fidanzata

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
Wasp
Membro
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 25 ott 2012, 18:32

Messaggio da Wasp » lun 7 gen 2013, 5:20

Ciao Peste come stai? Linetta ha ragione ( è saggia ha sempre ragione!!) è ora di pensare a te stessa. Forse in questo momento lui è fragile e la sua famiglia tende ad essere iperprotettiva. Tu devi vivere, forse era destino lasciarsi o forse un giorno tornerete ad essere felici insieme, ma ora è inutile chiedersi il perchè del suo comportamento. Devi distrarti un pò, forse non dovresti chiedere come sta perchè è ancora più logorante per te. Otto anni sono tanti hai ragione ma chissà che cosa ti riserva il futuro. Chiusa una porta si apre un portone, e magari quel portone non è fragile e facilmente condizionabile. Tu non hai nulla da rimproverarti, hai tutto il diritto di vivere una vita felice anzi, meriti una vita felice. Un abbraccio

Beatrice


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » lun 7 gen 2013, 5:24

Peste, un abbraccio affettuoso anche da me..ci darai tue notizie???

Beatrice, ciao, vedo che stasera scrivi molto, mi fa piacere..e scrivi cose belle, solidali..ho letto nell'altro post nuovamente la descrizione della situazione che hai a casa, certo deve essere faticosissimo...altro che sentirsi fragili!! E' il minimo! Hai un bel carico da portare.

Ciao cara, stai bene, ciao a tutte le donne coraggiose che scrivono qui.

Linetta


peste
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 27 set 2012, 23:11

Messaggio da peste » lun 7 gen 2013, 17:06

Mi piace iniziare questa mia "lettera" col salutarvi come vi ha salutato Linetta: Ciao a tutte " donne coraggiose", perchè è vero, tutte siamo accomunate dal dolore che stiamo/abbiamo provato nell'affrontare una malattia, ma tutte indistintamente abbiamo dimostrato grande coraggio, e per questo vi stimo davvero tantissimo!!!!!

Inizio col rispondere a Wasp...non ce la faccio a non informarmi su come sta lui. Certo, razionalemente sarebbe più giusto, infondo non fa più parte della mia vita, forse e dico forse, mi aiuterebbe a uscire prima da questa situazione, ma non sarei io... non sono tanto gli 8 anni, penso che se vuoi bene a una persona non puoi cancellarla dalla tua vita così, non riesco a non sapere come sta, perchè il dubbio che possa non stare bene fà ancora più male. E' vero anche, che così è come se fossi legata a lui da un filo sottilissimo, ma sempre legata a lui, ma...un giorno, quando il suo decorso sarà più stabile lo farò, ma ancora ho troppa paura per la sua vita e non ce la faccio!

Ieri purtroppo ho avuto la notizia che l'ultima biopsia non è andata bene come le altre...ha avuto un principio di rigetto. D'istinto avrei voluto chiamarlo, sentirlo, forse fargli sentire che io comunque ci sono, ma ho resistito e non l'ho fatto. Certamente non avrebbe capito questa mia chiamata, probabilmente lo avrebbe anche infastidito e... mi rendo conto ancora una volta che, piuttosto che fare quello che avrei voluto fare ho pensato a quello che avrebbe preferito lui. Comunque, da oggi dovrà affrontare una serie di analisi, per controllare che, modificando il dosaggio di alcuni medicinali il rigetto possa rientrare. So quanto stia male, i medici gli avevano detto che se la biopsia fosse andata bene gli avrebbero permesso di uscire 4 gg dall'ospedale, lui già si era organizzato...e ora sicuramente ha solo una grande paura e una grande delusione...e io sono qui,a sentirmi inerme in tutto questa questa situazione.

