Ciao a tutti sono Luisa

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Tuttosbagliato
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: sab 7 gen 2017, 15:55

Ciao a tutti sono Luisa

Messaggio da Tuttosbagliato »

Ciao a tutti mi chiamo Luisa e sono la compagna di un malato di tumore.
Ho deciso di scrivere perchè da troppo tempo sento la necessità di parlare con qualcuno, ma le persone che non vivono direttamente questo calvario non possono sapere a cosa si va incontro, perciò non ho mai parlato con nessuno.
Il mio compagno ha scoperto un tumore alla prostata, ormai anni fà. Ha fatto dapprima la terapia ormonale, quindi la radioterapia e alle ultime analisi il psa, parametro che indica lo stato della malattia, dava valori tranquillizzanti. Tuttavia non ha mai smesso di fumare, anzi, e ciò unito alla debilitazione data dalle cure antitumorali lo hanno portato alla polmonite. Ora è ricoverato in terapia intensiva e non può staccarsi dall'ossigeno. Ed è straziante vederlo così, dopo le lotte di tutti questi anni, in cui io mi sono sobbarcata ogni tipo di fardello, compresa la ricerca di cure alternative cui lui ha sempre opposto resistenza. Ogni momento era una lotta, anche contro il suo modo di affrontare la malattia, solo con la rabbia, spesso rivolta anche contro di me.
In questo momento tragico, che in verità dura da anni, tra piccole alternanze di spiragli, penso che il mio destino, unica entità sovranaturale a cui mi sento di credere, ha giocato con molta ironia per quanto mi riguarda. Difatti il rapporto tra me e il mio compagno si era di molto logorato già prima di conoscere il motivo dei suoi malesseri, tanto che lo avevo lasciato per un breve periodo, per poi tornare proprio perchè non stava bene. Dopo di che tutti siamo stati travolti dal cancro e nessuno ha pensato più ad altro. O quasi. Io non ce la facevo più. Stare accanto a un malato di tumore è già complicatissimo, se poi non lo ami più diventa una tortura, e in aggiunta lui non ha mai accettato la malattia e mi ha riversato addosso tutto il suo malanimo e la sua rabbia. Quasi sempre, ad essere onesta. Ogni tanto qualche parola di ringraziamento veniva pronunciata.
Comunque gli avevo annunciato la mia decisione di lasciarlo entro gennaio di questo nuovo anno, ed ecco la polmonite che ha fatto un'altra scelta per me: ora più che mai gli starò accanto al mio meglio. Sì, quando ho un attimo di pausa, da tutta la tragicommedia della mia vita, quando gli avvenimenti non occupano tutta la mia residua forza del pensiero, vedo che c'è dell'ironia nelle mie vicissitudini, peccato non conosca chi, senza pagare il biglietto, volge un angolo della bocca all'insù, in un sorriso sardonico. Sì, perchè io ho una MAV cerebrale non curabile, che ho scoperto da molti anni dopo una emorragia cerebrale, e i medici al tempo della scoperta consigliarono ai miei genitori di evitarmi emozioni forti e di condurre una vita il più tranquilla possibile. Un anno dopo questi consigli sono dovuta andare via di notte da casa mia, perchè mio padre ci voleva fare del male, fisicamente intendo; ho dovuto pensare a sistemare mia madre, donna fragile ed emotiva, a trovare un lavoro per finire l'università e, dopo la laurea sono andata in giro per l'italia, a seguire l'iter di precariato che oggi viene offerto ai (non più tanto a dire il vero) giovani. Dopo di che ho conosciuto il mio compagno, mi sono innamorata e avevo la speranza finalmente di un pò di gioia, se non proprio di serenità. E invece mi sono accorta troppo tardi che era un rapporto sbagliato, ed eccomi qua. Certamente più matura, più conscia di me stessa, ma con una strana sensazione nei confronti di una vita che mi ha riservato prove durissime, che non sono le sole elencate, fin da bambina. Ecco vorrei conoscere il regista e il produttore che hanno messo in atto questa opera buffa che è la mia vita, per dire loro che non fà ridere per nulla, voglio indietro tutto quello che ho pagato fino ad ora.

