tumore prostata e metastasi ossee

In questo spazio è possibile confrontarsi sulle procedure diagnostiche, sui trattamenti e sui loro effetti collaterali, sui centri oncologici e sulle terapie palliative e del dolore, sempre attenendosi al regolamento del forum e in particolare agli articoli 2 e 3.
mau
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: mer 23 set 2015, 9:52

Re: tumore prostata e metastasi ossee

Messaggio da mau » dom 4 ott 2015, 12:08

dede ha scritto:Salve a tutti, è la prima volta che scrivo in questo forum e spero di trovare risposte...a maggio 2015 hanno diagnosticato a mio padre un carcinoma prostatico con metastasi ossee al bacino e alle costole e interessamento dei linfonodi pelvici. premesso che non c'è un referto (TAC con MDC,scintigrafia total body e biopsia) che indichi la stadi azione del tumore (e già questo è strano), All'ospedale di Chieti ci hanno detto che l'unica strada da seguire è la terapia ormonale con enantone +chemioterapia con docetaxel ..numero cicli...indefinito. Per evitare le fratture da metastasi inoltre,ogni 28 giorni fa anche una puntura di Xgeva e prende il calcio...io so che l'ospedale sta seguendo le linee guida del caso ma,leggendo le parole di girosama qualcosa non mi torna....premesso che papà ha 64 anni,non aveva sintomi e sta sopportando bene anche la chemioterapia...possibile che non sia assolutamente operabile come ci hanno detto? per favore ,girosama,potresti darmi qualche info in più sulla tipologia di intervento al quale ti sei sottoposto?se si tratta di qualcosa di sperimentale o se è la prassi utilizzata al san Raffaele ...avevo pensato di prender contatti direttamente con l'IEO ma sto leggendo molti commenti positivi sul san Raffaele...non so, ringrazio chiunque possa darmi una parola di speranza.
Salve,ho 59 anni e stessa situazione,eccetto linfonodi.Nessuno opera in questo caso,c'è solo terapia ormonale BAT e rinforzi per le ossa.L'intervento al San Raffaele è in protollo di ricerca sperimentale.Io sto facendo il percorso,ma sono ancora in attesa degli ultimi accertamenti e visite per vedere se rientro e poi dovrò decidere.Anche IEO non opera in questi casi.Resta solo il San Raffaele,ma non so..... Girosama è il più titolato a rspondere poichè ha già passato le forche caudine....sperare sempre.La medicina si basa sulla sperimentazione,il dubbio è "ma allora io farò da cavia?"

dede
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: ven 2 ott 2015, 14:16

Re: tumore prostata e metastasi ossee

Messaggio da dede » lun 5 ott 2015, 17:12

Grazie Franco953,le parole di conforto fanno sempre bene!Mau,per favore,mi daresti il riferimento del Prof se possibile con msg privato?so che la situazione di papà è molto seria ma non voglio lasciare intentata nessuna strada...né farlo uccidere dalle chemio...grazie e un saluto a tutti voi!Coraggio!!!!

girosama
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: gio 3 set 2015, 13:03

Re: tumore prostata e metastasi ossee

Messaggio da girosama » mar 6 ott 2015, 20:12

dede ha scritto:Salve a tutti, è la prima volta che scrivo in questo forum e spero di trovare risposte...a maggio 2015 hanno diagnosticato a mio padre un carcinoma prostatico con metastasi ossee al bacino e alle costole e interessamento dei linfonodi pelvici. premesso che non c'è un referto (TAC con MDC,scintigrafia total body e biopsia) che indichi la stadi azione del tumore (e già questo è strano), All'ospedale di Chieti ci hanno detto che l'unica strada da seguire è la terapia ormonale con enantone +chemioterapia con docetaxel ..numero cicli...indefinito. Per evitare le fratture da metastasi inoltre,ogni 28 giorni fa anche una puntura di Xgeva e prende il calcio...io so che l'ospedale sta seguendo le linee guida del caso ma,leggendo le parole di girosama qualcosa non mi torna....premesso che papà ha 64 anni,non aveva sintomi e sta sopportando bene anche la chemioterapia...possibile che non sia assolutamente operabile come ci hanno detto? per favore ,girosama,potresti darmi qualche info in più sulla tipologia di intervento al quale ti sei sottoposto?se si tratta di qualcosa di sperimentale o se è la prassi utilizzata al san Raffaele ...avevo pensato di prender contatti direttamente con l'IEO ma sto leggendo molti commenti positivi sul san Raffaele...non so, ringrazio chiunque possa darmi una parola di speranza.
Io mi sono operato al San Raffaele nel 2012 (il primario Urologo era diverso dall'attuale) e avevo 58 anni. Non sono medico, neanche posso definirmi un esperto al di fuori della mia personale esperienza. Quello che posso testimoniare è che altri Urologi di comprovata fama, a causa della presenza di metastasi alle branche ischio-pubiche, mi avevano detto che non ero operabile e che l'unica strada (non so fino a che punto risolutiva) era la terapia ormonale. Il Prof. propose l'intervento radicale, dopo aver ascoltato l'ortopedico che ha poi, contestualmente, rimosso una delle metastasi, mentre per l'altra (molto piccola) ci si è affidati alla tomoterapia. Quello che posso dirti, senza con ciò alimentare illusioni, è che non bisogna arrendersi, né fermarsi al primo parere, per quanto rispettabile ed autorevole esso sia. Certo che il tuo ruolo è importante, così come lo fu quello di mia moglie, senza la quale, oggi non sarei qui a raccontarmi. In bocca al lupo per tutto.

