Noi figli, di genitori malati

In questo spazio è possibile raccontare e pubblicare le storie di coloro che sono riusciti, anche attraverso il dolore e la sofferenza, a sconfiggere la malattia.
Butterfly81
Membro
Messaggi: 157
Iscritto il: mar 17 mag 2016, 1:18

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Butterfly81 » mar 11 ott 2016, 0:01

Sti ha scritto:Cavolo, deve essere una situazione molto dura. Ma almeno ha un medico che la segue? Forse potresti parlare con lui delle ansie di tua madre, magari decidono di darle un sostegno psicologico.
purtroppo il medico è mio padre stesso. dico purtroppo perchè in realtà non si sopportano e lei lo ascolta solo parzialmente. l'oncologo non lo sente da anni, da quando si è operata e non ha voluto fare le cure...ora non mangia, urla, grida, si dispera, si dimentica le cose e dice frasi insensate... mio padre dice che è una forma acuta di depressione, su una base psichica fortemente malata.

maddalena
Membro
Messaggi: 639
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05
Località: CREMONA

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da maddalena » mar 11 ott 2016, 0:43

Ciao Butterfly81,
non è vivibile per tutti voi questa condizione e la mamma dovrebbe avere un adeguata terapia medica idonea per lo stato di salute e che possa
essere curato lo stato depressivo da rendere una migliore qualità di vita.
Auguri
Maddalena

Butterfly81
Membro
Messaggi: 157
Iscritto il: mar 17 mag 2016, 1:18

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Butterfly81 » mar 11 ott 2016, 1:06

maddalena ha scritto:Ciao Butterfly81,
non è vivibile per tutti voi questa condizione e la mamma dovrebbe avere un adeguata terapia medica idonea per lo stato di salute e che possa
essere curato lo stato depressivo da rendere una migliore qualità di vita.
Auguri
Maddalena
Ti ringrazio ma per legge non possiamo fare nulla, lei si ostina a non voler nessuna cura, come del resto fa da anni facendoci dannare.

maddalena
Membro
Messaggi: 639
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05
Località: CREMONA

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da maddalena » mar 11 ott 2016, 2:20

Io credo che qualcosa si possa fare.
Il comportamento della mamma è anormale , da persona ingestibile.
In questi casi estremi ( non si vorrebbe mai ) proprio per il suo bene legato alla salute fisica e psichica c'è il ricovero coatto.
Credimi che non vorrei dire questo ,ma da come mi hai spiegato .....se la vedesse al domicilio uno specialista potrebbe intervenire anche con richiesta immediata per curarla in clinica, ne ha urgente bisogno .( Poi non so tuo padre in che branca della medicina opera) Scusami ma in questi casi .....
Un abbraccio

Butterfly81
Membro
Messaggi: 157
Iscritto il: mar 17 mag 2016, 1:18

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Butterfly81 » mar 11 ott 2016, 8:30

maddalena ha scritto:Io credo che qualcosa si possa fare.
Il comportamento della mamma è anormale , da persona ingestibile.
In questi casi estremi ( non si vorrebbe mai ) proprio per il suo bene legato alla salute fisica e psichica c'è il ricovero coatto.
Credimi che non vorrei dire questo ,ma da come mi hai spiegato .....se la vedesse al domicilio uno specialista potrebbe intervenire anche con richiesta immediata per curarla in clinica, ne ha urgente bisogno .( Poi non so tuo padre in che branca della medicina opera) Scusami ma in questi casi .....
Un abbraccio
stanotte mio padre l'ha portata in ospedale, perchè talmente confusa da non riuscire ad andare al bagno.

ora è in osservazione, faranno accertamenti ma hanno già detto che è terminale.

io lavoro lontano, non so cosa diamine fare, non posso prendere molti giorni e ora devo aspettare per capire se la ricoverano o se la rimandano a casa.

mi sento un automa.

