aiuto

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
delfino
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: ven 19 lug 2013, 6:00

Messaggio da delfino » ven 19 lug 2013, 14:26

Mio papà ha 63 anni, una vita di lavoro e sacrifici alle spalle, per 40 anni si è svegliato alle 3 del mattino per andare al lavoro, mai una febbre,mai un raffreddore, si caricava sulle spalle cassette piene di legna da ardere come se fossero piume e le portava per le scale fino alla quinta rampa. Ora per risalire queste stesse scale, deve essere sostenuto dai miei fratelli. I suoi occhi parlano di sofferenza e umiliazione. Lui che non ha mai chiesto aiuto per niente.lui che sta combattendo da ottobre contro un mostro che lo divora ogni giorno di più. A settembre si sposa mio fratello, a fine mese nasce il mio bambino, primo nipotino per i miei e dopo 15giorni l'atroce verdetto: adenocarinoma del sigma con metastasi ossee polmonari ed epatiche. Paradossalmente arriva la sua prima pensione a dicembre ... Tanto attesa, quante cose diceva di voler fare una volta in pensione ..... E invece solo chemioterapia e rabbia. I medici da subito non ci hanno dato speranze di guarigione. Lui ovviamente non lo sa. Un mese fa abbiamo dovuto cambiare chemio, la precedente non dava più risultati. Questa, tra le altre cose, gli porta delle ulcere in bocca dolorosissime che non gli permettono di mangiare, ne di bere. Mia mamma, fantastica donna,lo sostiene e lo fa sforzare e, a volte,riesce a fargli assaggiare qualcosa.io gli porto il nipotino, un'ancora per lui. E preparo gli omogeneizzati anche per papà.... Mi chiedo se è il caso di continuare con queste maledette cure perché questa non è vita!il 23 abbiamo un altro ciclo... E ancora non si è ripreso dal precedente... Che pena vederlo così... Ma può andare peggio?sono troppo triste.scusate lo sfogo.


ernesto
Membro
Messaggi: 216
Iscritto il: lun 22 apr 2013, 21:53

Messaggio da ernesto » ven 19 lug 2013, 15:04

Caio Delfino dai fatti forza tuo padre riuscirà a recuperare le forze e si sentirà meglio...dopo si va avanti giorno per giorno senza progetti ma cercando di vivere al 100%. Noi l'unica cosa che possiamo fare e avere forza per aiutarli ad essere sereni .
Ti stringo forte

Ernesto


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » ven 19 lug 2013, 15:51

Delfino ciao. Mi spiace tanto per ciò che stai e state vivendo in famiglia.

Immagino il tuo stato d'animo di figlia da poco diventata genitore a tua volta.

Mi spiace leggere ogni giorno tanto dolore in forum. Vorrei poter fare qualcosa di più per tutti noi.. ma cosa?

Posso dirti che qui troverai sempre qualcuno disponibile a consolare il prossimo.

Tante volte non troverai parole indirizzate specificamente a te, ma troverai consolazione solo nel leggere.

E' un forum meraviglioso, popolato da persone sofferenti in tutti i sensi, perciò persone "altruiste".

Come dico a tutti, "armati" di tanta FORZA interiore, e vai, "combatti" con la speranza nel cuore e armati di "sorriso".. farà bene a te (anche se fittizio ) e soprattutto farà bene al nostro caro malato.

Forza ragazza, non sei sola.
Ernesto, un caro augurio di FORZA anche a te e tua sorella.

Vi penso.

Monik


Monik

piccolina84
Membro
Messaggi: 137
Iscritto il: ven 28 giu 2013, 16:24

Messaggio da piccolina84 » ven 19 lug 2013, 17:10

caro delfino....dalle tue parole si denota tanta sofferenza, qui siamo

tutti sulla stessa barca...ma non rinunciate mai alla chemio, si deve andare fino

in fondo....sempre...per non avere rimpianti e non lasciare mai nulla d'intentato...

il tuo papà ha la stessa eta' del mio...il mio anche lotta contro questo mostro..

fatti e fagli forza, lo devi a te stessa e a lui che è un uomo e padre esemplare...

ti abbraccio...

In questo forum ti sentirai meno sola, scrivi quando vuoi, noi ci siamo,

seppur malconci e barcollanti ci siamo....


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » ven 19 lug 2013, 20:50

Buongiorno Delfino,

Le tue parole mi coinvolgono emotivamente: la prima parte del tuo post è il mio medesimo percorso di vita: sempre presente al lavoro, passione per la montagna, niente fumo, alimentazione moderata e sana, rarissime assenze per lievi malattie, finalmente pensionato. Alcuni progetti post pensione con mia moglie....Il mio primo-pesante tagliando sanitario: adenomacarcinoma del colon (tratto sigma)a 60 anni. Cambiano progetti e priorità. Superata la complessa fase iniziale, subentra in me la voglia di curarmi, la voglia di farcela.

La stadiazione di tuo papà è più grave della mia, purtuttavia penso che tuo papà continuerà a curarsi per sé stesso, per i suoi cari, mantenendo aperta la porta della speranza...

Un grande abbraccio di solidarietà.

Giuseppe


delfino
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: ven 19 lug 2013, 6:00

Messaggio da delfino » ven 19 lug 2013, 23:28

Grazie a tutti. Le vostre parole mi confortano molto.oggi pomeriggio papà sta meglio. È riuscito ad alzarsi e a mangiare qualcosa. È un guerriero!si sforza tanto. Ciononostante ha perso 21 kg da quando è cominciato il calvario ... Spero che arrivi un po' di serenità per tutti. Grazie cari e in bocca al lupo.facciamoci forza.


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » sab 20 lug 2013, 12:44

Buongiorno Delfino,

leggo piccoli miglioramenti e ciò mi fa piacere.

Vi è da dire che il cancro richiede flessibilità, capacità di adattamento, giorno per giorno..

Un caro in bocca al lupo per tutto.

Ciao!

Giuseppe


rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Messaggio da rigoletto » sab 20 lug 2013, 14:40

Quoto in pieno le sagge parole di Giuseppe. Pier


delfino
Membro
Messaggi: 13
Iscritto il: ven 19 lug 2013, 6:00

Messaggio da delfino » dom 21 lug 2013, 4:16

Grazie Giuseppe, sei veramente molto caro. Volete sapete l'ultima?oggi mentre correvo in camera da mio figlio che si era svegliato, sono scivolata e mi sono rotta tibia e perone ... Sono in ospedale e aspetto di essere operata martedì o mercoledì.... Avrei dovuto accompagnare papà in ospedale martedì...

si può essere più. Sfigati?! Lasciamo stare va.... Buonanotte a tutti


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1152
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » dom 21 lug 2013, 4:23

Delfino mi dispiace .... ma che cavolo !!! Che sfortuna !! Auguri per il tuo intervento


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”