il piano iniziale avrebbe dovuto essere già quasi pulito e pronto x l autotrapianto di staminali , invece ci mandano a Genova x una serie di altre chemioterapie molto più aggressive. Papà durante tutto il ciclo r-chop, a parte la perdita di capelli , non ha mai avuto nessun minimo effetto collaterale. Ora immagino che la situazione sarà diversa...le chemio dovrà effettuarle in regime di ricovero e non più in day hospital...ma quello che più mi turba, è pensare i danni che questo mostro possa continuare a fare, quali sono i rischi...I medici rimangono sul vago...lui non chiede e non vuole sapere nulla in più...e io come al solito non so cosa aspettarmi...se qualcuno x (purtroppo ) esperienza possa essere di aiuto....vi ringrazio e vi abbraccio , sempre piena di speranza .

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Mieloma, leucemie e linfomi”