Le due "C": cancro/cambiamento

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » gio 25 ott 2012, 3:09

Per me il cancro è stata una opportunità per ripensare il mio modo di vivere, migliorandolo.

Al riguardo una nota oncologa, commentando un mio post in un'altra rubrica, così scriveva:
"La malattia, come i traumi più profondi e gravi, provoca sempre cambiamento.

Non tutte le persone che si trovano a vivere il dramma del tumore percepiscono il cambiamento positivo, anche se le testimonianze su una migliore qualità di vita di relazione sono tante. Probabilmente le priorità, i valori, la spiritualità, le passioni, e i desideri trovano collocazioni diverse rispetto ai "doveri".

Una ricerca commissionata dal Forum Italiano di Europa Donna ad Astra Ricerche pochi anni fa ha dimostrato che dopo un tumore al seno le donne ampliano gli spazi per la creatività, per ciò che è spirituale e istintivo, per le passioni,e riducono invece gli spazi per i cosiddetti "doveri". Chiaro che ogni persona ha reazioni totalmente individuali , tuttavia l'ascolto di centinaia di persone ci permette di concludere che spesso la reazione successiva al tumore sia globalmente "positiva", cioè con la scoperta di alcuni elementi di miglioramento per la vita personale, ma non è sempre così ed è necessario tenere conto di tutte le sensibilità. A volte il dolore non viene trasformato in forza positiva, ma tenuto così come, cioè come dolore e forza negativa."
Porgo a tutti un caro saluto. Un affettuoso-particolare saluto a Linetta che segue e commenta assiduamente, a Mariasole, ad Ambra, al caro Paolo, a Pà, al mio caro amico Luciano a cui auguro ogni bene, a quanti mi leggeranno.

Ciao!

Giuseppe


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » gio 25 ott 2012, 3:55

Bravo Giuseppe...

io sono una di quelle che vive di passione per le persone vicine e care... come voi cari ma CARI amici miei... purtroppo anche nella mia famiglia il Cancro ha provocato un grande Cambiamento... la distruzione ... la paura di perdere tutto ciò che più ho caro... la paura dell'abbandono...

Dopo questo anche una semplice tosse mi preoccupa...

un bacio miei cari amici di avventura... miei sostegni nelle giornate buie...


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » gio 25 ott 2012, 4:04

Ciao Giuseppe caro, ti auguro una notte riposante e serena.. Noi veniamo spesso cullati dalle tue confortanti e profonde parole..

Ambretta, il cancro rivoluziona la vita di tutti... Con grande bravura, e dopo un meticoloso lavoro su di se', credo si possa definirlo portatore anche di cambiamenti positivi...

Speriamo di essere così bravi..

Un abbraccio, buona notte

Linetta


frollina
Membro
Messaggi: 75
Iscritto il: sab 14 lug 2012, 18:02
Contatta:

Messaggio da frollina » gio 25 ott 2012, 12:53

La malattia toglie, la malattia dà. A me ha tolto tantissimo ma per contro mi ha offerto nuove opportunità che prima non avevo mai preso in considerazione. Un abbraccio a tutti


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » dom 28 ott 2012, 2:43

Ecco cosa scrive la dottoressa Ménard sul cambiamento:
"Non tutti i pazienti vivono però le stesse esperienze. Cristina Piga si ammala di tumore al colon a quarantacinque anni e nel suo libro- Ho il cancro e non l'abito adatto- racconta la sua battaglia contro il tumore, combattuta a colpi di ironia e umorismo, ma forse non di rinascita o di revisione di priorità, cui non sembra credere. Ognuno ha la sua personalità, la sua storia, e non tutti vogliono o riescono a rinascere.

Ci sono persone che non trovano mai la forza di reagire e continuano a sentirsi pazienti per tutto il resto della loro vita, qualunque sia il loro stato di salute. Con loro ha vinto il cancro, anche se magari ne sono già guarite da anni. Sono persone che riconosco già dalla voce angosciata quando mi telefonano e che vanno aiutate a metabolizzare le paure, a comprendere la speranza che viene oggi dai risultati della ricerca, a trarre dall'esperienza del cancro quello che c'è di positivo. Il cancro è una esperienza che già di per sé riduce l'aspettativa di vita: è un peccato vivere male ciò che rimane".
Auguro a tutti una notte serena.

