CARCINOMA UROTELIALE METASTATICO - TERAPIE NON CONVENZIONALI

In questo spazio è possibile confrontarsi sulle procedure diagnostiche, sui trattamenti e sui loro effetti collaterali, sui centri oncologici e sulle terapie palliative e del dolore, sempre attenendosi al regolamento del forum e in particolare agli articoli 2 e 3.
Rispondi
nico76sp
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 30 gen 2019, 18:58

CARCINOMA UROTELIALE METASTATICO - TERAPIE NON CONVENZIONALI

Messaggio da nico76sp » mer 30 gen 2019, 19:13

Buonasera a tutti,
a mio papà di 88 anni, operato pochi mesi fa un carcinoma uroteliale aggressivo del rene, sono state diagnosticate metastasi ossee, epatiche e polmonari. I diversi reparti di oncologia interpellati hanno tutti sconsigliato chemio e altri trattamenti convenzionali a causa dell'età e dell'aggressività della malattia. Per non rimanere completamenti inerti e inermi, abbiamo iniziato un protocollo che prevede 3 somministrazioni giornaliere di ascorbato di potassio con ribosio, fleboclisi giornaliere contenenti glutatione, n-acetilcisteina e vitamina C e alcuni integratori per bocca ( antiossidanti di vario tipo).
Mi farebbe piacere leggere la testimonianza di qualcuno che, personalmente o attraverso un proprio congiunto, ha sperimentato questi tipi di "terapie" e possa darmi qualche indicazione e...magari qualche speranza. Grazie.

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Affrontare i tumori: trattamenti e riabilitazione”