Cosa fare quando non ti aiutano?

In questa sezione si possono pubblicare tutte quelle discussioni che non trovano collocazione nelle altre stanze.
Rispondi
canghita
Membro
Messaggi: 45
Iscritto il: dom 20 ago 2017, 20:28

Cosa fare quando non ti aiutano?

Messaggio da canghita » gio 12 ott 2017, 10:29

Mio papà si è ritrovato con un tumore a prognosi infausta da subito.
Da subito il medico di base oltre a prescrivere analgesici e impegnative in base ai dettami di altri professionisti a pagamento interpellati da me non ha fatto.
Da autosufficiente a quasi paraplegico in un giorno...codice verde secondo l'infermiera dell' ambulanza...
Una vertebra metastatica non considerata dai professionisti a pagamento, notata subito da oncologo a pagamento il giorno prima del tracollo...ricovero in reparto di base...trattamenti palliativi...non infierire con chemio e con interventi (probabile ischemia intestino)...
Degenera ancora ma almeno non ha tanti dolori
Rsa propongono tanto non c è niente da fare...anzi dirglielo....lui che non molla mai...
Me lo porto a casa se volete ma datemi gli ausili e presidi giusti....medico di reparto contrario perché ha troppe flebo poi non è trasportabile, medico di base contrario perché lo sa lui..infermiere di dimissioni riferisce che non è in grado di garantire le cure necessarie...ma siamo impazziti ?
Insomma...ho capito che deve morire...ms allora se me lo prendo a casa mi lasciate sola?

VOI COSA CAPITE?

canghita
Membro
Messaggi: 45
Iscritto il: dom 20 ago 2017, 20:28

Re: Cosa fare quando non ti aiutano?

Messaggio da canghita » gio 26 ott 2017, 5:45

Ieri dopo sospensione di antibiotici da alcuni giorni e voli di morfina solo al bisogno vengo contattata dagli infermieri di continuità...il papà ha bisogno di cure intermedie in altra struttura data la persistenza della complessità anche se in via di risoluzione per poi eventualmente tornare a casa per il decorso finale. Ok...
Ma perché dalla mattina alla sera me lo ritrovo con la pompa di morfina, catatonico senza aver manifestato grandi dolori e sopratutto dopo un mese di fentanil cerotti aumentato di dosaggio con Buon compenso con l'opzione di fentanil puff nasale per i dolori acuti mai provato? Se chiedo agli infermieri mi guardano smarriti come se fosse una prassi preparatoria al trasferimento in altra struttura ma fino a stamattina papà era lucido e chiedeva di girarsi con aiuto per trovare una posizione antalgica e si aiutava per quel che poteva....cosa sta succedendo? AIUTATEMI!

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 2273
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Cosa fare quando non ti aiutano?

Messaggio da Franco953 » gio 26 ott 2017, 20:14

canghita, mi spiace veramente
A mio avviso è inutile chiedere agli infermieri. Vai direttamente al medico che segue tuo padre e se non è sufficiente, o se ti danno una versione che non ti convince, fai richiesta al Direttore del Reparto e se non è sufficiente ricorri alla Direzione Sanitaria dell'ospedale
Franco,
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

canghita
Membro
Messaggi: 45
Iscritto il: dom 20 ago 2017, 20:28

Re: Cosa fare quando non ti aiutano?

Messaggio da canghita » sab 28 ott 2017, 0:59

Già Franco...il direttore di reparto lo ha seguito in questi giorni e guarda caso la sera prima del trasferimento è stato messo un elastomero. Per il puff di fentanil mai utilizzato ci hanno messo una settimana mentre per la morfina due giorni con modalità diverse...ora è in un altra struttura...dalla sera alla mattina la sua voce è gorgogliante...se vado dal direttore sanitario mi ride in faccia...ma ci provo...tanto che ho da perdere? ...tanto a mio padre il cartellino al piede glielo hanno già messo...

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Off topic: pensieri sparsi”