Maledetta bestia...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
antonella90
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: sab 5 gen 2013, 20:24

Messaggio da antonella90 » lun 7 gen 2013, 2:49

Grazie Linetta...l abbiamo fatta quest'estate. Dopo il trapianto stava bene,2 mesi di pura salute... Che rabbia!!! :( Ma io in cuor mio sono convinta che ci sia di nuovo una ripresa nonostante tutto adesso sia nero. Adesso si è fatto la barba,sta decisamente meglio... C'è questa cavolo di febbre che non vuol passare,forse è la malattia.


BETTI
Membro
Messaggi: 18
Iscritto il: lun 7 gen 2013, 2:51

Messaggio da BETTI » lun 7 gen 2013, 3:59

antonella,sono tre volte che inzio un discorso ma poi cancello tutto. . . sembra che tuutto sia una cazzata,io sto imparando a vivere alla giornata, domani è un altro giorno..ti abbraccio


antonella90
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: sab 5 gen 2013, 20:24

Messaggio da antonella90 » lun 7 gen 2013, 5:01

Tranquilla betti... Lo so,spesso neanch'io trovo le parole con la gente che si trova nella mia stessa situazione... Il fatto di dover vivere alla Giornata non mi piace affatto... Vorrei avere tanti progetti da poter portare a termine,ed invece no...ogni giorno è sempre tutto uguale. Casa,lavoro,ospedale e casa...si va a letto e poi si ricomincia appena suona la sveglia


antonella90
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: sab 5 gen 2013, 20:24

Messaggio da antonella90 » lun 7 gen 2013, 5:02

Tranquilla betti... Lo so,spesso neanch'io trovo le parole con la gente che si trova nella mia stessa situazione... Il fatto di dover vivere alla Giornata non mi piace affatto... Vorrei avere tanti progetti da poter portare a termine,ed invece no...ogni giorno è sempre tutto uguale. Casa,lavoro,ospedale e casa...si va a letto e poi si ricomincia appena suona la sveglia


Wasp
Membro
Messaggi: 314
Iscritto il: gio 25 ott 2012, 18:32

Messaggio da Wasp » lun 7 gen 2013, 5:08

Antonella, Delusa, Betti, Linetta, Angiame abbiamo provato tutte lo stesso sentimento un senso di solitudine opprimente.. anche io ormai non parlo con le amiche perchè per fortuna non sanno che cosa significa è vero soltanto chi attraversa il tunnel del tumore sa cosa vuol dire sentirsi impotenti vedere gli altri " normali" che ridono scherzano fanno una vita "normale".. Non so voi ma io mi sono annullata completamente. Riesco a parlare solo con le persone del forum perchè ci sono passate o stanno vivendo il mio stesso percorso. Mi sento bene quando leggo buone notizie, quando leggo Giuseppe che è guarito o avere notizie incoraggianti da chi è stato male e ora si è ripreso.Vorrei sentire buone notizie ..


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » lun 7 gen 2013, 5:20

Ciao Antonella,

la routine è snervante ma, sai, anche quella fa parte della vostra storia..fa ormai parte di voi..

Quando la sveglia suona, si vorrebbe fare di tutto tranne che cominciare una nuova giornata di ansie, attese, paure...io mi dicevo "come farò oggi a sopportare, non vedo l'ora che arrivi la sera", poi però facevo tutto ed alla sera ero triste, molto, perchè lui era molto malato, non gli avevano dato nessuna possibilità e purtroppo le loro parole si sono rivelate presto più che esatte..

Un altro giorno passa, ma è un giorno assieme..certo, fai bene a sperare in un suo ulteriore recupero, però anche queste giornate così uguali e faticose hanno un loro sapore, il vostro.

Ti abbraccio forte, ora sarai tornata a casa dall'ospedale..riposa bene, se puoi..

