Storia di un uomo

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3257
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: Storia di un uomo

Messaggio da Franco953 »

Dalge
mi spiace e ti abbraccio forte, forte
Non è vero che tutti finiscono così
Potrei citarti parecchi casi in cui il tumore è stato sconfitto o che perlomeno è stato costretto a ritirarsi
Certo andare avanti . Andare avanti senza voltarsi indietro e vivere nella costante speranza che qualcosa di buono domani accada anche ai nostri cari
Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”
davide72
Membro
Messaggi: 269
Iscritto il: lun 4 apr 2016, 15:19

Re: Storia di un uomo

Messaggio da davide72 »

Cari amici del forum, oggi sono giù come penso molti di voi. Non trovo un motivo valido per festeggiare se non che, almeno, passerò la giornata con mia mamma ed i suoceri.
Un anno fa papà era sotto chemio... era magro e debilitato ma stava benino ed abbiamo passato una giornata piacevole assieme.
Oggi non c'è più... sembra passata un'era geologica... ed invece sono solo 2 mesi.
L'unico augurio che posso farvi è che queste feste passino in fretta e chi sta male non peggiori perché è praticamente impossibile trovare medici ed infermieri in questi giorni. Lo so, sono cinico, ma non capisco davvero cosa ci sia da festeggiare... tutto mi sembra costruito e finto... utile solo a smuovere l'economia ed a ingrassare i commercianti.
Vi penso tutti... e so che molti oggi saranno più tristi del solito.
Nonostante tutto si deve andare avanti per chi c'è ancora...per chi resta... quindi coraggio e forza...
THE SHOW MUST GO ON!!!
Margot_Roma
Membro
Messaggi: 124
Iscritto il: gio 22 set 2016, 23:07

Re: Storia di un uomo

Messaggio da Margot_Roma »

Ciao Davide,

Come darti torto? Non siamo nel film Miracolo sulla 34esima strada. La realtà è ben diversa dalle fiabe di Natale. Non c'è nessuno che ci supporti, qualcuno che ci dia speranze. Ho sempre pensato che l'unico nostro Dio siamo noi stessi. Facciamoci forza e andiamo avanti. E' la vita! Ti abbraccio.
maddalena
Membro
Messaggi: 1077
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: Storia di un uomo

Messaggio da maddalena »

CIAO DAVIDE,
FA PIACERE DAVVERO CHE VIENI A TROVARCI !
CAPISCO CIO' CHE TI PORTI DENTRO E'
UN GROSSO PESO CHE SCHIACCIA PESANTEMENTE
E FA MOLTO MALE.

UN AUGURIO A TE DI BUON NATALE
maddalena
Membro
Messaggi: 1077
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: Storia di un uomo

Messaggio da maddalena »

MARGOT-ROMA
IL TUO PAPA' COME SI SENTE.



A VOI I MIGLIORI AUGURI PER TUTTO
Margot_Roma
Membro
Messaggi: 124
Iscritto il: gio 22 set 2016, 23:07

Re: Storia di un uomo

Messaggio da Margot_Roma »

Ciao Maddalena,
Mio papà è molto debilitato e magro. Ha avuto la febbre e quindi ha sospeso la chemio per un po'.
Non ha particolari dolori o fastidi, mangia con appetito ma non riesce ad assimilare nulla.
Niente da segnalare sull'ultima tac!
E voi? Come procede tutto?
Tanti tanti auguri anche a tutti voi!
maddalena
Membro
Messaggi: 1077
Iscritto il: mer 11 giu 2014, 15:05

Re: Storia di un uomo

Messaggio da maddalena »

Ciao Margot,
noi siamo in attesa che squilli il telefono da radioterapia I.E.O. e avere chiarimenti riguardo esami diagnostici T.A.C. ( linfonodo sospetto) + rialzo marcatori C. A. 248, e R.N.M. eseguita in altra struttura ,appositamente visto che è un nuovo macchinario più preciso , e sempre a CR , ma dal referto non viene evidenziato nulla
che indichi segnali di ripresa di malattia.
Niente a carico del fegato , stomaco ,reni surreni e milza.
Non ho fiducia per niente di chi ha refertato questo esito per il fatto che mio marito avendo subito splenopancreasectomia duttale , corpo, coda, anche la milza è stata asportata .
Pensare che avevamo chiesto espressamente di fare il confronto con le immagini della T.A.C. che avevamo consegnato .
Ci risentiremo, io rinnovo gli auguri a te e sopratutto alla ripresa del papà.

Grazie Margot

Maddalena
davide72
Membro
Messaggi: 269
Iscritto il: lun 4 apr 2016, 15:19

Re: Storia di un uomo

Messaggio da davide72 »

E' passato esattamente un anno da quando papà se n'è andato. Era il 31 ottobre 2016 ma mi sembra ieri, anche se ho l'impressione quasi di aver vissuto un'altra vita. Era tutto così surreale... papà incosciente e sedato, il comò che ormai era tappezzato di medicinali... il suo respiro lento e leggero... noi in cucina a mangiare mentre papà era in camera con la luce del comodino accesa. Era lì ma in realtà se ne stava andando... Avevamo tutti un peso insopportabile sul cuore, qualcosa di indescrivibile... penso di aver provato il dolore più grande della mia vita nel vederlo imprigionato in quel corpo che si stava spegnendo ma che non voleva smettere di vivere.
E poi è successo qualcosa... alle 4 del mattino mi sono svegliato con una sensazione di liberazione, con l'animo leggero... sono andato in camera a guardarlo e mi sono accorto che non respirava più. In qualche modo credo di averlo "sentito"... Le mani erano ancora calde e sul viso un leggero sorriso... papà era finalmente libero dal dolore e da quel corpo che lo imprigionava. Ero triste ma sollevato perché lo strazio era finito. Papà era tornato quello di sempre... il viso rilassato... le gambe non più gonfie... e quel sorriso beffardo sulle labbra che per me voleva dire tutto.
Nei giorni successivi fino al funerale gli sono stato accanto il più possibile... gli ho parlato... l'ho salutato... è stato un arrivederci e non un addio.
Non so come spiegarlo ma l'aria in casa era leggera, lui era lì ed in qualche modo ci faceva capire che andava tutto bene... che finalmente stava bene.
Il corpo nei 2 giorni successivi non è cambiato per niente... le mani non sono diventate neanche viola... nessun odore sebbene non facesse troppo freddo. E poi, durante la funzione al tempio crematorio, papà mi ha fatto l'ultimo regalo... senza che nessuno lo chiedesse i ragazzi che fanno l'accompagnamento musicale hanno suonato Diamante di Zucchero... la mia canzone preferita. Ecco, quello era davvero l'ultimo saluto di papà per me!
Papà mi manchi... Vorrei tanto ridere ancora con te... sentire la tua voce... prenderci in giro come facevamo sempre... sentire l'odore del tuo dopobarba... Ti voglio bene!
stellastella
Membro
Messaggi: 389
Iscritto il: dom 10 gen 2016, 22:43

Re: Storia di un uomo

Messaggio da stellastella »

Bellissime parole
veronicaf
Membro
Messaggi: 402
Iscritto il: gio 19 giu 2014, 19:19

Re: Storia di un uomo

Messaggio da veronicaf »

Mi sono commossa! Anche a me manca tanto il mio papà, il suo odore, la sua voce, le sue battute..
Quando curi una malattia puoi vincere o perdere. Quando ti prendi cura di una persona vinci sempre.
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”