Tumore pancreas

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
mela
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: lun 27 lug 2020, 12:17

Re: Tumore pancreas

Messaggio da mela »

Ciao Andrea come sta procedendo? E tu come stai?
sayza
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: lun 27 lug 2020, 9:38

Re: Tumore pancreas

Messaggio da sayza »

Mio zio venerdì mi ha lasciato.
Negli ultimi giorni era comparso un forte dolore/bruciore anche alla gola..talmente forte da non riuscire più nemmeno a bere l'acqua e prendere le medicine..probabilmente dei linfonodi ingrossati..
Lunedì ho deciso per la sedazione..forse in maniera egoistica perchè non sopportavo più vederlo soffrire così per quanto lui non si fosse mai lamentato ..e ho avuto l'ennesima lezione di vita da un uomo che non riuscirò mai più a dimenticare e di cui sentirò per sempre la mancanza..un rapporto che durante questi ultimi giorni si è fatto sempre più forte,intimo..nonostante fossimo entrambi persone molto chiuse ed introverse ci siamo avvicinati..forse anche complice la morfina che smorza i freni inibitori, il nostro affetto,seppur non attraverso le parole, si è intensificato..fino a rendere uno sguardo sufficiente per dire "ti voglio bene".. l'infermiere mi si avvicina e mi dice <<Andrea salutalo perchè poi purtroppo non avrete più modo di parlarvi>> .. io trattengo il più possibile le lacrime e mi avvicino a lui con la speranza che non comprenda che quello sarebbe stato il nostro ultimo saluto,perchè anche in quel momento,per quanto sarebbe durato pochi minuti, non volevo che lui sentisse la paura e il peso di tutto questo..inizia le sedazione..mio zio capisce ma nemmeno una lacrima,uno sguardo di paura o tensione..semplicemente incrocia le mani sul suo petto, si gira verso di me,mi guarda con uno sguardo di una serenità imbarazzante e disarmante,poi guarda il soffitto e mi dice <<mi sa che è finita>> ..poi chiude gli occhi..sono state le sue ultime parole..in quelle parole c'era tutto quello che era mio zio.. semplicità,forza,fede,bontà,serenità e determinazione...
Ho il cuore distrutto..ho perso tutta la mia famiglia..in 42 anni di vita ho visto lasciare questo mondo mia madre,mio padre,i miei nonni e ora mio zio (che per me era come un fratello) ..ritengo che il destino sia stato fortemente crudele nei miei confronti..mi ha strappato tutto troppo velocemente..ma ho una consolazione..seppure è stato breve il tempo che mi è stato concesso per stare con la mia famiglia,con le persone che amo ho avuto la fortuna di passare del tempo con loro..persone di una bontà e semplicità d'animo che ogni giorno cerco di fare sempre più miei,orgoglioso di essere nato e vissuto fra angeli ..desideroso da sempre di renderli orgogliosi e fieri di me anche nei giorni futuri che mi verranno concessi.
Grazie a voi tutti per essermi stato vicino..a modo mio anch'io lo sono verso di voi e per quello che vale la mia forza e la mia rabbia è vostra per affrontare al meglio quello che state vivendo con i vostri cari.
Un abbraccio,
Andrea
mela
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: lun 27 lug 2020, 12:17

Re: Tumore pancreas

Messaggio da mela »

un abbraccio enorme Andrea. Ora è tempo che tu pensi a te stesso. devi riposare e volerti tanto bene. Devi essere orgoglioso per come sei riuscito a stare vicino a tuo zio in questa fase dura e dolorosa, sii sereno e pensa che lui è morto non da solo ma circondato dall'amore. Un abbraccio
 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio

Torna a “Raccontiamoci”