Le fortune di essere malati

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Elegra
Membro
Messaggi: 738
Iscritto il: dom 2 apr 2017, 14:13

Re: Le fortune di essere malati

Messaggio da Elegra » dom 25 ago 2019, 18:39

3persempre ha scritto:
sab 24 ago 2019, 13:32
Purtroppo in Lombardia il pass per i disabili non l'hanno dato a mio marito. Abbiamo fatto la richiesta e ci è stata rifiutata, nonostante comunque avesse grossi problemi di affaticamento e frequenti labirintiti conseguenti a farmaci e operazione. Ci hanno detto che non potevano darglielo perché non aveva avuto conseguenze "dimostrabili" per l'operazione al cervello, ovvero paresi totali o parziali.

La pensione era davvero ridicola, ha chiesto quella per l'inabilità e la richiesta è stata respinta anche quella perché lavorava. Peccato che lavorasse proprio perché non potevamo mantenerci con l'aria che respiriamo e perché gli faceva bene a livello morale, per quanto fisicamente lo debilitasse molto.
Gli incontri con i medici dell'inps sono stati la maggior parte delle volte sgradevoli, degli interrogatori con domande a volte ambigue che sembravano volere svelare un nostro tentativo di fregare lo Stato. Mio marito ne rimase molto amareggiato e mortificato. Sarà che era alto 1.83 e camminava a testa alta, probabilmente bisognava andare lì a piangersi addosso. Si parla di luglio 2017 ed è morto a gennaio 2018, capirete che non potesse stare bene.

Va be', insomma, sono contenta che alcuni di voi abbiano trovato persone più competenti e più umane. A noi nessuno spiegò niente su dentisti ecc, anzi, gli dissero di non affrontare cure a riguardo perché in concomitanza della chemio non era indicato :roll:
Quindi SeMa fai benissimo ad aprire questo topic e a diffondere queste importanti informazioni. Magari dicci di che regione sei, così possiamo farci un'idea di dove ci sono certe opzioni percorribili...
Poi non escludo che certe cose siano possibili anche qui e semplicemente siano state tenute all'oscuro.
Anche per mia mamma abbiamo fatto non so quante visite per far avere a me la 104 (eppure aveva un cancro metastatico 4 stadio metastasi al fegato...anni 75 alla diagnosi) mi servivano solo i giorni di permesso per portarla alle chemio...
Ho tentato di chiedere il pass disabili per l'auto ma al Comune di Milano senza nemmeno leggere la documentazione mi hanno detto che secondo loro stava bene e poteva camminare. Stava così bene che dopo quattro mesi è morta.
Vivi ogni giorno come se fosse ogni giorno
Ne' il primo ne' l'ultimo
L'unico

Elena3
Membro
Messaggi: 76
Iscritto il: dom 2 set 2018, 14:59

Re: Le fortune di essere malati

Messaggio da Elena3 » dom 25 ago 2019, 22:50

Io, a Genova, non ho avuto alcun problema da quel punto di vista. Mamma ha subito una visita/colloquio a cui io non ho potuto assistere, ma la sensazione è stata che bastasse la cartella clinica (k pancreas). Mi avevano spiegato che sarebbe stato automatico e abbastanza veloce e, almeno per la questione 104 e accompagnamento, è andata così. In questo percorso siamo state fortunate.

Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”