ADDIO PAPA'

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Raffy
Nuovo membro
Messaggi: 1
Iscritto il: mer 14 dic 2011, 17:48

Messaggio da Raffy » mer 14 dic 2011, 18:19

Salve sono Raffaele ho 26 anni.,il mio papà è scomparso quasi 4mesi fà ...la brutta bestia lo ha preso al cervello e me lo ha portato via in una SETTIMANA!!!!... una sensazione indescrivibile che tante persone provano ogni giorno...per i medici e per le persone che hanno sofferto e che soffrono ancora,paradossalmente,mio padre è stato "fortunato" e anche noi che gli eravamo vicini.,fortunato?.."si perchè la malattia non l'ha vissuta.."..."non ha sofferto"...."meglio così"...sono commenti che pensi,dopo avertene fatto una ragione,siano giusti..ma poi se mi ci metto a pensare che il 16 agosto ero con mio padre a giocare a calcio sulla spiaggia allora mi viene una rabbia in corpo e dico...com'è possibile??...arrivare al punto di non poter far nulla non mostrando segni di nessun genere??...allora ripenso ai commenti...e penso che è stato davvero "fortunato" ...a non "vivere" il percorso o il decorso di questa atroce malattia..si avvicina il Natale più brutto della mia vita..e forse non ne arriveranno più di quelli belli senza mio padre niente regali.,perchè quello che vorrei non posso averlo!!...grazie per aver creato questo forum...


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1151
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » gio 15 dic 2011, 3:37

Cara Raffy,sicuramente perdere il proprio padre è terribile ... noi stiamo lottando con il mio ... e a volte mi trovo ad immaginare il "dopo" ...

Comunque, da quello che leggo sul forum .. da quello che ho vissuto io ... da quello che trovi negli ospedali ... il cancro distrugge le persone dentro e fuori ...

La Morte, e metto l'iniziale con la lettera maiuscola perchè ne ho molto rispetto, è sempre un passaggio, sia pur inevitabile, tremendo ... ma l'agonia di alcune malattie tolgono ogni dignità all'essere umano ...

Quando penserai al tuo papà, anche se con il cuore straziato, pensa che non ha vissuto lo stillicidio delle sentenze e del dolore ...

Non dev'essere consolatorio ... una parte di te è andata con lui ... ma, sapere che non ha sofferto lo Strazio ti aiuterà nel ricordo...

Ti abbraccio


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 6 ospiti