Come si reagisce di fronte alla malattia

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1152
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » mar 12 mar 2013, 1:52

Paolo.....

Con tutto quello che stai vivendo, credo che ogni tua osservazione sia frutto di tanti e tanti stati d'animo che probabilmente cambiano continuamente ....

Quello che scrivi è reale ... tante persone vanno oltre ... tante altre dopo anni ancora cercano negli occhi dei passanti lo sguardo del loro padre ...

Siamo in tanti su questa terra ... ognuno di noi lavora sul dolore in modo diverso ...

ma, voglio credere ... nessuno dimentica.

Ti abbraccio


eli47
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: gio 31 gen 2013, 14:56

Messaggio da eli47 » mar 12 mar 2013, 5:42

Caro Paolo penso che la tua sia paura e anche questo è amore per i propri cari...il voler essere sempre presente anche nei ricordi.Paolo chi dimentica non ama...è semplice.La vita va avanti sempre e non aspetta nessuno.Però a volte quel che si vede fuori non è quello che invece c'è dentro...Io non voglio sbagliare con le parole perchè non vorrei essere considerata da te come io considero quelli che a modo loro vorrebbero consolarmi e non ci riescono.Non esiste una sola persona che io conosca che non sia stato devastato dalla perdita di un proprio caro.Mi rendo conto che il percorso che stai vivendo ti obblighi anche a pensare questo...ma non credo sia così!Non per chi ti ama.Ti abbraccio


Wasp
Membro
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 25 ott 2012, 18:32

Messaggio da Wasp » mar 12 mar 2013, 6:30

Paolo, per fortuna non tutti sono superficiali ed egoisti. Io non conosco Paola eppure anche se non scrivo leggo sempre i post di Ambra per sapere se sta meglio, oppure Rododendro che da un pò non scrive.... Sono vive ma non le conosco però voglio avere buone notizie. Penso che per te l'idea di essere dimenticato è un modo per difenderti dalla sofferenza, come dire" tanto sono uno dei tanti di passaggio in questo mondo, al massimo si ricorderanno una volta all'anno di me", mi dispiace deluderti, ma prima di tutto sei VIVO e non sei sottoterra, secondo tu sei uno che lascia il segno, perchè hai condiviso con noi una parte della tua vita, la più dolorosa. Tutti noi in questo forum lasciamo un ricordo di speranza, dolore, tristezza e disperazione. Quindi per favore continua a combattere non arrenderti! E' vero che i malati di tumore vivono con l'incubo dell'ombra della morte vicino, ma quante persone muoiono per incidenti stradali, per una banale caduta...pensiamo a vivere giorno per giorno, sia con o senza malattie. Il destino è strano, domani potrei non scrivere più perchè una macchina mi ha investito e mia madre piangerebbe il mio cadavere in obitorio. Quindi basta. Scusate lo sfogo e scusa Paolo se sono stata poco sensibile. Buonanotte a tutti.


Avatar utente
Monik
Membro
Messaggi: 720
Iscritto il: ven 2 dic 2011, 17:48
Località: Lignano Sabbiadoro (Ud) Friuli Venezia Giulia
Contatta:

Messaggio da Monik » mar 12 mar 2013, 15:45

Con che criterio il CANCRO ci sceglie?

A saperlo ragazzi!

Ci sono talmente tanti fattori, incognite, variabili e tanti tantissimi individui in questo mondo, da poter continuare a far statistiche in eterno!
Guarda quante persone hai stuzzicato con il tuo post Paolo!

Credi potremo mai dimenticarti?


Monik

paolo60
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: ven 5 ott 2012, 16:34

Messaggio da paolo60 » mar 12 mar 2013, 16:16

Tengo a precisare che il mio era un discorso molto generalista fatto su tutto un po. Quello che penso invece della miau famiglia o di persone vicine sono cose più profonde che qui nemmeno scriverei. Vedo che il discorso a volte si mette in un modo che non era il mio pensiero quindi ci tenevo a precisare.


sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31
Località: CAGLIARI

Messaggio da sgrausina » mar 12 mar 2013, 16:32

ohhhhh PAOLO E' TORNATO TRA NOIIIIIII!!!!
OH PAOLOOOO... MA BAFFF..........
secondo te la gente si potrà mai ricordare di persone come te, o come mio padre o come tutte le persone che ci lasciano 1 volta all'anno???

ma che credi? ma che ti passa per la testa?
mi fai veramente INC@ZZ....

uffff.... pessimista... pessimista e pessimista...
io non c'è attimo che penso a mio nonno volato in cielo 16 anni fà... o a mio zio che son ormai 6 anni che non c'è più..

ci penso costantemente.. ogni cosa mi ricorda loro.. un risotto alla pescatora, un orata, il profumo del mare, il sole che batte sull'erba, una risata buffa.. ogni cosa mi ricorda loro... e srà così per ogni persona importante della mia vita che mi lascia.
se un giorno..E DICO SE UN GIORNO..non ci sarai più..ci saranno tante cose che mi faranno pensare a te..tante..tipo..
Il termometro per la temperatura

La cacchina

Lo zumba

Il pavimento

Il gatto

Le zucchine

Le melanzane

La capretta

Ruzzle
ahahah...senza scherzi..ci sono mille cose che mi faranno pensare a te, il tuo sostegno, le tue parole, le lunghe chiaccherate... ti ricorderò ogni giorno Paolo..perchè di persone come te non ci si può mai scordare.
Ti voglio bene.. ma non puoi capire quanto..e ringrazio Dio per aver permesso che i nostri cammini si incrociassero..perchè con te mi sento meno sola..
Un bacio

Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!

