Disperazione più totale

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Renata75
Membro
Messaggi: 95
Iscritto il: mer 27 nov 2013, 21:37

Messaggio da Renata75 » mer 27 nov 2013, 21:50

Salve a tutti, trovo finalmente il coraggio di scrivere dopo avervi seguiti 'in silenzio' per un paio di mesi....sì un paio di mesi in cui la mia vita è stata sconvolta....Tutto inizia con un marcatore tumorale un pò alto che fa sospettare qualcosa alle ovaie, operata scoprono delle sospette metastasi epatiche...e qui inizia la mia disperazione....Dopo 23 giorni esito dell'istologico: ovaie negative, fegato positivo ma senza certezza se primario o secondario e per questo viene effettuata una tac....io vado sempre più giù, con attacchi di ansia, incapacità di pensare in modo sensato e tanta, tanta paura....io me lo sentivo che sarebbe stata una situazione grave, nonostante mia madre stava (e sta tuttora) benissimo....esito della tac: tumore al polmone con metastasi epatiche, ai reni e al cervello....incurabile! Sono io a ricevere la notizia in prima persona perchè d'accordo con papà sin dall'inizio abbiamo deciso di non dire nulla alla mamma, lei sa solo del tumore al polmone (o meglio sa di avere un nodulo di 2 cm). Ha iniziato la chemio e domani sarà la seconda. Io non vivo più, la mia vita si è annullata, ho attacchi di ansia appena sveglia, la mia vita si trascina in ufficio in attesa della sera quando riesco a trovare un pò di pace interiore, il mio pensiero è fisso, penso solo a lei, a quanto mi fa male il pensiero che abbia questa bestia dentro, ai miei sensi di colpa, all'impotenza di non poter far nulla per guarirla (se postessi glielo estirperei con le mie mani). Ho paura di non farcela....lei ora sta benissimo fisicamente, moralmente è giù, è preoccupata, è agitata...ma cosa le aspetta? cosa CI aspetta? Ho paura, sono terrorizzata....

Vi abbraccio tutti


Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » mer 27 nov 2013, 22:01

Ciao Renata,

hai trovato il posto giusto per dare sfogo alle tue paure, che sono normali e umane.

Cosa vi aspetta? Credo, un po' come è accaduto a tutti noi, un percorso non facile nel quale sarai tu a dover trovare la forza per infondere coraggio e speranza ai tuoi genitori. So che credi di non averla, lo pensavo ankio, ma ce l'hai. Viene fuori quando credi di non farcela a sopportare tutto e viene fuori con una tale violenza che quasi fa male. Credimi, non è facile. Qui, tanti di noi hanno combattuto a fianco di chi amavano e tutt'ora amano. Alcuni di noi, come me o Linetta o Art hanno perso l'amore della loro vita, altri un fratello o una sorella, altri ancora i genitori. Altri lottano tutt'ora tra attacchi d'ansie e paure attendendo esiti ed esami, ma sono lì, tra mille angoscie e pensieri, a dare tutto quello che possono, in una parola il loro amore. Non puoi guarire tua mamma, e a volte non possono nemmeno i medici, ma tu puoi fare qualcosa che nessuno al tuo posto potrà mai fare, starle vicino, stringerle la mano e accompagnarlo perché qualsiasi cosa accada lei possa viverla sapendo di avere chi ama di più al mondo al suo fianco.

Ti sono vicina e se hai bisogno di qualsiasi cosa, sfogarti, un consiglio, mandami un PM e cercherò di fare il possibile.

Erika


danobrats
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: sab 16 nov 2013, 18:46

Messaggio da danobrats » mer 27 nov 2013, 22:05

Cara Renata, che dirti... benvenuta nel club!

Ciò che provi tu è comune a ciò che provano tutti i parenti dei malati, dolore, pena, cordoglio... Soffrite e soffrirete anche in futuro, ma alla fine tutto passerà, il tempo è una fantastica medicina, credimi.

Un pò più critica è la vita di noi malati, credo... che abbiamo subito con la notizia della nostra malattia uno shock indicibile, nessun altro può provare se non noi stessi... abbiamo avuto bisogno di metabolizzare la malattia, avremo momenti di totale sconforto, inizieremo le cure e soffriremo anche fisicamente, e per molti di noi purtroppo finirà in maniera ancora peggiore...

Scusa lo sfogo Renata, non ho motivo di avercela con te, però sono convinto che la pena dei parenti non sia paragonabile a quella di chi forse purtroppo il prossimo Natale non lo trascorrerà insieme ai suoi cari...

Mi auguro che la tua mamma possa almeno trovare giovamento nelle cure e che non soffra fisicamente troppo... ascoltatela... statele vicino quando lo desidera e lasciatele i suoi spazi per elaborare la malattia e ripensare ai momenti felici del passato, almeno io l'ho vissuta cosi su di me.... un bacio alla tua mamma


sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31

Messaggio da sgrausina » mer 27 nov 2013, 22:06

ogni volta che qualcuno scrive per la prima volta mi ritornano in mente tutti gli stati d'animo che avevo io appena scoperto il tumore di papà..

le tue domande << cosa le aspetta, cosa ci aspetta >> son le stesse che ci siam posti e che ci poniamo costantemente tutti noi qui nel forum.

non lo sappiamo e penso che mai lo sapremo..

si lotta nonostante tutto, si lotta e si spera..

quanti anni ha la tua mamma?

Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!