Passiamo a me...che dire?? per fortuna c'è il lavoro che tiene occupata la mia testa per qualche ora...dico qualche ora perchè anche se lavoro 8/10 ore al giorno, ancora parecchie volte mi scopro assete con la testa, magari penso a quello che gli direi se avessi mai l'occasione di incontrarlo. Si, penso spesso a quello che gli direi, per alcune cose sarei cattiva, avrei tante cose da chiarire e rinfacciare, ma anche perchè penso che per concludere una storia come la nostra, devo concluderla senza portarmi strascichi di cose dette e non dette, devo chiuderla con "violenza", con rabbia, perchè altrimenti dentro di me rimane sempre la sensazione che sia un "arrivederci" e non un "addio".E un "arrivederci" nel mio caso fà solo male.

Per il resto diciamo che provo ad andare avanti...molti mi dicono:"stai reagendo bene", da un lato mi fa piacere, dall'altro mi rendo conto che è una maschera. Dietro quei miei sorrisi si nasconde una gran tristezza e solitudine, che nessuno forse comprende.

Prima che ci lasciassimo c'è stato il mio compleanno, ve ne avevo parlato...sono andata a prendermi una cosa da bere con 2 amici, un'amica ha scattato qualche foto che poi ha pubblicato in uno dei social network più famosi...quando alcuni amici le hanno viste, anche lui quando le ha viste mi ha/hanno detto:"stavi bene, ti divertivi". ma cosa?? L'unica persona che avrei voluto accanto non c'era, era a Km di distanza, e io stavo bene??? No, stavo uno schifo, eppure i miei amici, lui pensavano questo. O fingo bene, o nessuno ha mai capito come sono e quanto stessi male. Non amo farmi vedere triste in pubblico...non mi piace piangere in pubblico, neanche con gli amici, ma per questo ero felice?? Forse però lo dovevo essere, visto che il regalo più grande e bello lo avevo ricevuto, era arrivato il cuore per cui tanto avevo pregato.

Comunque, a parte questo, alteno giorni tristi a giorni più o meno tranquilli...anche se mi rendo conto che i giorni più o meno tranquilli sono i giorni in cui mi aspetto qualcosa, una sua chiamata, quelli tristi invece sono quelli in cui ho la consapevolezza che quella chiamata non arriverà mai.

Ma come tutto, anche questo periodo difficile passerà, e il tempo ci darà le risposte che vogliamo. Spero sia così!!!!!!

Ancora devo pensare ai buoni propositi per quest'anno, ma sicuramente uno sarà il prendermi maggiore cura di me...vi terrò comunque aggiornate...parlare con voi e leggere le vostre riflessioni ma dà una grande serenità. Grazie mie coraggiose compagne d'avventura!!!!!!

Un abbraccio a tutte!!!!!


Wasp
Membro
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 25 ott 2012, 18:32

Messaggio da Wasp » lun 7 gen 2013, 17:33

Buongiorno care combattenti, cara Peste è terribile quando le persone pensano che tu stia bene quando invece soffri come un cane e ancora più terribile quando quasi ti rinfacciano un sorriso... La rabbia che hai dentro è normale anche io e chiunque lo sarebbe! Poco tempo fa ho conosciuto una ragazza che dopo 10 anni è stata lasciata dal ragazzo... per sfogare la sua rabbia faceva boxe. Anche io un periodo l'ho fatto e mi ha aiutata a scaricare tutte le tensioni. Magari puoi fare un pensierino su un'attività che ti liberi un pò da questa rabbia. A me è servita. Un abbraccio


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » lun 7 gen 2013, 19:25

Bella l'idea della boxe... magari con la suocera... eheheh

peste non l'avrei chiamato anche io... ma sarei andata direttamente da lui giusto per fargli che capire che ci tengo ancora a lui.... certo è più il rischio di una porta chiusa... ma io sono così...

e per quello che dicono gli amici ti vedono felice e che stai bene?? Digli ok... e non ci pensare e se ti chiedono come stai? Cosa gli rispondi? Purtroppo la gente ci conosce solo fino ad un certo punto quello che abbiamo nel cuore nessuno lo sa... forse dovremmo piangere 24 ore su 24 per far capire che stiamo di MERDA... ma se lo facessimo saremmo incoscienti e quindi come la giri alla fine è meglio che gli altri ti vedano bene...