dede
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: ven 2 ott 2015, 14:16

Re: tumore prostata e metastasi ossee

Messaggio da dede » sab 17 ott 2015, 15:00

[quote="girosama"
Io mi sono operato al San Raffaele nel 2012 (il primario Urologo era diverso dall'attuale) e avevo 58 anni. Non sono medico, neanche posso definirmi un esperto al di fuori della mia personale esperienza. Quello che posso testimoniare è che altri Urologi di comprovata fama, a causa della presenza di metastasi alle branche ischio-pubiche, mi avevano detto che non ero operabile e che l'unica strada (non so fino a che punto risolutiva) era la terapia ormonale. Il Prof. propose l'intervento radicale, dopo aver ascoltato l'ortopedico che ha poi, contestualmente, rimosso una delle metastasi, mentre per l'altra (molto piccola) ci si è affidati alla tomoterapia. Quello che posso dirti, senza con ciò alimentare illusioni, è che non bisogna arrendersi, né fermarsi al primo parere, per quanto rispettabile ed autorevole esso sia. Certo che il tuo ruolo è importante, così come lo fu quello di mia moglie, senza la quale, oggi non sarei qui a raccontarmi. In bocca al lupo per tutto.[/quote]
GRAZIE, MI ATTIVERÒ PER CHIEDERE UN CONSULTO E PRENOTARE UNA VISITA E VI AGGIORNERO',INTANTO UN IN BOCCA AL LUPO A TUTTI VOI!!!

mau
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: mer 23 set 2015, 9:52

Re: tumore prostata e metastasi ossee

Messaggio da mau » sab 5 dic 2015, 16:23

Dopo avere iniziato la cura con Eligard in aprile2015,il 10 agosto ,al primo controllo PSA sceso da 98 a 0,308.Adesso secondo controllo,3 dicembre è risalito a 7,770 totale-reflex e 0.88 libero-reflex.PSA Libero/PSA Totale 11,3.E adesso????Qualcuno mi sa dire qualcosa?

dede
Membro
Messaggi: 4
Iscritto il: ven 2 ott 2015, 14:16

Re: tumore prostata e metastasi ossee

Messaggio da dede » mer 9 dic 2015, 17:52

mau ha scritto:Dopo avere iniziato la cura con Eligard in aprile2015,il 10 agosto ,al primo controllo PSA sceso da 98 a 0,308.Adesso secondo controllo,3 dicembre è risalito a 7,770 totale-reflex e 0.88 libero-reflex.PSA Libero/PSA Totale 11,3.E adesso????Qualcuno mi sa dire qualcosa?

Ciao Mau,
purtroppo so che la cura ormonale dopo un pò di tempo può non essere più sufficiente da sola ma fortunatamente la scienza ha messo in campo anche altri farmaci e altre terapie per affrontare la malattia.
Papà è al IV stadio , da maggio ad ottobre si è sottoposto a 8 cicli di Docetaxel ed Enantone (1puntura al mese)...la tac di novembre ha mostrato segni di regressione della malattia, che, certamente è e resta grave ma per noi è stata una notizia bellissima sapere che, almeno per ora, il mostro ha fatto un passo indietro e per papà è stata una iniezione di coraggio e speranza. Sei ancora in attesa per quella visita dal famoso prof?Non buttarti giù, o almeno provaci, vedrai che troveranno la strada. ti rinnovo ancora un super in bocca al lupo!

alexioauto
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: mar 29 ago 2017, 17:00

Re: tumore prostata e metastasi ossee

Messaggio da alexioauto » mar 29 ago 2017, 17:05

buonasera a tutti, scrivo senza sapere se qualcuno a distanza di così tanto tempo possa rispondere, mio papà all'età di 65 anni sta affrontando questo percorso difficile, volevo fare una visita dal Prof. che citate nei vostri commenti, è possibile sapere come si chiama? Ho capito che lavora al San Raffaele, ho trovato il primario di urologia ma non sono sicuro sia lui, è possibile sapere almeno le iniziali del nome o qualcuno mi può mandare una mail eventualmente?

grazie per la vostra gentilezza.

GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1163
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Re: tumore prostata e metastasi ossee

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » gio 8 feb 2018, 22:43

BUONGIORNO A TUTTI,
TUMORE ALLA PROSTATA, INTERVENTO, TERAPIA ORMONALE, ALTRE TERAPIE FARMACOLOGICHE.
ORA SIAMO AL RADIUM 123 INIZIATO A NOVEMBRE 17.
DA QUALCHE SETTIMANA HA EPISODI ISOLATI DI FEBBRE ALLA SERA. 38-38.50. MEDIAMENTE OGNI 7-10- GIORNI.
CURATA CON PARACETAMOLO, IL GIORNO DOPO STA ABBASTANZA BENE.
GLI EPISODI SI SONO ORAMAI RIPETUTI PERIODICAMENTE .... INIZIO A VEDERE UN CERTO CICLO NELLA COSA ...
AVETE ESPERIENZA DA POTER CONFRONTARE ?
GRAZIE

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Affrontare i tumori: trattamenti e riabilitazione”