Renata75
Membro
Messaggi: 95
Iscritto il: mer 27 nov 2013, 21:37

Messaggio da Renata75 » mer 27 nov 2013, 22:20

Grazie per avermi 'accolta' e grazie per le vostre parole....e scusami danobrats....quello che hai scritto ferisce il cuore...hai ragione, non si può paragonare quello che prova la persona malata in prima persona con quello che provano i suoi cari, ti faccio tanti in bocca la lupo e ti abbraccio forte forte.

Mamma ha 59 anni, è ancora giovane.....io ne ho 38, sono mamma a mia volta, sono una donna realizzata (buon lavoro, bella casa, bel marito e soprattutto un figlio meraviglioso di 3 anni), ma questa cosa mi ha fatto regredire fino a farmi sentire piccolissima...mi guardo intorno e tutto perde senso, mi sento in colpa per qualsiasi cosa, come se non fosse più mio diritto vivere la mia vita sapendo che mamma andrà incontro ad un calvario che la porterà chissà dove....domani vorrei avere un colloquio con l'oncologa per farmi spiegare le cose nel dettaglio, perchè finora la nostra comunicazione è stata solo telefonica, ma ho così paura...so che non potrà dirmi nulla di peggiore di quanto già detto, ma sono terrorizzata lo stesso...

Dite di sperare...bhè...ho paura anche di questo.....poco fa l'ho sentita, stava guardando la TV, ma diceva di non riuscirci bene perchè ha la vista sdoppiata....lo so che non dovrei pensare al peggio...ma purtroppo sono troppo razionale...e se le metastasi al cervello stiano già dando i primi sintomi? Non ce la faccio....non ce la faccio....


sgrausina
Membro
Messaggi: 1057
Iscritto il: lun 1 ott 2012, 22:31

Messaggio da sgrausina » mer 27 nov 2013, 22:32

questa tua frase << mi sento in colpa per qualsiasi cosa, come se non fosse più mio diritto vivere la mia vita sapendo che mamma andrà incontro ad un calvario che la porterà chissà dove.. >> oddio se vai a rileggere i miei post su papà è la stessa cosa che dicevo io...

mi sentivo in colpa se un giorno non andavo a cena da loro, se non lo chiamavo a tutte le ore, se uscivo più tardi da lavoro, se non andavo in chiesa a fare una preghiera.. vivevo e vivo nello stato di colpa in continuazione.. terribile!

può essere che le metastasi stiano dando i primi sintomi come può essere solo l'ansia..

aspettiamo a domani e aspettiamo di fare la cura..

renata qui non sei sola, come vedi ti capiamo benissimo e tutti ci siamo passati e siamo ancora tutti in barca..

non saranno sicuramente giorni facili anzi.. saranno giorni terribili.. ma qui non sarai sola.. mai!

io qui ho trovato una grandissima famiglia che mi ha aiutato e mi aiuta ancora tantissimo.. ormai son persone che sento costantemente durante la giornata e per me son diventate persone fondamentali nella mia vita..sarei sicuramente persa senza di loro.
dici non ce la faccio.. ma ti assicuro che ce la farai.. ce la facciamo tutti.. dobbiamo per forza farcela!

Gruppo Abbracciamo Un Sogno ... PERCHE' DI CANCRO SI VIVE!!!!

Renata75
Membro
Messaggi: 95
Iscritto il: mer 27 nov 2013, 21:37

Messaggio da Renata75 » mer 27 nov 2013, 22:40

Sgrausina, lo so che qui potete capirmi, che solo qui posso esprimere tutto quello che provo sentendomi compresa...perchè avete vissuto o state vivendo la mia stessa esperienza. Grazie per questi spazi, grazie per la vicinanza, grazie per i consigli che mi darete e la forza che mi infonderete...è dura da accettare, è un dolore così forte che conviverci sembra impossibile....dici che ce la farò...lo spero....

un abbraccio


danobrats
Membro
Messaggi: 19
Iscritto il: sab 16 nov 2013, 18:46

Messaggio da danobrats » gio 28 nov 2013, 1:51

Eccomi Renata.... cerco di aiutarti un pò... che tipo di tumore al polmone è? stadiato al quarto grado? per le metastasi al cervello non credo ci siano molti problemi, sono le prime a regredire con la terapia... tranquilla!!!

Di che città siete?

Cerca almeno tu di essere sempre lucida nell'affrontare la cosa, è molto importante credimi!

Per qualsiasi cosa... sono qui! (A parte un pò di piccoli casini come chemio, pet, aghi aspirati, tac, ecografie.... tutte cose che ormai fanno parte della routine della mia giornata, come prima lo era andare in ufficio o in palestra)


rigoletto
Membro
Messaggi: 1066
Iscritto il: gio 18 lug 2013, 6:52

Messaggio da rigoletto » gio 28 nov 2013, 2:04

forza!!!!!!!


GIORNOPERGIORNO
Membro
Messaggi: 1177
Iscritto il: lun 18 ott 2010, 16:08

Messaggio da GIORNOPERGIORNO » gio 28 nov 2013, 3:55

Ciao Renata,

sai .. come ti hanno detto, quello che provi lo sentiamo tutti ...

Per chi ha un genitore coinvolto (come nel mio e tuo caso), credo sia anche un po' l'inversione dei ruoli che sconbussola ...

Prima si è figli, poi, con la malattia, si diventa improvvisamente GRANDI, e infine genitori dei nostri padri e madri, di cui gestiamo rapporto con i medici e difficoltà-

Si diventa adulti, anche, come nel mio caso , lo si è già da un pezzo ....

Non è facilissimo questo passaggio, perchè avviene in un momento di grande paura e dolore.

Qui troverai tanto affetto, è garantito.

Forza !


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”