Linetta


ariale
Membro
Messaggi: 82
Iscritto il: sab 30 giu 2012, 19:44

Messaggio da ariale » gio 10 gen 2013, 22:21

Ciao Antonella, solo un abbraccio, grande grande, a tutti e due...


paola85
Membro
Messaggi: 87
Iscritto il: dom 18 mar 2012, 11:53

Messaggio da paola85 » gio 10 gen 2013, 23:40

Cara Antonella,

ho appena letto i tuoi post e mi sono -umilmente- ritrovata in alcune tue parole, mi hai fatto venire i brividi a dire il vero e anche nei commenti delle altre sagge amorevoli delicate donne che popolano questo forum. Ti capisco quando dici che ti sei annullata, per esempio, quando dici che non ti va di vivere alla giornata (è difficile, soprattutto nella nostra cultura, alla tua età, ci proiettiamo sempre di qua e di là) capisco la tua rabbia, la tua stanchezza, so che la vita ti sta chiedendo tanto e non sai quanto me ne dispiace... posso dirti qualcosa? Antonella, il tempo per i tuoi progetti, l'avrai. Questo tempo, verrà. Avrai tutto il tempo per guardare in avanti e per guardare indietro, per accarezzare sogni e cullarti nei ricordi. Ora però è il tempo per altro. Concentrati sul presente che avete. Linetta azzecca come sempre le parole quando scrive che ogni giorno è un giorno insieme. Assapora questi momenti perché sono sacri. I giorni, con lui all'ospedale, con i dolori che sente, possono e devono essere uno diverso dall'altro, Antonella. Non hai la bacchetta magica, ma hai fatto tanto e puoi ancora fare tanto, come sai. Quando è sveglio, parlate, comunicate, lasciate i vostri cuori aperti, ascoltalo come ha scritto benissimo Dome. Se dorme, accarezzalo, benedicilo, tienigli la mano, continua a dargli l'amore di sempre, anzi di più, trasmettigli tutta l'energia che puoi, non necessariamente un'energia che lo «pompi su», ma continua a dargli forza, a dargli amore, guardalo e prega o medita e va a fondo del tuo animo e vedrai che laggiù tutto è immobile, non avrai paura, hai tutta la forza in te, dagli pace, medita sul suo cuore, collegati mentre lo guardi e infondigli la tua tranquillità il tuo amore.

La vostra foto è meravigliosa.

Ti penserò tanto.
Un saluto a tutti. Pao


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » ven 11 gen 2013, 6:04

Ciao Paola, mi e' piaciuto molto il tuo scritto ed in particolare la descrizione del silenzio quando lui dorme..

E' un silenzio che avvicina molto, le parole non servono. A me quel silenzio manca molto, era intenso, profondo. Tenergli la mano valeva più di tutto il resto. Sono momenti da vivere in pieno, con la consapevolezza che sono unici.

Il tempo per le altre cose, verra', hai ragione.

Antonella, non hai più scritto o forse non ho letto più io le tue parole, sul Forum arrivo alla sera ma ultimamente preferisco leggere..

Come stai tu?

Paola..ti sento molto vicina "spiritualmente"..

Abbraccio forte entrambe e tutti coloro che scrivono qui e sono sempre nel mio cuore.

Linetta


antonella90
Membro
Messaggi: 25
Iscritto il: sab 5 gen 2013, 20:24

Messaggio da antonella90 » sab 12 gen 2013, 17:26

Care amiche... Il mio Danilo peggiora di giorno in giorno... I valori continuano a precipitare... Chiunque ci dice che ormai è solo questione di tempo. Lui è ancora molto lucido,ragiona,parla e scherza... Non ci posso credere che saranno solo pochi mesi o forse giorni.. Ho tanta paura. Ogni giorno gli ricordo che lo amo,che lui è la cosa più bella che ho,che un giorno il nostro amore verrà coronato...ma ormai non c è più tempo,ogni progetto è nullo...solo la speranza non mi abbandona mai,i suoi sorrisi sono la mia forza. Non ho la forza per affrontare questo maledetto futuro perché il presente mi ha prosciugato tutto... X che cosa continuare?? Non c''è niente che possa darmi un minimo di carica positiva... Certo lui non soffrirà più e finalmente dopo mesi di nottate riuscirà a dormire x sempre...il mio egoismo però mi porta a dire che io farei questa vita x sempre,andandolo a trovare in ospedale,restare lì anche la notte e coccolarmelo infinitamente... Adesso è tardi per ogni cosa! Posso solo urlare al cielo la mia rabbia,il mio dolore,la mia tristezza... Cambierò città,scapperó da tutto...ogni angolo a Palermo parlerà di noi...anche il mio lavoro,eravamo pure colleghi... È ingiusto tutto questo... Mentre il mondo corre noi ci fermiamo...la gente continuerà a fare la propria vita,ma io,noi ci fermeremo lì...in quel giorno a quell'ora...e con la luce spenta aspetteremo il loro arrivo.


Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”