Grazie a chiunque abbia voluto leggermi.
Margot_Roma
Membro
Messaggi: 124
Iscritto il: gio 22 set 2016, 23:07

Re: Ciao a tutti sono Luisa

Messaggio da Margot_Roma »

Ciao Luisa,
Vedo con rammarico che non ti sei fatta mancare proprio niente...
Inutile stare qui a dire che la vita è proprio una grande p..., sicuramente lo sai già. Come lo so già anche io.
Un consiglio però me la sento di dartelo. Scrivi della tua vita. Hai una dote. Sai raccontare ed emozionare.
And the big wheel keep on turning..
Buona fortuna a te!
davide72
Membro
Messaggi: 269
Iscritto il: lun 4 apr 2016, 15:19

Re: Ciao a tutti sono Luisa

Messaggio da davide72 »

Ciao Luisa e benvenuta nel forum. Grazie per aver condiviso con noi il tuo malessere che, come puoi capire, è anche il nostro e di tutti coloro che scrivono qui. Questo è un luogo dove non si viene mai giudicati, dove ci si può sfogare e tirare fuori quello che si ha dentro.
Dopo aver scritto ci si sente già un pochino meglio... perché alle volte siamo delle pentole a pressione pronte ad esplodere... semplicemente non si può tenere tutto dentro.
Purtroppo da quanto leggo la vita con te è stata avara di momenti felici. Sei dovuta crescere tuo malgrado in fretta e nonostante il tuo problema hai dovuto fare i salti mortali per stare dietro agli altri.
Come molti di noi sanno un malato di tumore sovente ce l'ha con il mondo e, non potendo prendersela con il primo che passa, se la prende con chi gli sta accanto. Così ha fatto molte volte mio padre purtroppo... se la prendeva con mia madre che l'ha sempre curato fino alla fine e, talvolta, anche con me nonostante facessi i salti mortali per lui. So che è difficile da sopportare tutto questo ma, con il senno di poi, ho capito che con lui ci andava solo tanta pazienza. SI sentono condannati e perseguitati e diventano insofferenti alla vita stessa pur desiderando sopra ogni altra cosa di continuare a vivere.
Invidiano chi sta bene diventando spesso violenti anche solo verbalmente contro chi sanno che non ha ancora una data di scadenza come loro.
Ti chiedi quando verrà il momento di avere indietro tutto quello che hai dato... piacerebbe anche a me saperlo. Purtroppo le cose accadono e basta e nella vita ci va solo una buone dose di fortuna. Ho capito che non esiste una giustizia divina, almeno non su questa Terra.
Per quanto ti possa sembrare assurdo stare accanto al tuo compagno anche se non lo ami più è forse l'unica cosa che puoi fare in questo momento almeno per sentirti la coscienza a posto.. perché non credo che riusciresti a vivere con il rimorso di averlo lasciato proprio in questo momento.
Tieni duro Luisa, a forza di seminare prima o poi qualcosa di buono si deve per forza raccogliere... Prima o poi la tempesta passa e torna un po' di sereno.
Un abbraccio.
Tuttosbagliato
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: sab 7 gen 2017, 15:55

Re: Ciao a tutti sono Luisa

Messaggio da Tuttosbagliato »

Grazie Margot:
E' la cosa più bella che mi abbiano detto da tempi immemorabili. Penso lo farò, appena riuscirò.
In poche righe hai saputo farti sentire vicina, anche questa è una dote, rara.
Grazie di cuore e che la fortuna incontri anche te!
Tuttosbagliato
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: sab 7 gen 2017, 15:55

Re: Ciao a tutti sono Luisa

Messaggio da Tuttosbagliato »

Grazie Davide:
solo ora mi accorgo che scrivere in questo forum è come un balsamo per la mia anima tempestata, perché parole come le tue (e quelle di Margot) mi arrivano direttamente al cuore, un cuore che ha temuto di diventare arido perchè non innaffiato ma che ha saputo resistere, per ora, alla siccità senza morire, forse si è indurito ma vedo che la sua sensibilità ancora palpita, e allora può essere curato. Sì, ad alcuni la vita riserva troppe troppe sofferenze, e per quanto uno possa coltivare la speranza di giorni migliori a un certo punto non è più sufficiente. Poi capita che sull'orlo della disperazione guardi in alto e vedi una stella luminosa e pensi a quanto sia bello il cielo notturno, e non capisci come possano esistere cose così belle e cose così brutte, sotto lo stesso cielo.
Chissà, un giorno forse capirò, e lo scriverò.
Grazie
Arabella
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: sab 13 ago 2016, 22:52

Re: Ciao a tutti sono Luisa

Messaggio da Arabella »

