Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Lucsa0
Membro
Messaggi: 20
Iscritto il: mar 25 ago 2015, 23:38

Re: Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

Messaggio da Lucsa0 » gio 2 nov 2017, 23:24

Ciao Celeste,anche io mi sono fatto tante domande dopo la morte di mio padre,e ho cercato altrettante risposte,che ho trovato solo col tempo.
Ho capito una cosa certa,difronte ad una malattia del genere siamo tutti impotenti,ho visto che i dottori fanno quello che possono seguendo la prassi che é piu o meno simile per tutti,e noi familiari possiamo solo dare supporto morale al nostro caro,sopportando la devastante pressione di tutta la situazione,non devi avere rimpianti hai fatto il meglio che potevi fare.
Vai dal terapeuta,ti aiuterá ad affrontare la situazione nel modo migliore,curati delle tue bambine,stai con i tuoi familiari,senti i tuoi amici,con il tempo le cose andranno meglio.

Oliver
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: ven 3 nov 2017, 1:45

Re: Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

Messaggio da Oliver » ven 3 nov 2017, 1:57

Cara Celeste,
non ci sono parole al tuo dolore , ma devi essere forte non chiuderti nel dolore per non farlo diventare sofferenza. Guarda avanti al tuo futuro con le tue figlie riprendi la vita e continua fare le cose che avresti fatto. Io ho un adenocarcinoma in stadio avanzato avanzato con una ridotta aspettativa di vita ma continuo a vivere con lo stesso stile di vita e non permetto al mio ospite di bloccare la mia vita, tu non permettere al dolore di frenare la tua. Fallo per le tue figlie.
Se avessi bisogno di parlare scrivimi
Un grande abbraccio e ti sono vicino, Oliver .
Oliver

alessandra.difede2
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: mar 8 ago 2017, 8:34

Re: Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

Messaggio da alessandra.difede2 » ven 3 nov 2017, 7:32

Ciao sto vivendo la stessa esperienza con mio marito che ha un carcinoma renale molto aggressivo scoperto a giugno ed ho due figli di 13 e 10 mi sembra di vivere la mia vita quotidiana leggendoti quindi non e toccato solo a te...e non so cosa mi aspetta..

celeste09
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: mer 1 nov 2017, 10:05

Re: Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

Messaggio da celeste09 » ven 3 nov 2017, 11:04

Ringrazio tutti per gli incoraggiamenti e in particolare alle mogli che mi hanno scritto vorrei offrire ringraziamento e solidarietà.
Mia sorella è un medico del Pronto soccorso di quello stesso ospedale che adesso vogliamo denunciare e non si da pace;ha una rabbia folle nei riguardi dei suoi scorretti colleghi e ritiene ingiustificato il loro comportamento. Era lei che ieri ha fatto tutto il riassunto delle vicende cliniche di mio marito. Vi assicuro che mi sembrava di rivivere quei giorni terribili. Quegli appunti scritti io li ho vissuti davvero. Lei è convinta, da medico, che mio marito avrebbe avuto altre opportunità, io, che lo conoscevo bene, ho un'altra opinione. Purtroppo la sua malattia è assassina e , anche se fosse stato operato a Pisa, probabilmente non si sarebbe mai ripreso la sua vita e lui era questo ciò che voleva: svolgeva un lavoro pesante che però amava e dubito che avrebbe potuto riprenderlo, faceva karatè e dubito che avrebbe potuto riprenderlo; quanto alla vita in famiglia...lui era uno che se non si sentiva a suo agio in una cerrta situazione diventava cupo e distante, quindi non avrebbe avuto neanche quello.
Ha sofferto tanto, è vero, ma almeno ci ha dovuto convivere poco. Questo poi non toglie niente alla gravità del comportamento dei medici.
Quando lui è morto ho subito recuperato la sua immagine di prima della malattia e mi sono sentita meglio, ho sentito fortemente che lui finalmente adesso si era ripreso la sua dignità e la sua giusta dimensione. Certo, poi, con l'andar del tempo questo non basta più e la sua assenza mi pesa addosso come un masso, quindi sono caduta inevitabilmente nel giro di domande che si fanno tutti "Perchè?". Il fatto di non avere una risposta mi annienta e quando mi convinco che doveva andare così, mi viene da pensare alle mie figlie e dico " ma perchè? Loro avevano bisogno di un padre!": Si entra in un giro da cui non si esce più.

Annalisa83
Membro
Messaggi: 67
Iscritto il: lun 26 dic 2016, 8:24

Re: Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

Messaggio da Annalisa83 » dom 5 nov 2017, 1:08

Ciao celeste... io ti capisco benissimo purtroppo. Mio marito è morto il 5 dicembre a 37anni compiuti da una settimana. Oggi sono 11mesi e mi manca piu che mai. Ho una bimba che ora ha 2 anni e proprio come te, anche se è tutta la mia vita, a volte non la tollero. Io non credo che siamo cattive, credo che tutto ciò sia normale. Quanto dolore nelle nostre vite..... perché questo incubo proprio a me? Ogni giorno me lo ripeto ma non c è risposta purtroppo!!!! Non ti voglio illudere dicendoti che andrà meglio... perché ci saranno momenti di buio totale.... forse poi ci sarà un minimo di rassegnazione.... forse........

moni1
Membro
Messaggi: 1290
Iscritto il: mar 25 nov 2014, 10:55

Re: Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

Messaggio da moni1 » lun 6 nov 2017, 11:14

Celeste ti ho letta tutta di un fiato e mi hai commosso tanto....vorrei scriverti tante parole ma solo una cosa mi sento di dirti FORZA FORZA FORZA. ti abbraccio stretta, te e le tue bambine e mi raccomando...noi siamo qui.