Butterfly81
Membro
Messaggi: 157
Iscritto il: mar 17 mag 2016, 1:18

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Butterfly81 » mar 11 ott 2016, 8:30

maddalena ha scritto:Io credo che qualcosa si possa fare.
Il comportamento della mamma è anormale , da persona ingestibile.
In questi casi estremi ( non si vorrebbe mai ) proprio per il suo bene legato alla salute fisica e psichica c'è il ricovero coatto.
Credimi che non vorrei dire questo ,ma da come mi hai spiegato .....se la vedesse al domicilio uno specialista potrebbe intervenire anche con richiesta immediata per curarla in clinica, ne ha urgente bisogno .( Poi non so tuo padre in che branca della medicina opera) Scusami ma in questi casi .....
Un abbraccio
stanotte mio padre l'ha portata in ospedale, perchè talmente confusa da non riuscire ad andare al bagno.

ora è in osservazione, faranno accertamenti ma hanno già detto che è terminale.

io lavoro lontano, non so cosa diamine fare, non posso prendere molti giorni e ora devo aspettare per capire se la ricoverano o se la rimandano a casa.

mi sento un automa.

Laura85
Membro
Messaggi: 327
Iscritto il: sab 21 lug 2012, 23:57

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Laura85 » sab 15 lug 2017, 16:28

Io non me ne sono mai andata, così come il male del mio papà

moni1
Membro
Messaggi: 846
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da moni1 » mer 19 lug 2017, 12:21

Laura che piacere rileggerti! un abbraccio

Laura85
Membro
Messaggi: 327
Iscritto il: sab 21 lug 2012, 23:57

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Laura85 » sab 22 lug 2017, 18:28

Ciao moni come va?
Noi siamo ad un peggioramento della malattia.. ma continuiamo a lottare..

Pamela27
Membro
Messaggi: 5
Iscritto il: mer 21 dic 2016, 16:02

Re: Noi figli, di genitori malati

Messaggio da Pamela27 » gio 19 ott 2017, 11:08

E' una settimana che va tutto storto. Martedì siamo andati allo Ieo a Milano. E' stato agghiacciante! Per un quarto d'ora di ritardo non voluto da noi ma dal treno dell'alta velocità Italo che ha avuto problemi, ci hanno trattati malissimo! Ci hanno letteralmente ordinato di pagare immediatamente come se fossimo stati degli "eventuali" ladri, ed il super medico .....i si è approcciato a me in un modo veramente balordo! Io sono ancora senza parole! Però le trecento euro li ha presi e come!!! Durante il consulto mi ha messo solo ansia addosso, creando confusione nella storia clinica di mia madre che non era però presente in quanto troppo stanca per farsi il viaggio dalla provincia di Caserta fino a Roma.
Non ha guardato nemmeno tutti i carteggi, comprese le tue Pet eseguite finora!
A me e mio padre ci ha detto: "Non capisco come mai siete così afflitti. Questo vostro modo doveva esserci quando è stata diagnosticata la malattia, non ora che è passato quasi un anno" ASSURDO!!!
Poi abbiamo tentato di chiedergli cosa si potesse fare per farla stare meglio con la nausea e se c'era un altro farmaco in sostituzione al Plasil che non le fa niente, e lui si è alzato e ci ha praticamente sbattuti fuori dicendo che è una competenza che spetta all'oncologo che la segue!
Noi siamo basiti e soprattutto disgustati! Come può permettersi un medico di quel tipo, che prende 300€ a visita, di trattarci come se fossimo degli stracci da buttare via!!! Com'è possibile tutto ciò?!!!
Praticamente abbiamo buttato trecento euro perché non ci ha aiutati su nulla!!!
Oggi poi, siamo andati a fare l'altra seduta di nivolumab; non l'hanno nemmeno visitata, né pesata...né ascoltata!!
Abbiamo chiesto diverse cose relativamente ad altre possibili cure e non ci è stato risposto, mio padre ha domandato se fosse possibile eseguire chemio+immunoterapia e l'ha trattato malissimo dicendo dove aveva letto queste scemenze che sono solo in fase di studio?!!
Io sono disgustata...non solo dobbiamo fare i conti con questa malattia, ma i medici che dovrebbero sostenere sia il malato sia i suoi cari sono diventate le vere bestie!!

Rispondi

Torna a “Il cancro e poi... la vita! (Le nostre storie)”