Ora penso al tuo ex compagno che anche nella situazione in cui è lo prenderei per i capelli ma non per quello che ha fatto ma PER QUELLO CHE HA PENSATO... purtroppo l'uomo ha una capacità di vedere il marcio ovunque non pensano a quello che noi possiamo provare o a cosa stiamo pensando... loro vedono il peggio e basta... ti faccio un esempio se dovessi dire al mio compagno l'acqua è calda lui mi direbbe che cazzo dici è fredda... l'uomo a volte è così UN CASINO

peste ti sono tanto vicina...

ti stritolo e ti direi vai da lui anche rischiando di trovarti la porta chiusa in faccia in fin dei conti siete amici almeno lo spero... un bacio

Ambra


peste
Membro
Messaggi: 9
Iscritto il: gio 27 set 2012, 23:11

Messaggio da peste » mer 9 gen 2013, 0:23

Ciao a tutte, ringrazio sia Wasp che Angiame per il consiglio della boxe, è uno sport che ho praticato anch'io in passato, e...si, penso che lo seguirò...magari prendere a pugni il sacco immaginando tutte le persone che mi hanno fatto soffrire poterbbe farmi stare meglio, perchè ho tantissima rabbia da scaricare.

Poi, ringrazio Angiame per il consiglio di salire da lui a dirgli quello che penso, ma non lo seguirò...prima perchè comunque potrebbe essere nocivo per lui..non è che ancora fisicamente e psicologicamente stia bene, eppoi perchè potrei essere cattiva, molto cattiva, troppo cattiva.

In un altro momento l'avrei fatto. In passato , per una crisi che avevamo avuto ho preso l'aereo e sono andata dove abitava per affrontarlo. E' inutile dire che in quell'occasione non ho concluso niente, ci siamo chiariti qualche mese dopo in altre circostanze. Comunque non lo farò, forse per il semplice fatto che nonostante i sentimenti mi sono stancata...mi sono stancata di combattere sempre e per tutto, mi sono stancata di dimostrare, mi sono stancata di aspettare un suo gesto senza che però accade mai...No, non lo farò...questa volta lascerò che sarà il destino a decidere...non forzerò le situazioni.

Grazie davvero a tutte, vi sento tutte molto vicine, quasi sento lo stritolamento ehehehe

stefania


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mer 9 gen 2013, 0:43

Brava Stefania... fai bene...

io in sti giorni ne sento di ogni... a casa intendo... quindi capisco il tuo non ne voglio più sapere...

ti ho detto di andare da lui solo perché avevi scritto che volevi sapere di lui...

Perché quello che penso te l'avevo già scritto nel mio primo commento... eheheh... pù pù ble ble

e un bel vaffa...

facci sapere però come va ok?

ti stritolo così forte :-)

un bacio grande

Ambra


paolo60
Membro
Messaggi: 242
Iscritto il: ven 5 ott 2012, 16:34

Messaggio da paolo60 » mer 9 gen 2013, 0:46

Apparte lo scaricare la rabbia su un sacco da box e andare a dirgliene quattro a qualcuno ci sta un altro modo per sentirsi meglio. ...si chiama PERDONARE. Capire che le persone a volte possono sbagliare più per ignoranza che per cattiveria. Perdonare significa sentirsi prima di tutto meglio con se stessi,significa trovare una forza dentro che non si sapeva di avere. Poi va bene tutto il resto compreso il sacco da box. Vi auguro che voi possiate trovare questo percorso. Il mio e solo un piccolo consiglio dato da un piccolo uomo che e ancora più piccolo davanti ad un tumore ma che ha imparato a vivere in pace perdonando se qualcuno ci ferisce.


angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mer 9 gen 2013, 0:55

Paolo non siamo madre Teresa... eheheh...

perdonare nel cuore va bene... ma sparisci dalla mia vista...

:-)


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”