In chiusura un particolare saluto a Paolo, a Linetta, ad Ambra, a Pà(in bocca al lupo per il percorso curativo postintervento), a Giornopergiorno, a Frollina che affronta il cancro con grande grinta, al mio caro amico Luciano che sta per iniziare le cure.

Ciao!

Giuseppe


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » dom 28 ott 2012, 2:58

Ciao a tutti

bellissimo il testo da te portato caro Giuseppe

e mi unisco ai tuoi saluti

e un grosso in bocca al lupo a tutti e anche a Luciano

Ambra


rosapinanicolettaanna
Membro
Messaggi: 372
Iscritto il: mar 25 set 2012, 17:53

Messaggio da rosapinanicolettaanna » dom 28 ott 2012, 2:21

Ciao ragazzi ho letto con meraviglie le tue parole giuseppe è concordo ,io malgrado ancora devo curarmi non mi sento una paziente ne una vittima ma una al quale é capitato un altra buca sul mio percorso mi fa cadere ma mi rialzo è continuo ad andare avanti finche avro strada da percorere forze x farlo è imaginazione x dipingere di tanti colori accesi una disegno che era nero è sta a me farlo diventare un arcobaleno nella pioggia un raggio di sole colora il cielo griggio diventa coloratiximo vi auguro tanti colori nei vostri cieli e tanta felicita nelle vostre vite,in bocca al lupo a chi serve e un bacione ambra stammi bene a presto


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » dom 28 ott 2012, 14:07

Brava Rosapina...,

apprezzo il tuo pensiero: sono caduta in una buca, mi rialzo e continuo ad andare avanti...

Siamo esseri umani fragili, a volte, però, percepiamo in noi, nei momenti difficili, inaspettate forze interiori che ci aiutano a non abbatterci!

Io appartengo ad una generazione i cui genitori vissero la guerra. Genitori che prevalentemente insegnavano ai figli la capacità di rialzarsi e andare avanti nonostante tutto!

Mi piace leggere la tua determinazione, la voglia di pensare al meglio.

Auguri di cuore.

Ciao!

Giuseppe


rosapinanicolettaanna
Membro
Messaggi: 372
Iscritto il: mar 25 set 2012, 17:53

Messaggio da rosapinanicolettaanna » dom 28 ott 2012, 19:08

Grazie giuseppe da come ti definisci sembra tu ti voglia invecchiare,da come scrivi invece 6 giovane dentro è cio che conta,posso chiederti da dove scrivi?e non dirmi da pc di casa perchè me muoio dalle risate ahah scusa ho un umorismo tutto mio,cmq mi fa piacere che la tua lotta l"ai vinta anch"io da come parla il medico x me sembrerebbe uguale,ho altre lotte piu difficile in corso è quelle temo di potere perdere,poi morrirei di dolore è non x malatia buffa la vita però mi da la forza contro un cancro che al inizio ero condannata e invece x una banale sfiga rischio di perdere la mia bambina,e malgrado lotto non riesco a vincere questa battaglia!mah vabbé ovunque mi trovo è sembre uguale non capisco perché cio questa nuvola nera su di me?a presto ah mi chiamo pina rosa é il mio cognome baci e abbracci


GIUSEPPE
Membro
Messaggi: 734
Iscritto il: gio 14 ott 2010, 20:26

Messaggio da GIUSEPPE » lun 29 ott 2012, 1:42

Cara Pina,

è proprio così ti scrivo dal "pc di casa"!!!!!!
Stai vivendo un periodo difficile e molto complesso, ed è per questo che ti auguro di intraprendere, al più presto, un nuovo percorso di vita ove potrai vivere con serenità.

Ciao, in bocca al lupo per tutto.

Giuseppe


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”