ciocosoia
Membro
Messaggi: 17
Iscritto il: mar 29 nov 2016, 21:00

Re: Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

Messaggio da ciocosoia » lun 6 nov 2017, 11:26

Ciao Celeste, vorrei dirti qualcosa per lenire il tuo dolore e la tua rabbia ma purtroppo non c'è. Capisco quando dici "perché non ci è stato risparmiato niente, cosa abbiamo fatto di male?" Anche per mia mamma è stato così. 14 mesi di battaglia dove ne sono successe una dopo l'altra. Avremo avuto forse due settimane di tregua dall'angoscia. Quando non ero con lei vivevo incollata al telefono e ogni volta che suonava era una nuova batosta: chemio rimandata, operazione non riuscita, marcatori in crescita, una fistola, un intervento d'urgenza... un incubo. Ha affrontato sette cicli di chemio e tre interventi in cinque mesi, noi abbiamo girato l'Italia in cerca di una soluzione ma nulla. Quello è stato anche il mio primo anno da mamma, mia mamma ha saputo di essere malata quando mio figlio aveva 45 giorni. E calcola che gli anni precedenti sono stati comunque difficilissimi, tra malattie di famiglia e problemi di salute suoi. Avremo mai pace? Mi dicevo. E tremando capivo che la pace l'avrei trovata solo dopo la sua morte, perchè sapevio che quello sarebbe stato l'epilogo.
Una mamma, per quanto amatissima e presentissima, non è un marito, un compagno di vita, 65 anni non sono 43, questo lo so bene... ma credo di capire quando dici che hai bisogno di dividere con qualcuno le responsabilità. Io ho un marito che è anche un bravissimo papà, quindi non voglio e non posso lamentarmi e mia situazione non è certamente impegnativa come la tua, ma a volte ho un bisogno estremo di lasciare questo bambino a qualcuno che lo faccia gratuitamente, senza che io abbia sensi di colpa o che lo debba pregare (cosa che devo fare con mio papà, di cui mi devo prendere cura er che è fonte di costante preoccupazione perchè non sa stare al mondo senza mia mamma e con mia suocera). Semplicemente vorrei dire "mamma, ti lascio qui un quarto d'ora il piccolo mentre sbrigo una faccenda, ci vediamo dopo"... mi sentirei così leggera. Oppure "mamma, sono preoccupata per il piccolo, cosa ne pensi?" Lei era così saggia... Mio marito lavora tutto il giorno, io sono libera professionista e mi posso organizzare ma in questo modo la gestione di nostro figlio è tutta sulle mie spalle. Avrei davvero bisogno di deporre, solo per un giorno, il fardello della maternità su qualcuno che mi vuole bene in modo gratuito, ma so che non sarà mai più così. Io so di non poter contare su nessuno oltre mio marito, e questa cosa mi fa mancare l'aria a volte.
A me ha aiutato parlare con una psicologa, sono andata da lei durante la malattia di mia mamma per recuperare un po' di energie e mi è servita molto, poi ho smesso perchè non riuscivo a gestire lavoro e gestione famigliare, ma conto di tornarci... sono tormentata dagli incubi notturni riguardo all'ultimo periodo della malattia, non ne esco più,ho bisogno di un aiuto.
Mi dispiace averti buttato addosso le mie ansie, era solo per dirti che credo di capirti e che mi dispiace infinitamente per la tua situazione, poi mi sono sfogata e forse non avrei dovuto... spero che il tempo lenisca il tuo dolore e che ritrovi nuove energie, la spossatezza di cui parli è data anche e soprattutto da questi mesi terribili. Ti sono vicina

nadiaboccia93
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: lun 6 nov 2017, 15:48

Re: Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

Messaggio da nadiaboccia93 » lun 6 nov 2017, 15:52

Ciao Celeste,
ho perso la mia mamma per due tumori al cervello il giorno del mio onomastico, il 22 settembre 2016.
per me era un'amica, una compagna, una sorella... con lei ho perso tutto.
Ho trovato la forza di andare avanti grazie a mio figlio, e finalmente, il 18 novembre uscirà il mio primo libro intitolato "La mia vita senza te".
un traguardo, una storia che attraverso i ricordi, il dolore, la paura di perdere i ricordi e l'amore ti insegna a combattere, a ricominciare, a far di questi graffi, una spinta a riscattarci.
ti invito a leggerlo, ti darà forza e ti farà capire che non sarai mai sola.
Ti auguro il meglio.
Nadia Boccia

maryg
Membro
Messaggi: 69
Iscritto il: sab 14 nov 2015, 20:35

Re: Mio marito di 43 anni è morto il 20 ottobre

Messaggio da maryg » lun 6 nov 2017, 20:02

ciao celeste
io ho perso mio marito il 17 settembre dopo una lunga lotta.l'ultimo mese è stato terribile ogni giorno perdeva un pezzettino di se fino a non sembrarmi più nemmeno lui... un uomo di 57 anni che in due mesi è passato da 120 kg a 85 kg.capisco perfettamente la tua rabbia ...io ho 49 anni e mi trovo la vita vuota .. siamo stati insieme 30 anni ... abbiamo due figli grandi che riempiono la mia vita ma non è lo stesso... Manca la sua presenza ...le sue parole .Riorganizzare la vita ,anche le piccole cose.tutti dicono che il tempo aiuta ma a me più passano i giorni e più sto male.Non sentirti in colpa se a volte non sopporti i capricci delle tue bimbe è normale...un consiglio che ti posso dare e che a me aiuta è quello di ritagliarti del tempo per te anche solo un caffè o una piega.. un momento solo . In questo forum come puoi vedere siamo tanti con le stesse situazioni...forza.un abbraccio

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”