empatia

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
local
Membro
Messaggi: 113
Iscritto il: gio 26 feb 2015, 17:22

Re: empatia

Messaggio da local » ven 4 dic 2015, 10:02

buongiorno! Lungi da me pensare che qualcuno non ha il diritto di esprimere le proprie idee. Nessuno si deve fare da parte. Ammiro franco che riesce ad essere positivo anche quando è toccato così duramente. La mia è solo una sensazione personale che ho pensato di condividere perchè è sempre possibile crescere e migliorarci..io per primo. Resto anche convinto che qui non si cercano risposte risolutive immediate....si cerca empatia

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: empatia

Messaggio da paola51 » ven 4 dic 2015, 13:15

mi riaffaccio timidamente, vi leggo sempre ma e' tanto che non scrivo. Per capirci appartengo all'era Erika, Art, Linetta, Pier,Valerino ..e tanti altri....Non ho piu scritto perche' mi e' sembrato di capire che i vari botta e risposta si "avvitassero" su se stessi, sul proprio e altrui dolore, a differenza di quanto avveniva in passato - almeno cosi io ricordo - quando nel marasma del dolore ci scappava la battuta scherzosa, il dialoghetto surreale, la prospettiva di un mega incontro (poi non si fece), insomma tra le righe della morte occhieggiava la vita. Perche' diciamolo chiaramente: il tumore, nostro o di una persona cara, la vita ce la sconvolge, la rovescia come un sacco, la lancia per aria e la fa cadere nel vuoto. E tuttavia la vita continua. A malincuore ci ritroviamo a tavola, al nostro posto di lavoro, a letto. E allora sul forum, dopo aver squadernato i giorni del dolore, ci si raccontava della vita di tutti i giorni. Piccoli cenni... un "fa un freddo cane" o "vedeste che tramonto" o "e' il compleanno del mio bambino". Poi in molti abbiamo fatto un passo indietro per i motivi piu' vari, veri e importanti. E ora ecco, busso alla porta come un'ospite..Non posseggo la verita' perche' la verita' non si fa possedere da nessuno e neanche competenze mediche, purtroppo..Ma vi leggo e amero' sempre questo forum che ha accolto i miei sfoghi nel momento piu' brutto della mia vita. Un abbraccio a tutti

moni1
Membro
Messaggi: 1286
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: empatia

Messaggio da moni1 » ven 4 dic 2015, 14:17

ciao Paola! anch'io spero ogni tanto di vedere qualche intervento di Erika (come manca con i suoi scritti) o Art, o Pier, Linetta.....meno male che ogni tanto si affaccia Valerino e MoniK!!! (ma anche tanti altri noi come angiame, giorno per giorno e di tanti altri) si, il forum era un luogo un po' diverso ma ho imparato che tutto serve a crescere e vedere nuovi orizzonti. un abbraccio cari amici virtuali

local
Membro
Messaggi: 113
Iscritto il: gio 26 feb 2015, 17:22

Re: empatia

Messaggio da local » ven 4 dic 2015, 15:30

...a quel luogo pensavo anche se forse non avevo trovato le parole giuste...

delena
Membro
Messaggi: 391
Iscritto il: ven 8 mag 2015, 19:34

Re: empatia

Messaggio da delena » ven 4 dic 2015, 23:59

Faccio parte di un "altra generazione" e prima d'iniziare a postare lessi praticamente ogni post di questo forum.. e vi ringrazio per avermi ricordato che bel clima si respirava leggendo le vostre storie.. ❤ vi chiedo scusa se in qualche modo abbiamo alterato la natura di questo forum..
Cerchiamo solo un posto dove esprimerci e sentirci uguali.. siamo nel marasma anche noi e in qualche modo ci teniamo a galla..ed é vero come avete sottolineato che alcuni post sono un po' fini a se stessi.. grazie local,paola e moni1 per averci ricordato di guardare oltre al dolore dando spazio alla vita... e al valore dell'empatia..
Grazie di cuore..

(Scrivo al plurale perchè mi sento parte di una famiglia qui nel forum:))
Delena

GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1176
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Re: empatia

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » mer 30 dic 2015, 0:01

Ciao.
Anch'io è tantissimo che non scrivo.
Ogni tanto entro nel forum, cercando voci conosciute ... che non scrivono più.
Abbiamo passato bei momenti (xchè,seppur nel dolore, entrare qui è sempre stato un angolo d'amore ) con tanti di voi : Angiame Monik Sgrausina Paola51 Linetta Art ..... e tanti altri.
Spero che la vostra vita continui su note di maggiore serenità.
Vi ricordo sempre con tanto affetto .....

rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Re: empatia

Messaggio da rigoletto » gio 21 gen 2016, 22:01

Forza!!!!!

rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Re: empatia

Messaggio da rigoletto » gio 21 gen 2016, 22:04

moni1 ha scritto:ciao Paola! anch'io spero ogni tanto di vedere qualche intervento di Erika (come manca con i suoi scritti) o Art, o Pier, Linetta.....meno male che ogni tanto si affaccia Valerino e MoniK!!! (ma anche tanti altri noi come angiame, giorno per giorno e di tanti altri) si, il forum era un luogo un po' diverso ma ho imparato che tutto serve a crescere e vedere nuovi orizzonti. un abbraccio cari amici virtuali
Forza Paola!!!! Forza!!! La vita non può essere tutta qui. Quello che vediamo è solo il riflesso di quello che siamo ed è tutta questione di tempo... il tempo riavvicinerà tutto ciò che si è allontanato e tu sai di chi parlo... Forza!! Pier

paola51
Membro
Messaggi: 514
Iscritto il: gio 6 mag 2010, 15:08

Re: empatia

Messaggio da paola51 » ven 22 gen 2016, 15:50

grande Pier...

rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Re: empatia

Messaggio da rigoletto » ven 22 gen 2016, 20:34

Tu sei grande, ci stai dando un esempio unico nel suo genere... a volte si compiono cose altamente spirituali a nostra insaputa e questo dimostra che qualcosa di divino risiede in ognuno di noi.. la vita è aspettazione null'altro e tu ci dai una mano a risolvere questo enigma con il peso della tua leggerezza, leggerezza dovuta al trauma peggiore che possa capitare a un genitore, un trauma talmente grande da renderti inconsapevole dei giorni che inesorabilmente ti allontanano dall'accaduto ma che inspiegabilmente non sono forieri di un distacco, dell'oblio, anzi, saldano sempre di più il tuo rapporto con il tuo dolce amore, lo saldano a tal punto che ti senti serena davanti a tutti noi talmente serena -quella serenità che ha contraddistinto i Grandi della storia e se permetti intenderei i grandi Martiri della storia- che tanto ci hanno insegnato grazie al loro esempio. Tu Paola sei vivente e sei qui con noi anche se come me vai e vieni ma sapessi in quanti vedono in questo tuo andirivieni un messaggio di speranza che non è nato sulle ceneri di un rapporto materno interrotto ma esattamente il contrario: un messaggio di speranza intriso di speranza a prescindere da fede e filosofia semplicemente scaturito da quel poco ma incommensurabile nel contempo "Divino" che si cela in ognuno di noi e che a volte si attiva nei momenti tragici di questa semplicissima e fragilissima esperienza terrena. Ti vogliamo un mondo di bene. Pier

Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”