Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Marco80
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 25 dic 2016, 20:11

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da Marco80 »

Grazie mille Ariete per avermi raccontato la tua esperienza,per i consigli preziosi e per avermi stimolato ancor più, ho già contattato alcuni Professori perché le nostre intenzioni sono quelle di intraprendere l'Immunoterapia ma mi è stato detto che non può applicarla al momento in quanto ha effettuato i 6 cicli di chemioterapia quindi non può ricevere alcun tipo di trattamento se non la chemioterapia al ripartire della malattia e solo nel momento in cui la chemioterapia non darà più risultati allora potrà entrare negli studi sperimentali. Nonostante ho contattato già Professori a Ravenna ,Bologna e Milano,non mi fermo e cerco di prendere un appuntamento con il centro di Immunoterapia di Siena perché proprio come la tua esperienza anche io ho visto un notevole calo dal 5° ciclo di chemioterapia in poi...quindi figuriamoci se dovesse continuare la chemio anche in 2° linea...conosci il Centro di Immunoterapia di Siena? A chi ti sei rivolta per l'immunoterapia che ha fatto tua papà? A dimenticavo... mi sono rivolto anche ad un Naturopata che mi ha dato l'alimentazione e alcune cure omeopatiche antitumorali (non riconosciute dal sistema sanitario nazionale). Il Naturopata ci ha anche detto che la cura da lui dataci è l'inizio del'limmunoterapia. Ti ringrazio ancora

Marco80
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 25 dic 2016, 20:11

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da Marco80 »

Grazie mille Ariete per avermi raccontato la tua esperienza,per i consigli preziosi e per avermi stimolato ancor più, ho già contattato alcuni Professori perché le nostre intenzioni sono quelle di intraprendere l'Immunoterapia ma mi è stato detto che non può applicarla al momento in quanto ha effettuato i 6 cicli di chemioterapia quindi non può ricevere alcun tipo di trattamento se non la chemioterapia al ripartire della malattia e solo nel momento in cui la chemioterapia non darà più risultati allora potrà entrare negli studi sperimentali. Nonostante ho contattato già Professori a Ravenna ,Bologna e Milano,non mi fermo e cerco di prendere un appuntamento con il centro di Immunoterapia di Siena perché proprio come la tua esperienza anche io ho visto un notevole calo dal 5° ciclo di chemioterapia in poi...quindi figuriamoci se dovesse continuare la chemio anche in 2° linea...conosci il Centro di Immunoterapia di Siena? A chi ti sei rivolta per l'immunoterapia che ha fatto tua papà? A dimenticavo... mi sono rivolto anche ad un Naturopata che mi ha dato l'alimentazione e alcune cure omeopatiche antitumorali (non riconosciute dal sistema sanitario nazionale). Il Naturopata ci ha anche detto che la cura da lui dataci è l'inizio del'limmunoterapia. Ti ringrazio ancora

Ariete86
Membro
Messaggi: 11
Iscritto il: sab 12 set 2015, 10:16

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da Ariete86 »

Caro Marco, visto che posso darti qualche informazione utile, ti scrivo in privato nella giornata di domani.

Marco80
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 25 dic 2016, 20:11

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da Marco80 »

Grazie Grazie Grazie

Katia83
Membro
Messaggi: 30
Iscritto il: ven 1 apr 2016, 13:05

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da Katia83 »

Ciao a tutti sono katia ho 34 anni
Vi racconto la mia esperienza
Sono un tecnico di Radiologia da 12 anni
Alla mia mamma fumatrice l'8 marzo 2016 feci tc torace x tosse e vidi il mostro, il 9 marzo tc pet con mdc e il 10 visita oncologica
Il 16 marzo broncoscopia ke ci diede la notizia di microcitoma...
4 cicli di CT e successivamente 30 RT...
Da settembre 2016 controlli ogni 3 mesi...
Ultimo controllo 3 gg fa...
Tutto bene....
Ho cmq l ansia non vivo bene x paura di recidiva...
Volevo provare con l immunoterapia ma ovunque chiamo mi dicono ke x il microcitoma non è possibile...
Mi potete consigliare?
Grazie



I risultati a metà

michelajudy
Membro
Messaggi: 93
Iscritto il: mar 6 dic 2016, 11:05

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da michelajudy »

ciao oggi l'oncologo mi ha scritto, dietro mie richieste mail, che mio padre non ha più speranze.
oggi ha 5 infusione di immunoterapia nivolumab.
ho chiesto all'oncologo di prendergli comunque un altro appuntamento, magari fra un mese, per dargli ancora speranza in questa cura.

sentirsi dire certe cose è 1000 volte più devastante che pensarle.
non ho davvero più forze.

spero solo che mio padre si spenga tranquillo e senza soffrire troppo.

Marco80
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: dom 25 dic 2016, 20:11

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da Marco80 »

Non arrenderti, prega il Signore

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3257
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da Franco953 »

Ciao michela
E' vero. Quando la malattia raggiunge determinati livelli, la speranza è che non debbano soffrire
Così ho sperato per mio padre (tumore al midollo spinale) e così ho sperato per mio suocero( tumore al colon)
E per fortuna così è stato.
Ma comunque la speranza non deve lasciarci mai. Mai gettare la spugna, mai arrendersi
E se proprio deve avvenire ciò che più temiamo, perlomeno sapremo di avere fatto tutto il possibile
Un abbraccio

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

michelajudy
Membro
Messaggi: 93
Iscritto il: mar 6 dic 2016, 11:05

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da michelajudy »

infatti l'unico mio desiderio è che si spenga senza soffrire. manca poco ormai. non ci sono speranze non ce ne sono mai state per mio padre. ormai sono quasi 8 mesi dalla diagnosi.

Mari75
Membro
Messaggi: 24
Iscritto il: mer 4 lug 2018, 23:22

Re: Microcitoma polmonare. Cosa riserva il futuro

Messaggio da Mari75 »

Buongiorno<br/>
Anche noi stiamo combattendo la dura battaglia contro il microcitoma che da più di un anno ha preso mia madre che, a causa delle multiple metastasi al cervello, era stanca e depressa, x questo curata con gocce ansiolitiche da un medico neurologo che non le ha mai prescritto una tac. La rabbia è stata tanta quando dopo una sorta di crisi epilettica ed un ricovero urgente, l’oncologa dell’ospedale ci diede la triste diagnosi... carcinoma polmonare a piccole cellule con metastasi diffuse al cervello al peritoneo e ai linfonodi. Mia mamma, la persona più importante della mia vita... sta morendo perché le cure di radio e chemio che stiamo facendo sono solo di mantenimento, ed assolutamente non curative. <br/>
Ora il mio più grande dolore deriva dal fatto che non so quanto resterà con me... se i pochi mesi di cui tutti i vostri post parlano siano appena cominciati o se, dovendo partire dai primi sintomi.... siamo quasi al termine. Lei mangia appena ed è tanto tanto magra, senza forze ne voglia di fare.<br/>
Era si fumatrice, ma aveva smesso più di 6 anni fa x un enfisema importante ed il suo/nostro mostro è arrivato subdolo e cattivo... solo con una strana stanchezza, senza tosse, dolore alla schiena o voce roca....ecco la cattiveria.... poi dopo tanta tristezza e pianti inspiegabili... poco equilibrio nella deambulazione e sempre tanta ma tanta stanchezza.<br/>
È cattivo, aggressivo e veloce.... ma la mia mamma è stata buona, altruista e sempre positiva.<br/>
Buona fortuna....</r>

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumore al polmone”