Glioblastoma Iv e speranze cure.

Solidea
Membro
Messaggi: 921
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da Solidea »

Brava Marilu.
Concordo in pieno!
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.
Alex.cr
Membro
Messaggi: 301
Iscritto il: dom 4 mar 2018, 21:01

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da Alex.cr »

Ma che evidenze scientifiche ci sono su queste diete? Tutte le cellule su nutrono di glucosio, altrimenti non vivremmo. Le cellule tumorali di più perché crescono e si sviluppano più in fretta. Togliere gli zuccheri al corpo non è possibile perché è il nostro " carburante" ed anche limitandoli non vedo quale beneficio possa portare visto che le cellule tumorali cannibalizzano tutto. Temo che anche queste diete siano solo un minimo palliativo
stellastella
Membro
Messaggi: 381
Iscritto il: dom 10 gen 2016, 22:43

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da stellastella »

Già devono affrontare un mostroppo che gli toglie tutto dargli delle limitazioni su cio che gli va .....Da mangiare mi sembra l ultimo dei problemi
Marilù
Membro
Messaggi: 6
Iscritto il: mer 25 apr 2018, 22:31

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da Marilù »

Ci sono studi, lo dicono i nutrizionisti specializzati che seguono pazienti oncologici che certi alimenti sono da evitare perché costituiscono nutrimento per le cellule tumorali. Le cellule sane riescono a ricavare carburante da altre fonti, come ad esempio i grassi, invece le cellule tumorali no. E se si diminuiscono (se non vuoi toglierli del tutto) gli zuccheri e i carboidrati (soprattutto quelli raffinati), puoi contribuire molto ad esempio ad avere maggior efficacia con le varie terapie.
Certo non è facile trovare il giusto equilibrio tra il portare avanti una dieta che può essere utile e non stressare troppo chi la deve seguire. L'ideale sarebbe che il paziente stesso sia convinto e sereno nel seguire questa strada.
Ma vale la pena informarsi. Almeno si può scegliere con cognizione di causa.
Un abbraccio a tutti.
Alex.cr
Membro
Messaggi: 301
Iscritto il: dom 4 mar 2018, 21:01

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da Alex.cr »

Tutte le cellule del corpo hanno bisogno di energia, se non si interviene nel meccanismo di nutrimento delle cellule malate ogni altra operazione è pressoché inutile. Non ho trovato indicazione di nessuno studio scientifico che trovi diretta correlazione tra zuccheri assunti e tumore, né evidenze che una dieta possa cambiare il decorso della malattia. Tanti studi e titoli, ma poi leggendo il testo non si trova niente di che. I suggerimenti sulle diete valgono sia per persone sane che malate, sono un po' consigli di buon senso ma sempre validi. https://www.google.it/amp/www.repubblic ... 80912/amp/ http://www.airc.it/cancro/disinformazio ... uVmXaCpXqA.
Andrea S.
Membro
Messaggi: 50
Iscritto il: mer 11 ott 2017, 22:54

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da Andrea S. »

Alex.cr ha scritto: ven 27 apr 2018, 6:32 Ma che evidenze scientifiche ci sono su queste diete? Tutte le cellule su nutrono di glucosio, altrimenti non vivremmo. Le cellule tumorali di più perché crescono e si sviluppano più in fretta. Togliere gli zuccheri al corpo non è possibile perché è il nostro " carburante" ed anche limitandoli non vedo quale beneficio possa portare visto che le cellule tumorali cannibalizzano tutto. Temo che anche queste diete siano solo un minimo palliativo
Il 28 aprile sono 6 mesi esatti che il glioblastoma si è portato via mio padre.
A giugno, ai primi sintomi (diagnosi fatta solo il 5 ottobre però ) oltre la fatica alle gambe mio padre diventò del tutto inappetente. Parliamo di un omone di 125/130 kg, che nel giro di poco tempo rifiutava qualsiasi cibo. Sempre più stanco e sempre più inappetente. Tant’è che arrivati a un certo punto si pensava che non stesse in piedi perché non mangiava (mio padre non poteva fare risonanza magnetica, purtroppo da nessun esame al momento si vide il glioblastoma). A luglio qualsiasi cibo non gli piaceva, fino a un rifiuto totale. Ricoverato ad agosto, per tutto il mese praticamente rifiutava qualsiasi cibo. La diagnosi fu di “depressione” e possibile deperimento cognitivo, dimesso ai primi di settembre verso una clinica dove inizia un ciclo riabilitativo. Qui riprende a mangiare, ma le forze non accennano a tornare e nel giro del mese diventa afono, smettendo praticamente di mangiare. Viene fatta una tac a fine settembre/primi di ottobre, dove quello che ad agosto apparve come un puntino è una massa di circa 4 cm nel corpo calloso. Diagnosi glioblastoma. Dopo circa 20 giorni mio padre, a cui viene rifiutata la radioterapia in quanto ormai allo stadio finale (la diagnosi passò dal “non ha nulla” al “terminale di cancro al cervello”), muore in un hospiss dove passa i suoi migliori 8 giorni degli ultimi 3 mesi.
La mia fissazione fu proprio che riprendere a mangiare fu l’elemento scatenante.
Il tumore non cresceva e non si vedeva perché non veniva alimentato. Un po’ come una macchina che se qualcosa non va bene va in protezione, per me era un sistema di autodifesa: c’è un tumore e non lo alimento per non farlo crescere.
Non ci fu un solo medico a confermarmi, anzi, tutti (medici non legati in alcun modo tra loro) dissero che non c’era alcuna attinenza nella alimentazione attuale, e privarlo anche di mangiare qualcosa di buono era solo infliggergli un ulteriore rinuncia...
Anche successivamente chiesi se il glioblastoma si fosse sviluppato così in fretta perché aveva ripreso a mangiare, tutti mi dissero che tra i possibili responsabili c’era l’alimentazione degli ultimi 70 anni, non degli ultimi mesi.
Bizzarro che mio padre ha fumato dai 14 anni di età fino ai 70, ha smesso a maggio (capiva di stare male e faceva esami di qualsiasi tipo) ed è morto a ottobre per un tumore in nessun modo legato al fumo.
stellastella
Membro
Messaggi: 381
Iscritto il: dom 10 gen 2016, 22:43

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da stellastella »

Dicono gli esperti che la crescita di un primitivo al cervello ha una crescita rapida...dicono che il fumo provoca danni...dicono dicono dicono secondo la mia ignoranza nella vita ci vuole fortuna..
.cm e possibile che sette mesi prima non c'era nulla e poi è poi è poi pensi chissà se sarebbe stato diagnosticato all inizio cm sarebbe andata chissà resta la consapevolezza di un grande dolore una grande mancanza....nessendo merita questo......xhe tristezza
Alex.cr
Membro
Messaggi: 301
Iscritto il: dom 4 mar 2018, 21:01

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da Alex.cr »

Andrea S. ha scritto: lun 30 apr 2018, 18:17 Il 28 aprile sono 6 mesi esatti che il glioblastoma si è portato via mio padre
Togliti ogni dubbio, non si poteva fare nulla, è un tumore che di fatto non ha cure, le terapie servono solo a prolungare la vita di qualche mese e migliorarne la qualità. Quando la malattia decide di galoppare non c'è più nulla da fare, ho passato praticamente la stessa cosa anche io. Sintomi ai primi di novembre, operazione a metà dicembre e al 10 di gennaio lo stadio era già terminale... se qualcuno mi dice che c'erano altre cure mi prende in giro visto che nemmeno l'operazione ha potuto nulla e le terapie classiche nemmeno si sono potute avviare. L'alimentazione avrà qualche influenza ma è come dire che fumando ti viene il cancro ai polmoni ed invece non fumando no. Balle. Per togliere alimentazione al tumore (glucosio) non si può non assumerne perché serve anche alle cellule sane, bisognerà trovare qualche farmaco che agisca in maniera selettiva per togliere alimentazione solo alle cellule malate
Laredo80
Membro
Messaggi: 124
Iscritto il: mar 13 set 2016, 18:11

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da Laredo80 »

salve a tutti, in realtà studi e "prove" pubblicate ci sono in merito all'argomento
Sul glioblastoma è stato provato che seguire una dieta di tipo Ketogenica ristrettissima da dei risultati, rallentamento nella crescita e moltiplicazione cellulare, maggior efficacia delle terapie.
Ci sono due enormi punti però
1) Non esiste in Italia e forse manco in europa un protocollo dove vieni seguito in questa terapia di appoggio
2) ma voi ad un malato con cancro al 4 stadio gli togliereste veramente le uniche gioie che gli sono rimaste? Anche perchè come tutte le cose sfortunatamente non funziona a tutti, e a volte non basta comunque...
ametista
Membro
Messaggi: 32
Iscritto il: sab 9 apr 2016, 11:24

Re: Glioblastoma Iv e speranze cure.

Messaggio da ametista »

Laredo80 ha scritto: mar 1 mag 2018, 1:37
2) ma voi ad un malato con cancro al 4 stadio gli togliereste veramente le uniche gioie che gli sono rimaste? Anche perchè come tutte le cose sfortunatamente non funziona a tutti, e a volte non basta comunque...
Sono d'accordo con te. Mio padre ha mangiato qualsiasi cosa finchè ha potuto... ovviamente nei limiti.
Il glioblastoma è una condanna a morte, magari bastasse il digiuno per salvarsi.
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Tumori cerebrali”