Carcinoma al pancreas che non ha dato sintomi fino a 20 giorni prima

Caro navigatore, per il corretto utilizzo di questo spazio , ti invitiamo a leggere in ogni sua parte il nostro regolamento e ad applicarlo interamente.
Arya
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: mar 12 giu 2018, 19:08

Re: Carcinoma al pancreas che non ha dato sintomi fino a 20 giorni prima

Messaggio da Arya » mar 26 mar 2019, 9:33

Solidea ha scritto:
dom 24 feb 2019, 8:08
Rimango sempre allibita di fronte a qualcuno che pur consapevole di avere un tumore non intende fare qualcosa di utile nemmeno per se stesso ovvero smettere di fumare. La prevenzione si fa a tavola e nella vita di tutti i giorni, stile di vita compreso.
Ti straquoto. Fumare poi è un fattore di rischio per tutti i tumori. 🙄
Cmq il diabete era già un chiaro segnale che si doveva agire sullo stile di vita e sull'alimentazione. È un vero peccato che nel 2019 ci siano ancora persone che non capiscano quanto sia importante quello che mangiamo .. anche mio padre prima e dopo l'operazione al pancreas, era convinto che l'alimentazione non c' entrasse nulla. Ora è a "lutto" perché non può più mangiare pasta. Ringrazia che sei vivo. 😐

eiron
Membro
Messaggi: 76
Iscritto il: gio 16 mar 2017, 16:47

Re: Carcinoma al pancreas che non ha dato sintomi fino a 20 giorni prima

Messaggio da eiron » mar 26 mar 2019, 9:57

È vero che l'alimentazione o il fumo giocano un ruolo importante nello sviluppo di molte malattie tuttavia i fattori di rischio nell'epoca moderna sono talmente tanti che se uno dovesse stare attento a tutto dovrebbe rintanarsi in alta montagna (al riparo dall'inquinamento, il vero ed inesorabile killer dell'uomo) e vivere dei frutti della terra. Ma anche in quel caso non avrà la sicurezza di vivere 100 anni perchè se ha un pessimo patrimonio genetico state tranquilli che svilupperà malattie pur in assenza di fattori di rischio
Ora, nella mia regione ci sono parecchi centenari che sono continuamente oggetto di studio. Le conclusioni di questo studio sono che è soprattutto la genetica la ragione della lunga vita dato che nelle loro comunità, caratterizzata da identici stili di vita e alimentazioni, cmq molti si ammalavano ugualmente.
Quindi io dico che la prevenzione è importante...ma fino ad un certo punto

Arya
Membro
Messaggi: 8
Iscritto il: mar 12 giu 2018, 19:08

Re: Carcinoma al pancreas che non ha dato sintomi fino a 20 giorni prima

Messaggio da Arya » mar 26 mar 2019, 10:30

eiron ha scritto:
mar 26 mar 2019, 9:57
È vero che l'alimentazione o il fumo giocano un ruolo importante nello sviluppo di molte malattie tuttavia i fattori di rischio nell'epoca moderna sono talmente tanti che se uno dovesse stare attento a tutto dovrebbe rintanarsi in alta montagna (al riparo dall'inquinamento, il vero ed inesorabile killer dell'uomo) e vivere dei frutti della terra. Ma anche in quel caso non avrà la sicurezza di vivere 100 anni perchè se ha un pessimo patrimonio genetico state tranquilli che svilupperà malattie pur in assenza di fattori di rischio
Ora, nella mia regione ci sono parecchi centenari che sono continuamente oggetto di studio. Le conclusioni di questo studio sono che è soprattutto la genetica la ragione della lunga vita dato che nelle loro comunità, caratterizzata da identici stili di vita e alimentazioni, cmq molti si ammalavano ugualmente.
Quindi io dico che la prevenzione è importante...ma fino ad un certo punto
Certo.. infatti è un fattore importante , non ho detto che sia l'unico. Ma quando si parla di cancro del tratto gastro- enterico, l'alimentazione diventa ancora più importante.. così come l'inquinamento.. non a caso prima ci si ammalava molto meno, perché c'era minore inquinamento e non si mangiava così tanto e così male. Qualsiasi prodotto acquisti ha una lunga lista di ingredienti.. sono veleni nascosti che prima non erano così alla portata di tutti e non lo erano tutti i santi giorni. Ovviamente poi la genetica gioca il suo ruolo.. se non sbaglio una volta all'università ci mostrarono quanto incidessero i tre fattori sullo sviluppo delle malattie , ed era 30% circa genetica ,40% alimentazione e la restante parte l'ambiente..

Solidea
Membro
Messaggi: 740
Iscritto il: gio 31 ago 2017, 18:04

Re: Carcinoma al pancreas che non ha dato sintomi fino a 20 giorni prima

Messaggio da Solidea » mar 26 mar 2019, 12:48

Eiron, sei sarda anche tu?
In realtà, pur non essendo l'unico, il fattore alimentazione è senz'altro il più importante.
Il problema è che molti di noi sono conviniti di mangiare "bene", poi vai a scavare e ti ritrovi tutta un'altra situazione.
L'ho scritto già in altre occasioni: molte persone, comprese quelle già malate, non intendono fare sacrifici. Ho conosciuto gente ricoverata in ospedale che continuava ad assumere dolciumi (e magari anche prodotti industriali) oltre che intingoli vari. In più fumavano.
Poi lo stress, i dispiaceri...fanno il resto.
@Arya, un forte abbraccio a te e al tuo papà testone :-)
Noi siamo come farfalle che battono le ali per un giorno pensando che sia l’eternità.

eiron
Membro
Messaggi: 76
Iscritto il: gio 16 mar 2017, 16:47

Re: Carcinoma al pancreas che non ha dato sintomi fino a 20 giorni prima

Messaggio da eiron » mar 26 mar 2019, 13:20

Sì solidea, sardo di cagliari :)
Sono convinto anch'io che l'alimentazione giochi un ruolo fondamentale ma purtroppo ormai in quest'epoca avvelenata non si ha la certezza di alcun alimento...o meglio solo con l'autoconsumo uno sarebbe sicuro
Da quanto mio padre si è ammalato di tumore al pancreas ed è venuto a mancare in appena 15 mesi dalla diagnosi sto sviluppando una maggiore consapevolezza alimentare ma al contempo so che potrebbe esserci una componente genetica (dato che anche la sorella di mio padre si è ammalata dello stesso tumore)

 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Notizie e comunicazioni dallo staff”