Ho perso mio marito

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Li82
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: sab 26 dic 2015, 16:56

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da Li82 » dom 27 dic 2015, 18:37

Si Alessandra, so di non essere sola, ma a volte è come se lo fossi!! Io , al contrario di te, ho da subito affrontato il dramma vivendo intensamente la sua 'assenza' , continuando a sentirmi moglie, ho addirittura abbandonato il mio lavoro per continuare il suo, con tante difficoltà, ma con la voglia di continuare i suoi-nistri progetti.... un pensiero a tratti contorto e forse poco sensato... ma l'unico che mi ha tenuto in vita. Fatico a vedere il bello della vita .... inoltre la mia vita sociale non è speciale,non mi aiuta nella mia condizione. ..tutti amici sposati e con dolci bambini... vivo in un piccolo paesino, un mondo, il mio, che adoravo ma in cui inizio a sentirmi incastrata.... il tempo passa e il mio dolore si allarga. ..

Alessandra68
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 15 lug 2015, 21:30

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da Alessandra68 » dom 27 dic 2015, 20:08

No...non é un pensiero contorto. Io ho portato avanti per un pò di tempo i nostri progetti di solidarietà internazionale (Nicaragua)..poi mi sono resa conto che non.era la mia vita, sarebbe stata la nostra ma non lo era più. Ho cominciato a sentirmi "stretta" tra le maglie di un passato che era, appunto, passato. Volevo vivere...esattamente come te! Questa cosa me la sono portata in terapia e me la sono detta. Non osavo. Mi sentivo in colpa...ma era un bisogno!!! Il mio!!!! Come credo sia anche per te..cambiare non vuol dire cancellare. Non volevo dirmi che volevo cambiare per non disonorare la memoria di Andrea agli occhi della sua famiglia! E invece i genitori hanno capito ...hanno capito perché volevo vivere con lui dentro di me. Capisci? ...lascio intendere...

Li82
Membro
Messaggi: 7
Iscritto il: sab 26 dic 2015, 16:56

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da Li82 » lun 28 dic 2015, 0:13

Credo che sarà necessario molto tempo.... non so cosa voglio e questo per me è frustrante perché sono sempre stata una persona decisa e caparbia e non mi riconosco...non credo di essere pronta a cambiare ...
Grazie Alessandra per il tuo sostegno e il racconto di te!

Alessandra68
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 15 lug 2015, 21:30

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da Alessandra68 » lun 28 dic 2015, 22:36

Figurati Li..figurati...se potessi aiutarti l....

Russia
Membro
Messaggi: 191
Iscritto il: lun 12 ago 2013, 22:36

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da Russia » lun 28 dic 2015, 22:48

Esattamente undici mesi perdevo il mio amore..come non comprendere. E queste feste non fanno altro che ispessire il dolore rendendolo tangibile..

moni1
Membro
Messaggi: 1290
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da moni1 » mar 29 dic 2015, 11:23

russia! era tanto che non ti affacciavi! ti abbraccio tanto

Russia
Membro
Messaggi: 191
Iscritto il: lun 12 ago 2013, 22:36

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da Russia » mar 29 dic 2015, 20:48

Grazie Moni

xana
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: ven 1 gen 2016, 18:54

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da xana » ven 1 gen 2016, 19:32

Salve...mi sono iscritta adesso anche se seguo il forum da qualche mese. Ho perso mio marito 2 mesi fa, il 29 ottobre, dopo soli due mesi di battaglia disperata e alla fine inutile. Ho sempre solo letto e ogni volta mi ritrovavo nei vostri messaggi e a volte sapere di non essere sola con il mio dolore mi faceva stare meglio. Le prime feste senza di lui mi stanno distruggendo e ho sentito un bisogno disperato di gridare il mio dolore a qualcuno...a qualcuno che capisce. Non è la prima volta che affronto una perdita per colpa di questa maledetta malattia...10 anni fa ho perso mia madre a soli 53 anni, e adesso lui....spero tanto di ritrovare la voglia di vivere leggendovi...non sono brava ad esprimermi ma per me iniziare a parlare della mia tragedia è il primo passo per superarla

