Ciao a tutti

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » ven 9 ago 2013, 16:39

Ciao, si ho una serie di problemi alla colonna. Ho subito due interventi alla cervicale per canale stretto, artrosi e mielopatia cervicale. Mi hanno detto che bse non mi fossi operata, sarei rimasta in pochi anni tetraplegica e avevo ancora la bambina piccola. Dopo il secondo intervento, a causa di una brutta emorragia sia esterna che interna ho visto la morte in faccia ma ne son o uscita. Ormai anche la zina dorsale e quella lombare sono fortemente compromesse da una serie di ernie e protrusioni che schiacciano le terminazioni nervose (ed becco perchè i nervi tirano, oltre che fare dolore).

Al momento tengo bene sotto controllo i dolori dovuti alla cervicale nonostante la placca e le viti che ogni tanto danno fastidio ma nn riesco a trovare un modo per avere solliebvo nella zona lombare e gambe... Va beh è lunga da raccontare... Anche io sono appesa ad un filo, non della morte ma della paralisi totale, purtroppo, però nn mi arrendo e spero sempre e poi ancora e ancora. Non mi arrendo. Conduco una vita non dico normale ma grazie alle medicine a volte mi permetto di uscire e giocareb ancora con i miei cani e questa per me è una soddisfazione enorme. Da un senso alla mia vita.

Grazie per l'interessamento. Un bacio


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » ven 9 ago 2013, 16:41

Scusa ma ho la testa tra le nuvole. I controlli??? Dicono niente... si sa che questo è il normale decorso del mio problema. Quello che spero è che si dia una calmata e rallenti la sua corsa perchè ho solo 44 anni e ancora dalla vita mi aspetto delle cose visto che fin'ora non dico che sia stata tirchia...ma nemmeno generosa.


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » ven 9 ago 2013, 16:51

Ah vedi che nn ho la testa??? Volevo dirvi che ho telefonato a mia cognata e l'ho sentita abbastanza su. Lei stessa mi ha detto che non vuole fasciarsi la testa prima di sapere esattamente contro che cosa dovrà combattere. Mi ha commosso la sua sempre ed eterna forza. Mi ha detto che appena ha i risultati mi chiama perchè vuole vedermi con delle certezze per raccontarmi la situazione. Da una parte mi riempie di gioia questo suo coinvolgermi...ma dall'altra riemergono le antiche paure: saprò dirle le cose giuste? Riuscirò a non farla stare peggio.... mamma quanti dilemmi.


eli75
Membro
Messaggi: 635
Iscritto il: mer 24 lug 2013, 5:32

Messaggio da eli75 » ven 9 ago 2013, 17:00

Marali ho letto la tua storia.Questo è un forum che accoglie tutte le persone che hanno un'esperienza del genere ma tutti coloro che hanno voglia di esserci perchè ogni parola detta ha un immenso significato!!


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » ven 9 ago 2013, 17:02

Grazie Eli, lo so però a volte si ha paura che una parola sia sbagliata e sortisca l'effetto sbagliato. Io cerco sempre di lasciare parlare il cuore e così, dovessi sbagliare do la colpa a lui ehehe. Scherzi a parte, se sbaglio, sappiate che l'ho fatto in buona fede.


eli75
Membro
Messaggi: 635
Iscritto il: mer 24 lug 2013, 5:32

Messaggio da eli75 » ven 9 ago 2013, 17:07

Marali quello che hanno avuto i tuoi genitori è stato altrettanto pesante e infatti è andata come è andata.Abbiamo in comune tantissime cose e cioè la sofferenza di vedere i genitori star male e la paura che ci lascino.Questo è il punto che scatena in tutti le stesse emozioni.


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » ven 9 ago 2013, 17:16

Esatto Eli, quello che spesso sento dire in questo forum non mi trova d'accordo. Spesso sento dire che solo chi ha avuto a che fare col tumore possa capire... Magari fosse cosi, lo dico con netto egoismo. Purtroppo mi sono vissuta tutto l'iter dei miei che non ci ha veramente risparmiato nulla. Ho visto mia mamma allontanarsi giorno per giorno da me, l'ho vista cadere, sotto crisi epilettiche. L'ho accompagnata nelle visite della speranza. L'ho vista soffocare, cercare aria che non è mai arrivata pur essendo li a disposizione di tutti...ma non per lei. L'ho vista passare giornate nelle quali era assente e niente poteva scuoterla... come se già non fosse più con noi. E poi ho visto mio papà. Anche la sua malattia è durata anni, anni in cui inesorabilmente tutto andava in declino. Le finte riprese dopo i ricoveri, le disillusioni, le cadute, le cose dette senza senso. O meglio un senso che con il mondo terreno non avevano nulla a che vedere... fino a quando è arrivata la fine... e non ha smesso di soffrire fino all'ultimo respiro. Purtroppo sono tante le malattie che hanno questo iter e si, hai ragione Eli, questo ci accomuna tutti. Non importa che nome abbia la bestia. E' comunque una bestia maledetta che ci ruba ciò che abbiamo di più caro e insieme a loro, ci porta via la spensieratezza, l'allegria e tutto ciò che di bello avevamo. Scusate lo sfogo amici ma il dolore e la rabbia non passano mai del tutto.


roberta71
Membro
Messaggi: 39
Iscritto il: mer 31 lug 2013, 23:56

Messaggio da roberta71 » sab 10 ago 2013, 4:03

Cara Mara,

ti sento molto vicina nella sofferenza e spero che per tua cognata tutto finisca nel migliore dei modi... non aver paura di sbagliare, ciò che è fatto con il cuore non può che far bene.

C'è una massima che Madre Teresa ci ha lasciato e a me piace tanto:

ciò che conta non è fare molto, ma mettere molto amore in ciò che si fa.

E' normale che le tue paure vengano fuori, non sei un robot, ma sono certa che saprai stare accanto a lei nel modo più giusto.

Ti auguro una serena notte.


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » sab 10 ago 2013, 4:09

Ti ringrazio Roberta, le tue parole sono confortanti per bme. Non conoscevo questa massima ma credo che la farò mia. Amo mettere amore in quello che faccio. Non faccio molto in effetti, per via della mia situazione precaria ma quel poco cerco davvero di farlo con tutta me stessa e come dico spesso, lasciando andare avanti il cuore.

Lo spero anche io che mia cognata (che poi è la mia ex cognata ma siamo rimaste molto uniti con gran parte della famiglia del mio ex marito), vada tutto bene e che possa uscirne, così come lo spero per tutti voi. O almeno, un proseguimento più sereno possibile. Un abbraccio fortissimo.


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » dom 11 ago 2013, 16:41

Ciaooooooooo sono qui a portarvi le notizie di mia cognata... Ieri le ho parlato tramite fb e mi ha detto delle cose che nn posso dimenticare. Lei è positiva, molto, fatalista bse vogliamo. Mi ha detto di stare tranquilla perchè non ha nessuna intenzione di farsi rovinare la vita da questa cosa. Dice che i primi due giorni sono stati brutti ma poi ha deciso di combattere. E' una donna fantastica. Fra poco partirà per una piccola vacanza e al suo ritorno ci vedremo. Sono orgogliosissima di lei. Mi ha anche detto che lei sa che nessuno è eterno quindi vuole combattere ma se dovesse perdere... beh lo mette in conto. E' di una lucidità e obiettività spaventosa. Eì vero che siamo solo all'inizio però è un buon inizio. Baci a tutti tutti.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”