mi manchi...

In questa stanza è possibile dare parola a ciò che si vive come paziente, familiare, amico, condividendo la propria esperienza ed esprimendo le proprie emozioni in un clima di accoglienza, fiducia e rispetto.
Rispondi
linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » mer 23 mag 2012, 21:05

Ho appena trovato un tuo scritto che ero sicura di aver buttato via...sorrisi e lacrime, ti adorerò per sempre e spero, come dice Giulia, ti arrivi tutto questo immenso amore ciao


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » ven 25 mag 2012, 13:10

Svegliarsi al mattino, avere tutta la giornata davanti, la stanchezza si sente già ma in realtà e' solo tristezza e tanta nostalgia. Sono insopportabili i soliti rumori della vita degli altri, alzarsi e' faticoso. Mi guarda dalla fotografia che ho messo accanto al letto, sembra vicino eppure molto lontano. Non penso ci sia niente da fare di fronte a questa cosa, che avvolge tutto e mi fa arrivare alla sera stremata ma senza sonno. Dovrò accettare e basta che sia accaduto e che questa e' stata la nostra storia. Ciao tesorino caro.


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 26 mag 2012, 2:36

Mi sembra passato tanto tempo ma non e' così . E' che il tempo x certi versi di e' proprio fermato dentro di me anche se le giornate sono piene come sempre. Anche per il tuo amico Simone e' così. Parliamo di te, sei in ogni cosa, in ogni pensiero , nella nostra stanchezza senza riposo. Ti amiamo con grande tenerezza. Sei vivo dentro di noi. Un abbraccio.


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » sab 26 mag 2012, 13:45

Fin dal risveglio sei nel mio cuore. Spero ti arrivi questo messaggio ciao tesoro


GiovyeDom
Membro
Messaggi: 3
Iscritto il: ven 25 mag 2012, 21:21

Messaggio da GiovyeDom » dom 27 mag 2012, 2:22

Sono vicina a tutte voi....siete donne eccezionali.


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » dom 27 mag 2012, 6:34

vorrei che tu mi abbracciassi ancora, forte, forte come facevi spesso. Abbracciavi in modo totale, con fiducia, come un bambino. Manchi tantissimo, tutte le cose si sono svuotate, quasi non servono. Ti porto sempre con me. Ciao, piccolino.


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » mar 29 mag 2012, 4:48

Oggi sono tornata a trovarti.. Grande dolore, non ci credo davvero tu sia li'. Sarà come dicono che chi abbiamo amato vivrà per sempre nel nostro cuore, non lo dubito, solo che adesso non riesco a fare molto di più che guardare la tua fotografia e dire che non mi sembra possibile sia accaduta una cosa definitiva, che più di ogni altra e' "per sempre" davvero. Ti abbraccio forte, vorrei sentirti in qualche modo, mi manchi tantissimo.


giulia1978
Membro
Messaggi: 102
Iscritto il: lun 27 feb 2012, 16:40

Messaggio da giulia1978 » mar 29 mag 2012, 18:14

Linetta è proprio l'eternità che mi spaventa. Non riesco a credere che non la rivedrò più, per sempre, mai più. La mia mamma... anch'io non riesco a credere che sia successo proprio a lei. E il tempo non migliora le cose anzi, mi ricorda quanto è difficile sopravvivere ogni giorno senza la voce, senza la sua espressione indagatoria che aveva quando una cosa non le tornava, senza quel suo modo di vestire più alla moda del mio. Tra me e lei, io ero la vecchia... lei, nel profondo, era ancora una bambina.


linetta
Membro
Messaggi: 1892
Iscritto il: mar 15 mag 2012, 23:41

Messaggio da linetta » mar 29 mag 2012, 19:16

Giulia questa assenza e' insopportabile, senza sconti. Pesa sempre e certi giorni tantissimo, proprio non so. Grazie grazie un abbraccio grande a te che mi rispondi sempre con le parole giuste. Devi aver avuto proprio una brava mamma se sei così capace di ascoltare gli altri


giulia1978
Membro
Messaggi: 102
Iscritto il: lun 27 feb 2012, 16:40

Messaggio da giulia1978 » gio 31 mag 2012, 14:52

Linetta... e invece ti sbagli. A volte penso di essere talmente acciecata dal dolore da trascurare i bisogni dei miei figli. Ci sono giorni che chiedo a mia suocera di portare a casa sua mia figlia più grande perché non ho la forza di guardarla. Il più piccolo ha solo 5 mesi e lo allatto ancora altrimenti... E' che ho un pochino finito le forze. Credevo di essere più forte e che il tempo mi avrebbe aiutato e invece mi ritrovo immersa nella solitudine delle mie giornate, sempre tutte uguali, trascorse da sola in un luogo che nemmeno mi appartiene (non ci sono cresciuta e quì non ho nessuno) a piangere senza nemmeno avere la forza o lo stimolo a uscire di casa.
Chissà se arriverà il momento in cui toccando il fondo riuscirò a risollevarmi e a ritrovare quella spensieratezza di un tempo. La felicità di una volta purtroppo no, quella non la riavrò più.

Scusa se oggi più che un sostegno sono un piattino di lacrime versate. Mi sento come un fazzoletto zuppo e pesante. Chissà se mai si asciugheranno ridandomi quella leggerezza con la quale tornando ad alzare la testa potrò sorrridere nuovamente al cielo.


Rispondi

Torna a “Raccontiamoci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti