EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Solidea
Membro
Messaggi: 903
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Messaggio da Solidea »

Franco, a dire il vero la maggior parte dell'anno io la passo in Lombardia; però cerco di seguire lo stesso stile di vita e la stessa alimentazione che adotto in Sardegna. Anche da noi ci sono tanti malati giovani, a fronte di moltissimi ultracentenari, centenari e quasi centenari. Eppure l'ambiente è lo stesso. Che cosa è che sbagliamo?
Il fattore genetico io poi non l'ho mai preso granché in considerazione: di solito se si presentano più casi in famiglia è perché per forza di cose nelllo stesso ambito familiare si tende a seguire lo stesso stile di vita e la stessa alimentazione; altrimenti come si spiegano i casi di coniugi, che non sono consanguinei, ammalatisi entrambi di tumore, magari dello stesso tipo?
Lo so bene che la medicina ufficiale a parte chemio e radio non offre nient'altro, e infatti dopo enne anni di ricerca è questo che è abbastanza sconfortante. Non ci possiamo arrendere a questo...
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Elegra
Membro
Messaggi: 759
Iscritto il: dom 2 apr 2017, 14:13

Re: EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Messaggio da Elegra »

E nessuno ha menzionato lo stress
Che invece secondo me è determinante nella genesi di queste malattie: se uno non ha avuto una vita facile ma piena di problemi e ostacoli secondo me ha molte più probabilità di ammalarsi.
E questo più dell'alimentazione....
Mia mamma e mio papà non hanno avuto facili vicissitudini famigliari: mia mamma in particolare ha vissuto la guerra a Milano...ha fatto la fame in quegli anni...ha dovuto assistere per molti anni sua mamma gravemente ammalata di una malattia neurologica (aiutata dalla sottoscritta ) ...per poi passare alla malattia e morte di mio papà...per poi passare alla malattia e morte di suo fratello per una patologia neurologica mai diagnosticata.
Purtroppo per questo nulla si può fare.
E io sono sulla buona strada per fare la loro fine.
Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno
Ne' il primo ne' l'ultimo
L'unico

Kiarella
Membro
Messaggi: 275
Iscritto il: sab 4 ago 2018, 7:05

Re: EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Messaggio da Kiarella »

Elegra, sono d’accordo con te.
Credo, inoltre, che anche la psiche giochi un ruolo importante, sembra banale ma affrontare le difficoltà con ottimismo (per quanto possa essere possibile) aiuti a riprendersi più velocemente.
Certo non basta pensare di guarire dal tumore per “guarire” realmente ma comunque aiuta il fisico a combattere....poi quando la situazione è grave niente aiuta purtroppo....

hinagiku
Membro
Messaggi: 87
Iscritto il: ven 13 set 2013, 10:18

Re: EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Messaggio da hinagiku »

Solidea ha scritto:
ven 18 gen 2019, 18:38
Anche mia madre ha fatto la chemio; ora ovviamente vive nel terrore delle recidive perché sa fin troppo bene che chemio e radio non risolvono un bel niente.
Come non capirla. Mia madre 4 anni di chemio devastanti e interventi devastanti. Ci credeva con tutta se stessa. Sorrideva per ogni intervento ed ogni chemio. Lunedi saranno 9 mesi che è morta. A cosa è servito tutto questo? Ad illuderla. Ad illuderci. Si può controllare. C'è questo schema. C'è questo intervento. Ah no signora mi dispiace non abbiamo più cosa fare. Come dice? Tentare ancora? No signora i protocolli ci dicono che ormai se la malattia è tornata è inutile operare. La chemio non la tollera più. Sua madre lasciamola morire. Questo ci siamo sentiti dire. Mia madre con un filo di voce chiese al chirurgo "ma dottore allora devo morire?" e lui rispose "signora tutti dobbiamo morire". Gli auguro la morte atroce dei suoi parenti prima della sua. Siete tutti bravi in quanto ad ottimismo e parole. O forse avete meno rabbia di me. Non lo so. Io so solo che chemio, interventi e tutto non sono serviti a nulla.

Elegra
Membro
Messaggi: 759
Iscritto il: dom 2 apr 2017, 14:13

Re: EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Messaggio da Elegra »

hinagiku ha scritto:
sab 19 gen 2019, 16:41
Solidea ha scritto:
ven 18 gen 2019, 18:38
Anche mia madre ha fatto la chemio; ora ovviamente vive nel terrore delle recidive perché sa fin troppo bene che chemio e radio non risolvono un bel niente.
Come non capirla. Mia madre 4 anni di chemio devastanti e interventi devastanti. Ci credeva con tutta se stessa. Sorrideva per ogni intervento ed ogni chemio. Lunedi saranno 9 mesi che è morta. A cosa è servito tutto questo? Ad illuderla. Ad illuderci. Si può controllare. C'è questo schema. C'è questo intervento. Ah no signora mi dispiace non abbiamo più cosa fare. Come dice? Tentare ancora? No signora i protocolli ci dicono che ormai se la malattia è tornata è inutile operare. La chemio non la tollera più. Sua madre lasciamola morire. Questo ci siamo sentiti dire. Mia madre con un filo di voce chiese al chirurgo "ma dottore allora devo morire?" e lui rispose "signora tutti dobbiamo morire". Gli auguro la morte atroce dei suoi parenti prima della sua. Siete tutti bravi in quanto ad ottimismo e parole. O forse avete meno rabbia di me. Non lo so. Io so solo che chemio, interventi e tutto non sono serviti a nulla.
Hina...il fatto che cerchiamo di essere ottimisti non vuol dire che non siamo pieni di dolore sai?
Non sai quante volte ho nascosto dietro un sorriso la voglia di spaccare la testa contro il muro.
Hai tutte le ragioni per essere arrabbiata ma non von noi, ti prego.
Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno
Ne' il primo ne' l'ultimo
L'unico

stalker
Membro
Messaggi: 341
Iscritto il: gio 13 dic 2018, 13:15

Re: EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Messaggio da stalker »

hinagiku ha scritto:
sab 19 gen 2019, 16:41
Solidea ha scritto:
ven 18 gen 2019, 18:38
Anche mia madre ha fatto la chemio; ora ovviamente vive nel terrore delle recidive perché sa fin troppo bene che chemio e radio non risolvono un bel niente.
Come non capirla. Mia madre 4 anni di chemio devastanti e interventi devastanti. Ci credeva con tutta se stessa. Sorrideva per ogni intervento ed ogni chemio. Lunedi saranno 9 mesi che è morta. A cosa è servito tutto questo? Ad illuderla. Ad illuderci. Si può controllare. C'è questo schema. C'è questo intervento. Ah no signora mi dispiace non abbiamo più cosa fare. Come dice? Tentare ancora? No signora i protocolli ci dicono che ormai se la malattia è tornata è inutile operare. La chemio non la tollera più. Sua madre lasciamola morire. Questo ci siamo sentiti dire. Mia madre con un filo di voce chiese al chirurgo "ma dottore allora devo morire?" e lui rispose "signora tutti dobbiamo morire". Gli auguro la morte atroce dei suoi parenti prima della sua. Siete tutti bravi in quanto ad ottimismo e parole. O forse avete meno rabbia di me. Non lo so. Io so solo che chemio, interventi e tutto non sono serviti a nulla.
ciao hinagiku, mi ricordo della tua storia, l'avevo letta qualche anno fa quando leggevo ogni tanto il forum ma non ero registrato e quindi non scrivevo: se non sbaglio c'è stato un periodo molto lungo in cui non scrivevi più e poi sei ritornata; quella risposta che vi diede il chirurgo molto probabilmente non è stata detta con cattiveria o cinismo, è solo che lavorando in quell'ambiente ci si indurisce un po' e si finisce inevitabilmente per trattare i pazienti senza il coinvolgimento emotivo che può avere un familiare e che è necessario per lavorare serenamente.
Non mi è permesso criticare i protocolli ufficiali quindi mi fermo qui.
Ciao e sii forte, la vita continua, volta pagina e va avanti!
"nonostante le vostre cure, la maggior parte dei vostri pazienti guarirà"
-Luigi Di Bella, a un'assemblea di medici-

Avatar utente
Franco953
Membro
Messaggi: 3251
Iscritto il: ven 31 lug 2015, 9:57

Re: EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Messaggio da Franco953 »

Non capisco l" insensibilità di alcuni medici nei confronti dei pazienti nel comunicare anche diagnosi molto gravi.
Io,forse per fortuna, Non sempre trovato medici molto comprensivi e che . comprendevano la situazione per cui , davano la loro disponibilità per aiutare e trovare le parole giuste per non ferire le persone che avevano di fronte.
Certo è brutto e , alcuni, andrebbero, addirittura deferiti all' ordine dei medici.
A parte. questo aspetto che deve essere condannato voglio evidenziare il dolore e lo sconcerto che si prova davanti a certe situazioni.
Hina quanto hai sofferto e quanto ancora stai soffrendo per quei momento. Ti abbraccio forte.
Voglio solo aggiungere ci sono situazioni in cui la malattia, e non mi riferisco solo al tumore, è ormai troppo invasi vo e quindi non è più possibile alcun tipo di intervento.

Franco
“Non è tanto quello che facciamo, ma quanto amore mettiamo nel farlo. Non è tanto quello che diamo, ma quanto amore mettiamo nel dare.”

Solidea
Membro
Messaggi: 903
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Messaggio da Solidea »

hinagiku ha scritto:
sab 19 gen 2019, 16:41
Solidea ha scritto:
ven 18 gen 2019, 18:38
Anche mia madre ha fatto la chemio; ora ovviamente vive nel terrore delle recidive perché sa fin troppo bene che chemio e radio non risolvono un bel niente.
Come non capirla. Mia madre 4 anni di chemio devastanti e interventi devastanti. Ci credeva con tutta se stessa. Sorrideva per ogni intervento ed ogni chemio. Lunedi saranno 9 mesi che è morta. A cosa è servito tutto questo? Ad illuderla. Ad illuderci. Si può controllare. C'è questo schema. C'è questo intervento. Ah no signora mi dispiace non abbiamo più cosa fare. Come dice? Tentare ancora? No signora i protocolli ci dicono che ormai se la malattia è tornata è inutile operare. La chemio non la tollera più. Sua madre lasciamola morire. Questo ci siamo sentiti dire. Mia madre con un filo di voce chiese al chirurgo "ma dottore allora devo morire?" e lui rispose "signora tutti dobbiamo morire". Gli auguro la morte atroce dei suoi parenti prima della sua. Siete tutti bravi in quanto ad ottimismo e parole. O forse avete meno rabbia di me. Non lo so. Io so solo che chemio, interventi e tutto non sono serviti a nulla.
I medici sono perfettamente consapevoli della scarsa efficacia delle terapie che raccomandano e quindi sanno soltanto procedere per tentativi. Quando va bene, bene si fa per dire perché "allungare la vita di qualche mese o di un anno non è bene" ovviamente il merito è della chemio, o della radio, se va male altrettanto ovviamente è la malattia. Troppo aggressiva, troppo avanzata, troppo non si sa. Io ho letto di parecchi casi che, da quando hanno cambiato radicalmente alimentazione e soprattutto stile di vita, hanno visto metastasi e recidive sparire. Magicamente? No, non credo alla magia. Semplicemente hanno reso il loro organismo totalmente incompatibile col tumore.
Il problema è che qua nessuno rinuncia a niente. Si fuma anche da malati, rinunciare ai propri cibi preferiti poi non se ne parli, troppi sacrifici.
Tanto ci sono le medicine!
Mi dispiace moltissimo per la frase terribile e totalmente mancante di umanità che quel medico ha rivolto alla tua mamma. Probabilmente ha ragione Stalker quando dice che non è stata pronunciata con cattiveria, più che altro con l'indifferenza voluta che i medici devono assumere per poter andare avanti col loro lavoro, ma capisco perfettamente la tua rabbia. Forse io avrei lasciato perdere ogni aplomb e gli avrei sputato in faccia, non ti so dire. Posso soltanto dirti che augurargli di soffrire non ti farà star meglio.
Secondo me l'unica è proprio continuare ad informarsi su come fare per prevenire il tumore, o anche curarlo, senza tutte queste sofferenze, in modo che ciò che è successo ai nostri genitori non accada mai più.
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

Alex.cr
Membro
Messaggi: 293
Iscritto il: dom 4 mar 2018, 21:01

Re: EFFICACIA CHEMIOTERAPIA

Messaggio da Alex.cr »

Nessuno dice che la chemio è la soluzione facile e definitiva, ma ad oggi lo stato di fatto della medicina dice che è l'unica cura, oltre a chirurgia ( quando possibile) e radio. Sono le sperimentazioni a dirlo. Il che non vuol dire che le prospettive e gli effetti collaterali siano positivi e uguali per tutti. Diagnosi, terapie e cure vanno formulate e prescritte da chi è competente ed è a conoscenza della situazione clinica, non è possibile affidarsi a giudizi sommari e senza alcuna autorevolezza in materia. È dura vedere soffrire i propri cari ed essere anche costretti ad accettare la fine, ma questo non significa che ci sia un complotto per farci soffrire volontariamente e non somministrarci cure che in realtà non ci sono. Purtroppo a volte per il carico di lavoro si rischia di perdere umanità e trattare i pazienti come numeri, capita ma non è sempre così, ho visto medici pieni di passione e umanità

Torna a “Tumore al pancreas”