Wasp
Membro
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 25 ott 2012, 18:32

Messaggio da Wasp » mar 12 mar 2013, 17:10

Proprio così Sgrausina! Ieri parlavamo di mio zio (il fratello di mio padre morto per un tumore alla gola nel 1997) e di tutte le follie che combinava! Oppure capita davanti alla tv di vedere Berlusconi e ricordiamo le parolacce che mio nonno gli dedicava in sardo! Cerchiamo oppure viene spontaneo ricordare i momenti felici delle persone che non ci sono più! Scusa Paolo forse ho frainteso, ma vedi posso dirlo per esperienza personale,certi parenti hanno fatto visita a mia madre appena le hanno fatto la diagnosi pensavano che mia madre avesse già il piede in una fossa. Volevano avere la coscienza pulita come dire " noi il nostro dovere da buone cattoliche l'abbiamo fatto" da allora neanche più una chiamata, per loro è già morta. Sai che ti dico che vadano a farsi fottere quelle cornacchie! Mia madre c'è ancora e chi ci tiene a lei comprese le amiche ci sono sempre e quando vengono a trovarla non parlano solo di malattie! Loro si ricorderanno sempre di mia madre, le cornacchie no, ma sinceramente mia madre può fare a meno del loro falso affetto! Un abbraccio a tutti e a tutte!


sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31
Località: CAGLIARI

Messaggio da sgrausina » mar 12 mar 2013, 17:16

hey... non ricordavo fossi sarda anche tu :)

Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!

camaluda
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: mar 22 nov 2011, 2:58

Messaggio da camaluda » mar 12 mar 2013, 18:47

Ciao Paolo, ormai da tempo non intervengo ma oggi lo faccio per ringraziare te che esprimendo i tuoi pensieri aiuti involontariamente persone come me. Quando la persona che hai amato passa nell'altra dimensione sono a migliaia le domande che affollano la tua mente devastandoti poco a poco l' anima. Cerchi risposte e ho scoperto che col tempo piano, piano arrivano e a dartele sono un libro, una canzone, un combattente come te. La burocrazie mi definisce “vedova” ma io sento il vincolo del matrimonio più forte di prima...l'amore non diminuisce ma cresce ogni giorno di più. Sopravvivere all'altro non è una fortuna. Sopravvivere all'altro annulla la paura della morte perché sai che solo così ti potrai ritrovare. Tu parli del timore di essere dimenticato ed è lo stesso timore che è presente in me, Lui è dove c'è pace amore e serenità e questo benessere non farà si che si scordi di me?

GRAZIE DI CUORE PAOLO.


doppioastrale
Membro
Messaggi: 78
Iscritto il: sab 25 mag 2013, 3:36

Messaggio da doppioastrale » mer 5 giu 2013, 14:57

Buongiorno a tutti,in questi post quante riflessioni e spunti per capire delle cose anche per chi non le ha vissute di persona come me, almeno personalmente...

Cosa dire, io ho capito questo, non c'è una barricata, del resto le persone sensibili aiutano le associazioni per la ricerca del cancro(anche egoisticamente parlando)anche se non sono direttamente coinvolte, e cosa c'è di più importante che conoscere il vissuto di chi è coinvolto in questi drammi?Io sono in cammino come tutti voi...

Il mio pensiero è molto positivo,io credo che se c'è un Essere Superiore che ci ha creati,sicuramente non vuole assolutamente il nostro male,l'uomo purtroppo non ascolta,gli è stata data l'intelligenza,la capacità d'amare ecc. se si rivolge alla fonte userà bene questi doni, altrimenti in questo mondo duale ne subirà le conseguenze,il vero 'mostro'è l'ignoranza, è la mancanza di consapevolezza delle cose,di chi siamo realmente,del perché siamo nati,del sapere che a ogni causa/azione che genera l'uomo inevitabilmente ci saranno effetti buoni e cattivi a seconda delle nostre buone o cattive azioni,ma questo è per un insegnamento per ricordarci qual'è la nostra vera essenza,è un lavoro di una vita o meglio un lavoro di molte esistenze,siamo tutti nella stessa barca,chi prima chi dopo e non ci sono differenze per chi vede le cose profondamente...

Mi direte è facile parlare così, quando non si è toccati dalla malattia,ma se ricerchiamo veramente ,troveremo le risposte che daranno la pace ai nostri cuori sconvolti,la ricerca può iniziare in qualsiasi momento,ogni cosa che capita ha un senso, non è un accanimento della mala sorte,esiste il Male,il male è una realtà,la vita materiale è una battaglia e diventeremo buoni solo qui e non perché moriremo o andremo in paradiso per chi ci crede a un aldilà...

Vi prego di riflettere,il silenzio dice tante cose...il Signore, risiede in ogni tempio umano,sia nelle persone semplici che nelle persone geniali o sante,nel servizio agli altri, si impara la virtù più grande e piacente a Dio, più di ogni altra:l'umiltà.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”