Malato terminale..

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
angiame
Membro
Messaggi: 2785
Iscritto il: lun 11 giu 2012, 21:21

Messaggio da angiame » mar 13 ago 2013, 16:32

Alice...

Che dire??

Ognuno vive il proprio dolore a modo suo...

Se non piangi non vuol dire che non soffri!
Quello che ci accomuna è il vuoto che loro ci hanno lasciato...

Un vuoto incolmabile...
Se mai avrai bisogno noi saremo qui

io ti tengo nel mio cuore...

Un grande bacio

e ti stritolo

tua Ambra


Sarah
Membro
Messaggi: 343
Iscritto il: sab 23 feb 2013, 14:35

Messaggio da Sarah » mar 13 ago 2013, 18:47

Ieri ho finito di leggere un libro e un passo rendeva bene proprio il momento del "dopo", ve lo riporto.
"Sapevamo tutti che la perdita di E. non si sarebbe fatta sentire subito. Avremmo cominciato a vacillare col passare del tempo, saremmo crollati a terra in futuro, non lì, dove potevamo ancora vederla, sebbene sotto le assurde sembianze di un'urna, bensì nella nostra via, dove non avrebbe più ramazzato, o in giardino, dove invano si sarebbero rifugiati gatti feriti dal passo vellutato e cani randagi cui nessuno avrebbe più gettato il cibo.

E. si era portata via un pezzo delle nostre vite." (M.Szabò- La porta)
Forse è per questo che soffriamo doppiamente, sia per l'assenza della persona cara, sia per tutte quei pezzi della nostra vita che muoiono con lei: i pranzi dela domenica, la telefonata della sera, un gesto condiviso.
forza Alice e forza a tutti noi...


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » mar 13 ago 2013, 18:57

Mi sono venuti i brividi. Infatti per me i momenti più dolorosi sono le cose che facevamo insieme, anche solo bere il caffè, guardare insieme determinati film, certe canzoni che piacevano a tutt'è due. E poi non salire più da lei quando passo davanti a casa sua e non vederla più affacciata al balcone dove spesso mi aspettava... Che tristezza...


Franco zhu
Membro
Messaggi: 83
Iscritto il: mer 26 dic 2012, 19:48

Messaggio da Franco zhu » mar 13 ago 2013, 20:59

grazie a tutti del supporto.. Anche a me vengono delle crisi di pianto sopratutto quando sono triste per cose mie e penso che io il papà che mi consola non c'è più.. È più passa il tempo e più mi manca.. Pensavo c ne più passava il tempo più mi sarei "abituata" invece più passa il tempo e più sto male.. Perché vivo le giornate e penso che papà non ce piu..sto realizzando come dite voi..


DUEMILANOVE
Membro
Messaggi: 36
Iscritto il: mar 19 feb 2013, 18:10

Messaggio da DUEMILANOVE » mer 14 ago 2013, 3:06

nn potrai mai abituarti alla sua mancanza, riuscirai a continuare a vivere xkè dopo tutto è quello ke dobbiamo fare e che sicuramente loro vorrebbero!!

ti abbraccio!!


Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » mer 14 ago 2013, 5:00

Credo che ci sia una fase per tutto, ora tu Alice, io, Sara e tanti altri attraversiamo questa fase in cui stiamo prendendo coscienza di quanto è accaduto.

Non sarà così sempre, ci sarà un momento in cui il dolore si attenuerà. Non potremo e credo nessuno di voi vorrebbe cancellare quanto è successo, perché questo significherebbe cancellare le tracce di chi abbiamo amato e ancora amiamo così tanto. Ma credo che a un certo punto, il cuore capirà e forse potremo tornare a sorridere.

Ti abbraccio Alice


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » mer 14 ago 2013, 5:05

Esatto Erika, è proprio così che va. Il cuore non si rassegna ma si adegua all'idea per poter godere degli attimi più belli che si sono vissuti con la persona amata


Franco zhu
Membro
Messaggi: 83
Iscritto il: mer 26 dic 2012, 19:48

Messaggio da Franco zhu » dom 18 ago 2013, 15:27

Buongiorno, a voi è capitato di sognare i vostri cari in sogno? Io ho perso papà da 21 giorni e l ho già sognato un po' di volte ma mi sono rimaste impresse due sogni.. Il primo papà che mi dice di mettere i fiori in una certa maniera in un buchetto sulla lapide e quel buchetto c era veramente e ieri ho sognato che papà diceva che il lumino che gli ho attaccato era caduto e stamattina sono andata li è veramente era caduto e non si accendeva più proprio come l ho sognato !!! Papà viene a parlarmi nel sogno? Capita solo a me.. Ai miei fratelli non é mai successo..


MaraLi
Membro
Messaggi: 674
Iscritto il: mar 6 ago 2013, 4:30

Messaggio da MaraLi » dom 18 ago 2013, 15:31

Ciao Franco, no, non capita solo a te. Personalmente non mi è successo ma è capitato a persone a me vicine. Mia nonna sognava spesso mia mamma e puntualmente avveniva ciò che sognava. Prendilo come un segno positivo Franco. Il tuo papà ti è vicino e ti protegge. A presto.


Erika76
Membro
Messaggi: 1209
Iscritto il: mar 9 lug 2013, 23:45

Messaggio da Erika76 » dom 18 ago 2013, 15:58

Ciao Alice,

come stai?

Credo che i sogni siano uno specchio dei nostri rapporti e dei nostri desideri.

Tuo papà comunica con te, lo fa parlando dei fuori o della lampada, ma in realtà vuole farti sentire che c'è e regalarti serenità. Io non sono ancora pronta evidentemente a parlare con Dani dal momento che credo di non aver ancora accettato e metabolizzato l'accaduto. Infatti, nei rari sogni in cui era presente, lui era ancora qui e io attendevo angosciata l'esito di una tac che non arrivava mai...

Credo che lui lo sappia, non sono pronta e quando lo sarò, probabilmente lo vedrò bello e sereno come l'ha sognato il fratello o mia mamma.


 


  • Discussioni correlate
    Risposte
    Visite
    Ultimo messaggio
Bloccato

Torna a “Raccontiamoci”