Russia
Membro
Messaggi: 191
Iscritto il: lun 12 ago 2013, 22:36

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da Russia » ven 1 gen 2016, 22:23

Che dire.. È' terribile perdere l'amore e il tempo aiuta solo a modificare l'intensità del dolore. Certo occorre affrontarlo! Io penso di averlo fatto da subito.. Ogni mattina da quel 28 gennaio 2015, dopo aver lasciato il mio bimbo a scuola, tornavo nella nostra casa vuota e mi disperavo.. Nel senso letterale del termine.. Piangevo ed urlavo fino ad avere gli occhi gonfi.. Questo credo ogni mattina per almeno un paio di mesi. Poi il pianto e' iniziato a scemare.. Ma avevo accettato quel dolore e provavo a guardarlo in faccia. Ho iniziato a non dormire e quindi per qualche tempo ho assunto sonniferi.. Sempre blandi perché avevo nel lettone un cucciolo di nove anni.. Quando una mattina, una cara amica, guardandomi negli occhi ha affermato di non riconoscermi più.. Allora ho smesso con le medicine.. Mi sono 'disintossicata' e ho iniziato a dormire.. Ora, a quasi un anno, ho sempre il cuore a pezzi.. Mio marito mi manca e non credo potrò mai smettere di amarlo.. Ma sono viva e quindi.. Vado avanti tra mille bassi e qualche giornata serena. Bisogna continuare a vivere.. non solo sopravvivere.

Alessandra68
Membro
Messaggi: 317
Iscritto il: mer 15 lug 2015, 21:30

Re: Ho perso mio marito

Messaggio da Alessandra68 » sab 2 gen 2016, 0:18

Sai Russia, sei stata brava...molto brava. Ma ognuno di noi ha tempi e modi diversi per affrontare il lutto. Che innanzitutto si deve voler affrontare per rielaborarlo.
elaborare la perdita non vuol dire dimenticare. Non si può dimenticare...e non si deve (secondo me, ovviamente). Rielaborare vuol dire "digerire" l'evento, incastonarlo, posizionarlo all'interno della nostra vita con un suo senso che gli si attribuisce prendendolo per quello che é..é accaduto, é capitato, doveva, non doveva...non si può sapere ma é così. L'evento É stato ed é una parte importante della mia vita che mi ha dato un senso diverso (bello e brutto ma é un senso) grazie al quale ora devo rivedere la mia vita sotto un altro aspetto. Tenendomi dentro le cose brutte, ovviamente, ma anche e soprattutto quelle belle grazie alle quali ora continuo a vivere (e non sopravvivere). Il tutto sapendo che (nel mio caso specifico di Alessandra sopravvissuta ad un incidente) ho avuto la grande fortuna di ricevere in dono la vita per la seconda volta.
Oggi ho due tumori beningni. Sono sempre sul chi va là. Ma se dovessero trasformarsi io dovrò lottare in nome della mia vita e di Andrea. Andrea che non ha avuto questo privilegio che ho avuto io. In nome suo dovrò battermi.
Rielaborare vuol dire anche lasciare andare la corda che unisce due persone...non vuol dire perderla però. É solo paura questa..rielaborare vuol dire avere nel profondo di noi l'essenza della vita passata insieme...mi capita, per lavoro, di parlare di Andrea. Se la persona disoccupata in cerca di lavoro mi dice che era tornitore pensando che non ne capisca nulla all'improvviso mi riaffiora alla mente l'officina meccanica in cui Andrea mi fece vedere il tornio a 3 dimensioni. Andrea É il mio passato ma anche presente perché se io sono così é anche perché ho vissuto con lui 6 anni e ho vissuto alla grande, momenti belli e brutti.
E poi in fin dei conti mi dico: se ci sono io qui forse qualcosa vorrà dire...non lo so ma credo che la mia presenza da viva serva a qualcosa o qualcuno. Siccome non ho voglia di filosofeggiare (come faceva invece lui, studente di filosofia) decido che ho ragione io...e vado avanti. Se siamo qui uniti ad ascoltarci e raccontarci secondo me perché c'é un senso imperscrutabile ma c'é...sono 22 anni che vado avanti con questa certezza. Io non mollo mica.
Alessandra

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”