Ciao Luisa, mi associo al complimento per la scrittura, potresti pensare seriamente a un libro. Per il resto ti capisco. Ho avuto anch'io una vita travagliata per scelte sbagliate compiute ma non sto qui a raccontarti perché non ho il tuo dono di sintesi. Posso dirti però che se non lo ami più il tuo compagno è giusto che tu possa parlargli chiaramente e, se vorrai, offrirti solo per aiutarlo in questo percorso. Rinunciare alla tua vita ancora è un affronto alla vita stessa. Sono credente ma non penso che ci sia un burattinaio che decide per noi. Il risultato di quello che viviamo deriva da nostre scelte, giuste o sbagliate, ma pur sempre nostre. Esiste il libero arbitrio. Tu sei libera di scegliere. E se per te il bene è allontanarti da quest'uomo che ti fa solo soffrire, fallo. Un abbraccio
Tuttosbagliato
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: sab 7 gen 2017, 15:55

Re: Ciao a tutti sono Luisa

Messaggio da Tuttosbagliato »

Grazie Arabella,
mi piacerebbe invece conoscere la tua storia, solo se a te va di raccontarla, la sintesi non è necessaria, ognuno parla di sè con la propria personale scelta delle parole, e non è necessaio essere un Bignami per questo. Penso che le nostre storie di sofferenza, e in qualche modo di solitudine, perché nel vero dolore si è sempre soli, ci renda in qualche modo più "vicini". Come se percorressimo strade diverse ma sullo stesso filo sospeso in aria, che se uno si muove, pur da lontano, l'altro percepisce le vibrazioni, perchè in qualche strano modo già le conosce. In effetti tutte le informazioni si trasmettono tramite energia e l'empatia è una forma di energia "sentimentale".
Hai ragione, non voglio rinunciare alla mia vita, anzi è da poco che ho deciso di ricominciare da capo, nonostante non sia più una ragazzina. Ma non posso e non voglio lasciare "quest'uomo" ora che non è indipendente. Del resto ho trascorso gli ultimi quasi tre anni accanto a lui solo perchè da solo ora non sarebbe più tra noi, ma gli ho detto tutto a dicembre dell'anno ormai scorso. Lui sa che non lo amo più, che sono rimasta per sua necessità vitale e che appena potrò me ne andrò. Infatti, anche ora che è in ospedale ha nei miei confronti atteggiamenti con un retrogusto di rancore, ma la verità è che gli ho salvato la vita, perchè se non fossi stata in casa con lui ora non starei qui a parlare di una vita ma di una morte: l'ho fatto ricoverare appena in tempo.
Prima di questo accadimento stavo molto male, perché lui mette costantemente la mia pazienza a dura prova, ma dopo che l'ho reso partecipe dei miei reali intendimenti, che gli ho raccontato tutto il male che mi ha fatto e tutto il bene che non ha colto l'occasione di farmi, mi sono sentita più leggera anche se non libera.
Aspetterò che esca dall'ospedale e che si rimetta in forze, almeno tanto da potere badare a se stesso, poi inizierò la mia vita nuova.

Grazie per i tuoi consigli e per l'affetto con cui riempi le tue parole: lo sento.

Ti abbraccio
Arabella
Membro
Messaggi: 71
Iscritto il: sab 13 ago 2016, 22:52

Re: Ciao a tutti sono Luisa

Messaggio da Arabella »

Ciao Luisa! È passato più di un mese e mi chiedevo se per te ci fossero novità..... spero tu abbia ricominciato a vivere. Un abbraccio
Tuttosbagliato
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: sab 7 gen 2017, 15:55

Re: Ciao a tutti sono Luisa

Messaggio da Tuttosbagliato »

Arabella, solo oggi sono riuscita ad avere di nuovo internet... nella mia nuova vita! E' più di un mese che ho lasciato il mio compagno, 3 gg dopo che hai scritto qui. Ho lasciato lui, la sua città e il suo lavoro che avevo preso in mano, in sua vece. L'ho fatto, finalmente! Molto stressante ma ora, piano piano, sto ricominciando a comporre un nuovo puzzle della mia vita. E' dura, ma non è, affatto, una novità.
Grazie, grazie per avermelo chiesto.
Non so cosa ci sia 'domani' per me, ma in fondo... che importanza ha? Non sono più schiava di un amore sbagliato.
Un saluto carissimo.
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”